Cosa vedere e fare all’Abetone e dintorni

La zona dell’Abetone e località limitrofe, sull’Appennino toscano ed emiliano, a me piace moltissimo!

Mi permetto di dare consigli circa questi paesini di montagna per una semplice ragione: ho trascorso tutte le estati nonché le settimane bianche della mia infanzia e adolescenza in queste località montane, tra l’Abetone e Pian di Novello per l’esattezza! 😀

Il mio consiglio è quello di visitare i paesini più conosciuti e caratteristici ovvero CutiglianoFiumalbo e Pievepelago! L’Abetone si trova a metà strada tra queste località di montagna.

Ti Creo il Tuo Tour: Abetone e dintorni

Guarda l’intero percorso su Google Maps

L’Abetone è nota sia come località di villeggiatura invernale, dati i suoi impianti sciistici, sia di villeggiatura estiva. Per gli amanti della montagna nel periodo estivo, l’Abetone offre due Riserve Naturali, quella omonima e quella di Campolino. La Riserva Naturale Abetone, inoltre, ospita al suo interno l’Orto Botanico Forestale dell’Abetone.

A circa 15 km dall’Abetone si trova Cutigliano, un paesino considerato tra i borghi più belli d’Italia. Una visita tra le sue vie è assolutamente da non perdere! Se decidete di fare una gita in questo paesino del pistoiese nelle ore pomeridiane vi suggerisco di rimanere in zona per la cena. Assolutamente da provare è il gelato artigianale alla Gelateria La Baita: ottimo il gusto mirtilli, il mio preferito da sempre!

A soli 5 km da Cutigliano, infatti, si trova Pian degli Ontani. Qui potrete cenare presso la Pizzeria la Diga, gestito dalla famiglia Bacci (Viale Beatrice, 122). Quell’antipasto a base di affettati, funghetti e bruschette con stracchino e salsiccia non so quante volte l’ho mangiato! Spero non abbiano cambiato il menù! 😛

Fiumalbo, invece, si trova in provincia di Modena e dista neanche 7 chilometri dall’Abetone. A soli 7 km da Fiumalbo si trova Pievepelago, famosa per i suoi impianti sciistici e luoghi di interesse naturalistico, tra cui il Lago Santo, un lago di origine glaciale a 1.501 metri sopra il livello del mare. Una gita al Lago Santo modenese è l’ideale per chi vuole fare un pic-nic. A poche centinaia si metri dalle rive del lago si trova anche un grande parcheggio per le auto. Il Lago Santo si può raggiungere arrivando da Pievepelago, proseguendo verso il Passo delle Radici, o dall’Abetone in direzione Fiumalbo.

Questo Ti Creo il Tuo Tour è stato richiesto da Andrea Zennaro.

Desideri anche tu un itinerario di viaggio personalizzato?

Richiedi il tuo “Ti Creo il Tuo Tour”.


Cosa vedere e fare all’Abetone e dintorni ultima modifica: 2010-07-01T11:00:50+00:00 da Francesca Turchi

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Prenota i biglietti per le migliori attrazioni del mondo

Lascia un Commento