Viaggio on the road in camper: cosa sapere prima di partire

L’altro giorno fantasticavo su come organizzare il mio prossimo viaggio, quello estivo di 2 settimane ad agosto, e ho avuto un’idea che spero possa concretizzarsi: fare un viaggio on the road in camper attraversando Austria, Germania e Paesi Bassi.

Voi cosa ne pensate? Io sono esaltata al solo pensiero!!! 😀 Ho già fatto una scaletta di tutte le tappe del viaggio che mi piacerebbe toccare ma il problema più grosso è che non avendo mai fatto un viaggio in camper non ho la benché minima idea di quale sia il vademecum del camperista!

Certo, ho guardato su internet, e su Camperonline ho trovato già molti spunti e indicazioni utili, soprattutto sulle aree di sosta, i parcheggi o i camping nei quali sostare. Poi grazie alle guide Michelin ho già fatto un preventivo dei km da percorrere e dei soldi per carburante, pedaggi e vignette.

Ma partiamo dalle cose fondamentali:

In quanti partiremo?

A questa domanda non so rispondere ancora! Sicuramente saremo io, Salvini e Sara, ma devo aspettare conferma dai miei amici e amiche! Credo che il numero “giusto”  comunque sia non più di 6. E poi si sa, per fare un viaggio di gruppo bisogna pensarci davvero bene!

Con quale mezzo?

Io sinceramente ero partita con l’idea di noleggiare un furgoncino della Volkswagen ma poi Sara mi ha fatto giustamente notare che se siamo effettivamente in 5 o 6 forse è meglio noleggiare un camper che in più ci offre la possibilità di dormire senza spese extra per l’albergo e, da non sottovalutare mai in viaggio, la comodità del wc!

Le tappe

Di seguito vi riporto l’itinerario di viaggio che vorrei seguire in camper, con alcune annotazioni riprese da vari forum e da Camperonline.it. Leggete e poi… consigliatemi! 🙂

Giorno 0:

Partenza da Pisa: partenza di notte passando per Parma-Bolzano-Bressanone fino a Innsbruck.

Spesa: 103 euro (40 euro pedaggio + 50 euro benzina + 7,90 euro vignette confine Italia-Austria)
Km: 567 km
Tempo: 6 ore

Giorno 1

Innsbruck

Arrivo a Innsbruck la mattina + Pernottamento

  • Parking per bus in Kaiserjagerstrabe 1
  • Camping Natterer See, a 7 km dal centro di Innsbruck
  • Camping Innsbruck Kranebitten in Kranebitter Allee 214 ( uscita no.83 Innsbruck Kranebitten direzione Bregenz/Garmisch/Arlberg/Zürich ) – Tel.0043 (0) 512/ 284180 – Sig. Andrea Wolfgang

Giorno 2

Innsbruck – Hohenschwangau

Spesa: 19 euro (10,29 euro benzina + 7,90 euro vignette confine Austria-Germania)
Km: 111 km
Tempo:  1,5 ore

Arrivo a Hohenschwangau la mattina. Possibilità di parcheggiare il camper sotto al castello di Hohenschwangau (circa 8 euro/giorno). Visita al castello di Neuschwanstein e partenza verso le 17.

Hohenschwangau – Monaco di Baviera

Spesa: 12 euro benzina
Km: 125 km
Tempo:  2 ore

Arrivo a Monaco verso ora di cena + Pernottamento

  • Parking gratuito in Adalbertstrabe 12
  • Camping Munchen Thalkirchen in Zentralstrasse

Permanenza a Monaco + Pernottamento per i giorni 3 e 4.

Giorno 5

Monaco – Berlino

Spesa: 55 euro benzina
Km: 590 km (passando per Norimberga e Lipsia)
tempo:  5,5 ore

Arrivo a Berlino prima di cena + Pernottamento

  • Parking gratuito in Alexanderplatz
  • Reisemobil Station in Chausseestraße 82, con tanto di sito in italiano!

Permanenza a Berlino + Pernottamento per i giorni 6 e 7.

Giorno 8

Berlino – Potsdam

Spesa: 4,21 euro benzina
Km: 38 km
tempo:  50 min

Potsdam – Amsterdam

Spesa: 58 euro benzina
Km: 635 km
Tempo:  6 ore

Arrivo ad Amsterdam a ora di cena + Pernottamento

  • Camping Zeeburg in Zuider IJdijk 20 (sito in italiano)
  • Camping Vliegenbos in Meeuwenlaan 138 (sito)

Permanenza a Amsterdam + Pernottamento per i giorni 9 e 10

Giorno 11

Amsterdam – Dusseldorf

Spesa: 22 euro benzina
Km: 232 km
tempo:  2,5 ore

Dusseldorf – Francoforte

Spesa: 22 euro benzina
Km: 230 km
Tempo:  2,5 ore

Arrivo a Francoforte nel pomeriggio + Pernottamento. Un giorno a Francoforte e rientro in Italia.

Spesa: 147 euro (90.38 euro di benzina, 27.50 euro di pedaggio e 29.12 euro di pedaggio)
Km: 953 km
Tempo:  9,5 ore

Totale km da percorrere = circa 3.500 km

Totale soldi carburante/pedaggi/vignette = circa 450 euro

Totale spesa pernottamento/sosta (per 11 giorni) = circa 500 euro (ho fatto un calcolo approssimativo considerando che in media la spesa per un camper più altre 4 persone extra costa sulle 40-50 euro/giorno).

Che ne pensate? Vorrei il vostro parere e aiuto sia sulle tempistiche e la durata di permanenza in ciascuna città ma anche e soprattutto sui camping e parcheggi nei quali sostare. Conoscete alcuni di quelli che ho segnalato? Ne conoscete altri, più centrali o più economici?

Ogni consiglio è bene accetto! E qui di seguito avete tutto lo spazio che volete!

Grazie in anticipo!!! 🙂

Viaggio on the road in camper: cosa sapere prima di partire ultima modifica: 2011-04-02T15:05:30+00:00 da Francesca Turchi

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Prenota i biglietti per le migliori attrazioni del mondo

Lascia un Commento

15 comments

  1. Monica

    Ciao
    mi hai contattato su Turisti per Caso, ma forse è effettivamente più comodo se ti rispondo qui.
    La prima cosa che devo farti notare sono i tempi di percorrenza. Troppo ottimistici. Anche se teoricamente un camper può andare a 130km/h non è assolutamente consigliabile. La velocità corretta è intorno ai 100km/h (prova a frenare un bestione del genere a 130).
    La seconda: so che la tentazione di partire in 6 è grande ma …….. valutate BENE gli spazi angusti del camper (e anche se è omologato x viaggiare in 6, perchè non sempre i posti lettop corrispondono ai posti in marcia.) Poi, tenete conto che in 6 vuole dire ogni sera fare e disfare la dinette per dormire, il che significa anche che non si può usare il tavolo, generalmente, almeno che non prendiate un camper con doppia dinette (tipo laika ecovip 2 – guarda sul sito la piantina) i posti a tavola sono 4.
    Aggiungi il fatto che la cassetta wc ha un’autonomia di 17l e il serbatoio acque chiare di circa 100l in 6 non riuscirete MAI a farvi tutti la doccia.
    Specie se siete inesperti, le autonomie idriche ed elettriche non sono facili da gestire. Gli spazi sono angusti. Non volgio essere disfattista ma molte amicizie si sono rovinate in viaggi del genere.
    Tenete anche in conto la TOTALE mancanza di privacy.
    Quindi il consiglio che intanto mi sento di darti è: VIAGGIATE MAX IN 4
    Per le soste e il resto direi che ci sei e poi in Germania problemi zero, in Olanda è quasi obbligatorio usare i camping.
    Esiste un volumetto molto comodo che è la guida delle aree di sosta in Europa. Mi informo e ti dico come trovarlo.
    ciao

  2. Monica

    Così, al volo.
    Userei i campeggi nelle città dove vi fermate due giorni, per l’autonomia (docce in camping, elettricità ecc.)
    Poi lascerei stare Francoforte (il centro storico è carino ma minuscolo e ricostruito) e piuttosto aggiungerei, nei dintorni di Monaco, Dachau (sosta solo diurna nel P del campo) e l’abbazia di Andechs (ottima birra prodotta dai frati e fantastico stinco al forno) dove si può anche pernottare.

  3. Ciao Monica,
    grazie per avermi risposto direttamente qui sul blog come ti avevo chiesto! Devo ammettere che sì, un po’ mi hai demoralizzata, ma tutto è ancora da decidere e quindi il viaggio può essere modificato e riorganizzato!
    Volevo precisare alcune cose in base ai vari punti che hai trattato, così mi puoi eventualmente ricorreggere o dirmi se può andar bene a tuo giudizio:

    – per i tempi di percorrenza convengo con te che siano quelli “ottimali”, ma come ho spiegato mi sono affidata ai percorsi Michelin e quelli erano i tempi e i costi. Ovviamente non ho intenzione di correre col camper, anche perché né io né il mio ragazzo o amici che conosco lo hanno mai guidato. Sarà il male di viaggiare con più calma e impiegare 2 giorni in più!

    – per la questione “quanti” io avevo preventivato di partire in 5 o 6 (almeno 2 uomini per le questioni pratiche!) e di noleggiare un camper da un posto in più: nello specifico se siamo in 6 quindi prendere un camper da 7, appunto perché so che gli spazi sono ridotti. Un viaggio in camper non l’ho mai fatto ma ho alle spalle tutta un’adolescenza di vacanze in roulotte, quindi so cosa significa! 😉
    E per il fatto di andare con amici in vacanza, senza privacy e con una bella dose di tolleranza, ho già avuto esperienze di viaggi di gruppo e quella è forse l’unica cosa che non mi preoccupa! 🙂

    – per la questione wc/doccia, invece, ho considerato che sì, il bagno serve necessariamente durante gli spostamenti ma la doccia ce la faremo sempre nei camping dove sosteremo. E’ un pensiero sbagliato?!?

    Grazie inoltre per i suggerimenti sull’abbazia di Andechs e Dachau. Mi piacerebbe molto andarci! Francoforte sinceramente non mi alletta, ma dato che era di passaggio avevo pensato di fare una sosta lì, almeno per la notte del ritorno!
    Aspetto una tua risposta alle annotazioni riportate sopra.
    Grazie ancora!

  4. Monica

    Ok allora prima di tutto assicuratevi col noleggiatore che effettivamente i posti omologati per il viaggio siano quelli che vi servono.
    Se siete in 6 dovete assolutamente prendere un camper 7 posti (ma anche in 5) per il discorso che ti ho fatto sul tavolo per mangiare.
    Ottima idea quella di farsi la doccia nei campeggi. In Germania spesso ci sono aree attrezzate a pagamento con docce (mi viene in mente fussen)
    Importante: fatevi spiegare bene come si trasforma in letto la dinette e viceversa.
    Il gavone sotto il letto a castello si rivelerà molto utile x lo stivaggio se siete in tanti.
    Se pensate di non usare la doccia del camper, procuratevi un bastone estensibile (quelli “telescopici da tenda) e delle grucce, la doccia sarà ottima x stendere accappatoi ecc.
    In germania molti camping hanno lavatrice/asciugatrice a gettone (da mamma dico …. mano santa)
    Se poi volete del divertimento:
    http://www.tuttobaviera.it/speciale4.html
    http://www.infoparks.com/it/r_parcs/germany/parcs/DEU040/frameset.htm

    ciao, se hai altre domande, chiedi pure

  5. Ciao Monica, grazie infinite per tutti i tuoi consigli, da camperista e da mamma!!! Li terrò bene a mente! Se mi verranno in mente altri dubbi o domande mi rifarò viva! ciao e grazie di nuovo! 🙂

  6. fabrizio

    Ciao Francesca, ho visto il tuo twit e poi ho letto velocemente il programma e le considerazioni di Monica. Concordo pienamente e non farei che ripetermi. Parola di camperista con decennale esperienza.
    Calcola anche che un camper con 7 posti letto quasi sempre è omologato per il viaggio con 4 persone max. per una questione di pesi. quindi senza rovinare le amicizie usa questo come “limite” anche perchè in Italia magari passi ma all’estero se ti fermano e ti pesano sono dolori.
    Per il resto camperonline è la bibbia! Giralo in lungo e in largo soprattutto il forum e troverai tanti camperisti disposti a darti tutti i consigli del caso.
    Riassumendo:
    -camper mansardato grande con matrimoniale in coda e garage sottostante per caricare tutto quello che vi serve (dentro lo spazio è veramente poco)
    – ricordati che sei alta e lunga (occhio agli alberi e alle curve)
    – usa il wc solo se non hai alternative e se alla sera sei in campeggio o area attrezzata vuota sempre la cassetta
    – se puoi fai la doccia in campeggio (in Austria ci sono campeggi con bagni che non hanno niente da invidiare ai Grand Hotel)
    – come già detto da Monica è vero che il motore arriva a 130, ma la media per goderti il viaggio è tra i 90 e i 100 K/h.
    – se noleggi un camper ti danno (forse) un tubo per fare rifornimento di acqua. Se ti procuri qualche attacco rapido è meglio.
    -potrei andare avanti all’infinito, ma mi è venuta un’idea.. se vuoi creati un gruppo di “soccorso”, così qualsiasi cosa ti serva avrai sempre la risposta alle tue domande!
    (se vuoi io ci sono)

    Spero di non averti tediato troppo. Ricordati che in camper la vacanza inizia con il viaggio. Ciao

  7. Ciao Fabrizio, e grazie davvero per tutti questi utilissimi consigli!!! Wow… mi fa veramente piacere che dei “veri” camperisti mi stiano dando una mano!!! Ti contatterò sicuramente se avrò bisogno di altre informazioni! Questo viaggio in camper per me è un’esperienza nuova e sono già elettrizzata all’idea!!! Ciao e a presto! 😀

  8. Andrea

    Ciao Francesca,
    ho trovato questo blog per caso, girovagando su twitter.
    Il primo consiglio che mi sento di darti e’ di rivalutare la spesa del gasolio (gisto la settimana scorsa sono andato in camper a Milano al concerto dei Jamiroquai: circa 600 km, a/r, con € 110,00 di gasolio! O_O). E non ho un piede “pesante”.
    Poi i componenti dell’ “equipaggio”: detto sinceramente 5-6 persone sono tantissime su un camper. Dovrete essere particolarmente “affiatati”, altrimenti sara’ un “dramma”! Inoltre ti consiglio di valutare esclusivamente veicoli che abbiano i posti letto “pronti” tanti quanti i passeggeri: sfare/rifare la dinette ogni notte/mattina non e’ comodissimo!
    Comunque i miei complimenti per il bellissimo giro che hai in mente! ^_^

  9. Ciao Andrea,
    e grazie per i tuoi preziosi consigli! Questo viaggio in camper tra Austria, Germania e Paesi Bassi è ancora tutto in fase di preparazione e ogni consiglio o suggerimento è ben gradito! Per la questione spazio/persone a bordo quindi cosa mi suggerisci di fare? Di noleggiare un camper da 4 posti qualora fossimo in 4 o da 5 poste se fossimo in 5? Per “posti pronti” cosa intendi? Comunque sia io avrei una mezza idea di lasciare sempre i letti pronti e di non trasformarli mai in dinette. Durante il viaggio si mangerà al sacco e durante i giorni di permanenza in una città staremo in campeggio, quindi ci organizzeremo di conseguenza: tavolino all’aperto o qualcosa di simile! Dimmi tu se pensi che tutto questo possa avere un senso oppure no! E grazie in anticipo 😉

  10. Andrea

    Ri-ciao Francesca!
    Beh, io sono un po’ di parte per queste cose, lavorando… in un azienda che vende/noleggia camper! 😉

    Per “posti letto” di un camper si intendono quelli che sono in totale fruibili, quindi sono compresi quelli che, in parole povere, vengono ricavati dai vari tavolini.
    Per “posti omologati” si intende il numero di persone che possono viaggiare su quel veicolo (numero che, spesso, e’ inferiore ai “posti letto”)
    Per “posti fissi” si intendono quelli gia’ pronti, senza dover “smontare” la dinette (che e’ la zona del tavolo).

    Per 4 persone, tipo 2 coppie, si consigliano camper con un “doppio matrimoniale” (uno in mansarda, uno in coda), tipo questo:
    http://www.caravanbacci.com/noleggio/laika-x-710-categoria-premium

    Altrimenti ci sono soluzioni alternative, anche piu’ comode a livello di disposizione interna, come questi:
    http://www.caravanbacci.com/noleggio/roller-team-pegaso-gtx-categoria-premium
    http://www.caravanbacci.com/noleggio/roller-team-autoroller-7-categoria-comfort
    http://www.caravanbacci.com/noleggio/laika-x-700-categoria-comfort

    In piu’, ti consiglierei di leggere anche qua:
    http://www.caravanbacci.com/content/prima-di-partire
    ci sono validi e pratici consigli proprio per i “neofiti” del camper! 🙂

    Inutile dire per quale azienda io lavori, vero? ^_^

    PS: l’idea dei pasti al sacco presuppone che il meteo sia sempre perfetto. Il problema e’ che vai in zone dove il sole non e’ propriamente sempre scontato, anche in quel periodo, quindi, piu’ siete comodi, meglio e’!

  11. Ciao Andrea,
    grazie per le dritte! Conosco la CaravanBacci! Qualche giorno fa avevo inviato una richiesta di preventivo ma a quanto pare non ci sono camper disponibili per tutto agosto! Ahiahiahi 🙁
    Per il meteo, acc… non me la gufare per favore! Spererei di trovare bel tempo!!!
    A parte tutto comunque, intanto devo/dobbiamo decidere in quanti partire. Poi la scelta del camper verrà di conseguenza. Se passo da voi per dare una prima occhiata posso rivolgermi a te? 😉

  12. Ciao Francesca,
    concordo con quanto detto sopra.
    Aggiungo: il viaggio con il camper ognuno lo interpreta come più gli piace ed io non mi permetto più di dare consigli. Io che praticamente ci sono nato più di 40 anni fa… ancora oggi sento un’inconfondibile senso di libertà estrema anche solo quando mi metto al volante per portarlo in rimessaggio.
    I programmi di viaggio.
    Beh l’ammetto è il mio lavoro farli. Propprio per questo quando andiamo via da soli cerchiamo di evitarli il più possibile. In realtà una traccia ovviamnete la facciamo sempre ma le “scoperte on the road”, inaspettate e indimenticabili restano l’attazione che cerco. Chairo che il gruppo / famiglia deve essere conscio del tipo di viaggio che si sta facendo.

    Le città. Il camper forse non è fatto per le città. E’ un’affermazione un po’ forte ma sicuramente non è il terreno dove il veicolo del turismo all’aria aperta da il meglio di se. Io per esempio a Monaco preferisco Erding collegata con la metro fino al centro della città. C’è un campeggio / area di sosta, un centro sportivo con piscine, un piccolo centro storico accogliente e qualche birreria (Erdinger).

    I km. Fatene meno.
    Ci sentiamo domani su #ZTL

  13. Andrea

    Certo che puoi!
    A parte questo fine settimana (che me lo prendo luuuuuungo, visto che vado a fare… la maratona di Londra! ^_^), mi trovi praticamente sempre qua (maremma…)

    Sulla disponibilita’… sinceramente non so… ma se mai tu passassi da qua, possiamo vedere di intercedere presso i colleghi! 😉

  14. Ciao Paolo, e grazie per il tuo contribuito! non vedo l’ora di “conoscerti” domani per la #ZTL sui Viaggi in Camper! Io sai, sono alle primissime armi e non ho mai fatto un viaggio in camper ma la sola idea mi affascina e mi elettrizza! E in più io che ho un’anima profondamente organizzativa non potevo almeno farmi un breve itinerario delle città/itinerari che vorrei toccare!
    Ora come ora il mio problema maggiore è quello di scegliere, o meglio trovare, gli altri viaggiatori che intraprenderanno con me questo tour on the road! Ero partita troppo ottimista, sperando che le persone che si erano dette inizialmente interessate fossero poi quelle effettive. Ma, ahimè, non è così! Ad oggi siamo in 3 sicuri a partire. Ci mancano l’eventuale 4° o 5° viaggiatore. E personalmente, anche se di viaggi in camper ne so poco o nulla, credo che sia molto importante avere almeno 2 uomini a bordo, soprattutto per questioni pratiche! A domani, e ancora grazie per i consigli! 😉

  15. Grazie Andrea,
    allora ci risentiremo più avanti, quando avrò le idee più chiare sul numero di persone che saremo per questo viaggio! Ciao ^_^