Santa Cesarea Terme in Salento

Nella splendida penisola salentina sorge Santa Cesarea Terme, antico centro con poco più di 3.000 abitanti che si trova a meno di 20 Km da Otranto. Superate le tante curve che separano i due centri, oltre un paesaggio aspro e affascinante troviamo questa località, che subito ci apparirà diversa. Sarà per le sue ville del 1800, sarà per quell’atmosfera da cartolina che qui si respira, fatto sta che Santa Cesarea è da sempre una delle mete più amate del Salento.

La zona di Santa Cesarea Terme è famosa per i suoi centri termali. Nel corso dei secoli si sono susseguite molteplici leggende sulla nascita di queste sorgenti, la più popolare delle quali vuole che la giovane Cesaria, nel pregare il Signore affinché riuscisse a sfuggire dal malefico padre, venne salvata da un angelo mentre il perfido genitore, avvolto da una nuvola nera, cadeva in mare. Nel punto esatto del luogo della caduta l’acqua iniziò a bollire e mai smise: da allora nelle acque di Santa Cesarea Terme si iniziò a sentire l’odore di zolfo.

Per chiunque abbia in programma delle vacanze in Salento, Santa Cesarea dovrà essere assolutamente nel programma di viaggio, sia come visita giornaliera che come permanenza stabile. Dobbiamo dire che il luogo è adattissimo agli amanti della subacquea o, in generale, delle coste più rudi.

Non vi sono vere e proprie spiagge, quindi nel vostro bagaglio iniziate a mettere quelle comode scarpette per camminare sugli scogli. Qualche stabilimento balneare c’è, ma la costa è essenzialmente rocciosa, caratterizzata da insenature, grotte e magnifiche pareti a picco sul mare. Un mare cristallino, i cui colori variano dal blu intenso all’azzurro acceso.

Per ammirare le meraviglie che avvolgono Santa Cesarea Terme ci si deve recare innanzitutto alle piscine naturali createsi nel corso degli anni al di sotto di una cava di tufo calcareo. Bagnarsi in queste acque dona una straordinaria sensazione: l’acqua è quasi sempre calma e bassa. L’unico fastidio può essere la troppa folla nei periodi di maggiore affluenza turistica, ma in quale località balneare non sarebbe così?

Altro angolo di paradiso a Santa Cesarea è la Cala di Porto Miggiano, perla del Salento incastonata in un tratto di costa ricco di fascino con i suoi faraglioni e le sue tante grotte. La caletta si trova all’interno di un’insenatura e offre ai bagnanti uno scenario unico non solo per i suoi colori, ma anche per i fondali rocciosi.

Guest post di Raffaella Petraroli

Foto di Enrico Nuzzo

Santa Cesarea Terme in Salento ultima modifica: 2011-04-29T15:05:29+00:00 da Guest Post

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Lascia un Commento

4 comments

  1. Elisa

    Bè da salentina sono molto contenta di leggere questo post, su un blog che seguo per avere “dritte” utili per le mie vacanze.
    Venendo da Gallipoli non posso che sposorizzare una visita anche nella mia città, durante le vacanze in Salento. Certo meglio se in periodi diversi da agosto, ad esempio giugno o settembre.
    Consiglio anche io Santa Cesarea Terme che a differenza di Gallipoli, si trova sul versante roccioso dell’Adriatico, zona perfetta per chi preferisce la scogliera alle spiagge modaiole del versante ionico.

    Elisa 🙂

  2. Ciao Elisa,
    io non sono mai stata nel Salento anche se anni fa ho trascorso le mie vacanze estive in Puglia e mi è piaciuta molto!
    Ti andrebbe di scrivere un guest post sulla tua Gallipoli da pubblicare sul mio blog? Scrivimi una mail a francescaturchi83@yahoo.it 😉

  3. Elisa

    Ciao Francesca, certo…lo scrivo molto volentieri 😉
    A presto.

  4. Pingback: Torre dell’Orso in Salento: tra faraglioni e scogliere | TRAVEL'S TALES