Viaggio in Kenya – prima parte

Quello che sto per raccontarvi è il viaggio più bello della mia vita.
Ho 24 anni ma vi giuro che un viaggio in Kenya apre gli occhi su tante cose e fa scoprire posti che nemmeno pensavi esistessero!

La pianificazione del viaggio in Kenya

Ora vi farò ridere, e probabilmente mi tirerò dietro un po’ di offese! Il motivo è questo: due settimane fa, di sabato mattina io e M. siamo andati in agenzia di viaggi e abbiamo chiesto informazioni e disponibilità per il Kenya. La risposta ci è arrivata come la manna dal cielo: “Potete partire lunedì con un 2X1 e spendere 850 euro a testa anziché il doppio!”. Ci riflettiamo: agosto, viaggio in Kenya di 9 giorni, volo da Milano e albergo con servizio all inclusive! Detto e preso! 😉

Passaporto Kenya
Il problema ovviamente erano i tempi, cavolo… partivamo dopo 48 ore!!! Menomale che avevamo già il passaporto, e il problema di cosa mettere in valigia era secondario. Quello che ci preoccupava era la questione di quali vaccini dover fare o meno. Prima della partenza ci siamo quindi informati, andando perfino in farmacia, ma alla fine abbiamo deciso di non prendere alcuna pasticca per la malaria. Non è stata una decisione da incoscienti, ve lo garantisco. Ci hanno tranquillizzato infatti che la profilassi antimalarica non è obbligatoria, l’importante è partire attrezzati di spray e salviette anti-punture. Col senno di poi vi dico che durante il mio viaggio in Kenya non ho visto nemmeno una zanzara e che la maggior parte dei turisti che abbiamo conosciuto laggiù era partita senza fare il vaccino!

Il viaggio verso il Kenya

Arriva il lunedì mattina e partiamo da Pisa in treno per Milano, dove alle 23 la sera prendiamo il volo per Mombasa. Il volo è Blu Panorama con scalo a Zanzibar. Il viaggio devo dire che è andato abbastanza bene, le poltrone in aereo erano comode, i film erano in lingua italiana e la cena servita a bordo non era male! Alle 8 (ora locale) di martedì finalmente arriviamo in Kenya (1 ora di fuso orario con ora legale in Italia).

Viaggio in Kenya
La prima cosa che ci hanno chiesto non appena abbiamo messo piede in terra africana è stata pagare 40 euro di tassa di ingresso. Dopo la procedura standard di controllo siamo usciti dall’aeroporto di Mombasa e ad aspettarci abbiamo trovato delle persone che ci hanno scortato in pullman, insieme ad altri viaggiatori, fino a Watamu dove abbiamo alloggiato per l’intera vacanza.

Continua…

Guest post di Federico Turchi

Viaggio in Kenya – prima parte ultima modifica: 2011-08-12T08:48:45+00:00 da Guest Post

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Lascia un Commento