Cosa vedere a Siena in un giorno

State pensando di trascorrere un giorno a Siena?

In questo post vi voglio raccontare cosa vedere a Siena attraverso le fotografie che ho scattato durante il blog tour Terre di Siena, iniziando l’itinerario alla scoperta della città da dove lo abbiamo intrapreso noi, da Porta Romana.

Passeggiando per Via Roma, alle mura della città, l’occhio inequivocabilmente cade sui braccialetti coi colori della rispettiva contrada. Siena conta infatti ben 17 contrade del Palio storico. Quelle di colore rosso e giallo (nella foto qui sotto) sono della contrada Valdimontone. Camminando per le strade della città si incontrano poi la contrada dell’Oca, della Torre, della tartaruga, etc. Uno degli scorci più belli di Siena, a mio giudizio, si può ammirare raggiungendo la Basilica di San Clemente in Santa Maria dei Servi. Nella foto che ho fatto potete averne un piccolo assaggio!

Proseguendo verso il centro di Siena si raggiunge poi la piazza del mercato e la Loggia dei Nove con la Torre del Mangia.

Fino ad arrivare alla bellissima ed immensa Piazza del Campo, location nella quale si svolge il celeberrimo palio di Siena a Luglio e ad Agosto.

Volgendo lo sguardo verso l’alto, maestosa, si erge la Torre del Mangia che prende nome da Giovanni di Duccio, il primo campanaro della torre, meglio conosciuto come Mangia Guadagni per la sua abitudine a spendere tutti i suoi averi mangiando nelle osterie di Siena. Nella piazza si trova inoltre la più importante fontana pubblica fortificata della città, Fonte Gaia.

Camminando ancora un poco si raggiunge il Duomo di Siena, realizzato in marmo rosa e verde (anche se a primo sguardo può sembrare bianco e nero). L’ingresso al Duomo è a pagamento (3 euro) ma una visita al suo interno è altamente consigliata, soprattutto – ci hanno spiegato durante il blog tour da dopo il Palio di Siena fino ad ottobre quando il pavimento di marmo della chiesa, completamente intarziato, viene scoperto totalmente (in tal caso il costo d’ingresso è di 6 euro). Dice che nel periodo della scopertura del suo pavimento la cattedrale sia una vera bellezza (una buona occasione per rivisitare Siena prossimamente)!

Dopo aver ammirato il Duomo in tutto il suo splendore non si può non scendere per arrivare al Battistero. Non tutti sanno però che tra l’uno e l’altro si trova il Facciatone, ovvero la la facciata incompiuta del Duomo di Siena. Alla fine del ‘300 infatti i senesi decisero di ampliare il Duomo, facendo sì che quello che noi conosciamo oggi come la cattedrale ne diventasse solo il transetto. Ma a causa della peste i lavori di ampliamento si interruppero varie volte lasciando la navata incompiuta.

Scendendo la gradinata dietro al Facciatone si raggiunge infine il Battistero di Siena (ingresso 3 euro), che si trova letteralmente ai piedi del Duomo.

Proseguendo per le strade interne della città si passa davanti alla Loggia della Mercanzia, la storica loggia dei mercanti.

 

E ancora a Piazza Salimbeni, la famosa piazza dedicata a una delle famiglie storiche della città, i Salimbeni per l’appunto, avversari dei Tolomei, che si contendevano a vicenda il predominio di Siena.

Altra tappa da non perdere durante la visita della città è la Basilica di San Domenico, risalente al 18° secolo: una delle più importanti chiese di Siena che al suo interno custodisce la reliquia della testa di Santa Caterina da Siena.

Una volta arrivati sul belvedere della Basilica armatevi di macchina fotografica: la visuale panoramica di Siena da questo punto è davvero suggestiva.
A fine giornata, concludete la vostra visita a Siena con una bella passeggiata sui bastioni della Fortezza Medicea.


Cosa vedere a Siena in un giorno ultima modifica: 2012-05-16T23:01:41+00:00 da Francesca Turchi

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Dai un'occhiata anche qui!

Prenota i biglietti per le migliori attrazioni del mondo

Lascia un Commento

4 comments

  1. Non so perchè ma questi posti mi sembra di averli visti di recente…
    Brava Frà, leggera ed incisiva allo stesso tempo.
    E poi che foto…

  2. Francesca Turchi

    Grazie Ernesto, mi hai fatto un bel complimento che ho molto apprezzato! 🙂

  3. speriamo di riuscire a vederli presto questi posti, magari se ci fai da cicerone ancora meglio 😉 …. e mi manca sempre Pisa, chissà di rimediare presto.
    un caro saluto
    marta

  4. Francesca Turchi

    Ciao Marta, certo! E quando verrete a Pisa vi farò da Cicerone ancora più volentieri 😉