Torino Magica: tour di notte alla scoperta della Torino esoterica

Durante il mio ultimo viaggio a Torino ho fatto il tour Torino Magica organizzato dal tour operator Somewhere!

Sono un’appassionata di magia ed esoterismo e non vedevo l’ora di fare questo tour. E’ stata un’esperienza bellissima ed imperdibile, di quelle che mi sento di consigliare a tutti voi, sia per chi è torinese sia per i turisti, e anche a chi non è appassionato del genere.

Il tour Torino Magica è una gita notturna nella Torino più misteriosa alla ricerca di particolari insoliti, misteri e luoghi esoterici che non avrei mai avuto l’occasione di scoprire da sola. L’itinerario è ben strutturato e le guide sono brave e molto preparate! Il tour viene organizzato tutti i giovedì e sabato sera con ritrovo alle ore 20.30 in Piazza Statuto 15, sotto ai loggiati, e partenza in autobus alle ore 21. Il costo del biglietto è di 22 euro a persona, e il programma li merita tutti! Il tour è disponibile, su richiesta, anche in francese, inglese, spagnolo, tedesco, giapponese e russo.

Torino Magica si svolge sia in pullman che a piedi per una durata complessiva di 2 ore e 30 minuti alla scoperta di punti della città particolarmente interessanti dal punto di vista esoterico. Esistono infatti 2 triangoli nel mondo della magia: il triangolo della magia bianca che tocca le città di Praga, Lione e Torino, e il triangolo della magia nera che comprende Londra, San Francisco e Torino. La città di Torino… si trova sia nell’uno che nell’altro!

Il tour parte da Piazza Statuto, l’epicentro delle energie negative della città, il “cuore nero” di Torino, e si snoda attraverso una sequenza di luoghi associati a simbolismi e significati misteriosi.

Torino Magica

Si costeggia il monumento ai caduti del Frejus, costruito nel 1978 per celebrare l’inaugurazione del traforo: vediamo una montagna sulla quale si trovano delle figure bianche che tentano di salire. Sono i Titani (gli uomini), che cercano di raggiungere il Genio alato (l’intelligenza umana) scalando la piramide della conoscenza. Si nota che la figura alata ha in testa una stella a cinque punte: è forse Lucifero che dà le spalle a ovest (al monte Frejus) e guarda Via Garibaldi per conquistare Piazza Castello?

In autobus si prosegue nella zona ovest della città, quella della magia nera (a ovest tramonta il sole=oscurità=maligno). Si passa dal Rondò della Forca dove nell’800 avvenivano le esecuzioni per impiccagione, da via Bonelli n. 2 che è stata per generazioni la casa del boia, da Piazza Palazzo di Città dove nel Medioevo venivano bruciati gli eretici, e costeggiando gli eleganti palazzi iniziamo a notare delle teste di animali in muratura sulle facciate dei palazzi e sotto i terrazzi. Arriviamo in Piazza Solferino dove inizia il percorso Torino Magica a piedi.

Qui si trova la Fontana delle Quattro Stagioni, o Fontana Angelica. Costruita negli anni 30, doveva essere posta davanti al Duomo di Torino ma la chiesa si rifiutò per la natura delle figure rappresentate, considerate simboli massonici: due donne che raffigurano l’Estate e la Primavera e due uomini che raffigurano l’Autunno e l’Inverno. Tutt’interno alla piazza si trovano innumerevoli simboli collegati alla massoneria e alla magia nera. Questa è una zona oscura della città e tutto un susseguirsi di banche (soldi=Diavolo): nessun bar, ristorante o negozio.

In Via Alfieri si trovava la Loggia Massonica dove ancora oggi si può vedere il portone in legno con simboli massonici, e in Via Lascaris, dove oggi si trova una banca, si trovava il Palazzo della Massoneria: per terra sul marciapiede lungo il palazzo si trovano degli strani buchi a forma di occhi.

Torino Magica

Seguendo via Vittorio Alfieri il percorso del tour Torino Magica diventa intrigante e misterioso: camminando nella zona della magia nera di Torino ci si accorge di mascheroni inquietanti, facce diaboliche, spettrali dragoni, enigmi massonici e simboli esoterici su porte e palazzi barocchi.

Torino Magica

Storie e leggende prendono vita a partire dal Palazzo del Diavolo, già Palazzo Trucchi di Levaldigi oggi (indovinate un po’?) sede della Banca Nazionale del Lavoro. Qui si trova il famoso Portone del Diavolo, una grandissima porta lignea che secondo i racconti popolari fu costruita in una sola notte dal Diavolo in persona. Si racconta inoltre che al suo interno siano accaduti episodi terribili nell’800 tra cui la scomparsa di un ufficiale francese e l’assassinio della celebre ballerina Emma Cochet.

Questo palazzo inoltre, intorno al 1600, era la sede della Fabbrica dei Tarocchi: e sapete qual è la carta dei tarocchi associata al Diavolo? Il numero 15. E qual era il civico del Palazzo del Diavolo nel XVII secolo? Via Alfieri 15 (oggi il palazzo si trova al numero 40, sull’angolo con via XX Settembre). E secondo voi qual è il numero dell’autobus che vi passa? 🙂

Torino Magica

Uscendo da Via Alfieri, si svolta un angolo e si sbuca finalmente in Piazza San Carlo, il “Salotto di Torino”. Qui iniziamo a vedere i primi simboli positivi. Avete mai fatto caso ad esempio che sopra al famoso Caffé Torino, sull’angolo della piazza, si trova un bassorilievo della Madonna con la Sacra Sindone? Forse anche i torinesi questa non la sanno!

Spostandoci verso il Duomo di Torino ci si avvicina sempre più ai luoghi bianchi della città. Sulla prima lesena della porta laterale, ad esempio, si trova una meridiana astronomica e astrologica con raffigurate le 12 costellazioni dell’anno in simboli dorati, ben visibili se ci si sposta a destra, verso la cupola. Il primo segno riportato nella meridiana è quello del Capricorno, che astrologicamente coincide con il giorno 21 dicembre, data in cui il sole “vince” le ore della notte. Sotto la costellazione del Capricorno rientra anche il 25 dicembre ovvero la nascita di Gesù.

Torino Magica

Costeggiando il Duomo fino ad arrivare nella piazzetta di Palazzo Reale si arriva nel punto più positivo di Torino, un punto “aperto” rappresentato dalla cancellata di Piazza Castello. In questo punto infatti veniva posta la Sacra Sindone per l’ostensione dei fedeli. Inoltre qui si trovano le state dei due Dioscuri Castore (a sinistra del cancello, mortale) e Polluce (a destra, immortale) con una stella a 5 punte sulla testa di entrambi.

Torino Magica

Da Piazza Castello riprende il tour Torino Magica in autobus per la parte conclusiva dell’itinerario. Si percorre Via Po, che separa nettamente in due la città di Torino: la parte positiva a est (Mole Antonelliana ≈ antenna che cattura le energie negative e le rende positive) e quella negativa a ovest (Museo Egizio ≈ Libro dei Morti).

Raggiungiamo Piazza Vittorio fino ad arrivare di fronte alla Chiesa della Grande Madre di Dio dove si trovano 3 statue: al centro quella di Vittorio Emanuele I, a destra l’allegoria della religione con la tiara ai piedi mentre quella sulla sinistra è l’allegoria della fede, una donna che in mano regge un calice. Si ritiene infatti che la statua volga lo sguardo verso il luogo in cui si nasconde il Santo Graal.

Torino Magica

Per info e prenotazioni su Torino Magica vi rimando al sito www.somewhere.it oppure potete chiamare il numero 011 6680580.

Vi informo inoltre che il tour operator Somewhere organizza numerosi altri tour per Torino tra cui Torino in Giallo, Torino Sotterranea e Torino Sotterranea 2.

Torino Magica: tour di notte alla scoperta della Torino esoterica ultima modifica: 2013-01-06T14:38:01+00:00 da Francesca Turchi

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Lascia un Commento

5 comments

  1. Filippo

    Sono sempre stato attratto da questi misteri 🙂 e finalmente dopo tanti anni, arrivo a Torino, che a mio avviso è la sede mondiale della massoneria! Dovrò passare diversi anni a Torino per studio, e ne approfitterò per fare questo Tour che mi consigli, e chissà anche ad intraprendere una personale caccia al Graal xD

  2. Bravo Filippo, allora buona permanenza a Torino e buona caccia al Graal. Il tour di Torino magica è davvero ben fatto e molto interessante. Poi mi dirai! 😉

  3. maria grazia

    Sono nata e vivo a Torino da sempre, ma leggendo questo articolo mi è sembrato di leggere delle notizie che non appartengono alla mia città. Farò questo tour, cercherò di vedere Torino con gli occhi dello straniero.

  4. Antonio

    Buongiorno a tutti, volevo chiedervi dov era possibile acquistare i biglietti grazie mille

    -1