battistero firenze

Il Battistero di San Giovanni è una delle opere che più mi hanno affascinata a Firenze.

Questo è il più antico monumento della Piazza del Duomo, dedicato a San Giovanni, patrono della città di Firenze. Per secoli ritenuto un tempio pagano, il battistero ha una forma ottagonale che allude alla speranza cristiana nella risurrezione dei morti e simboleggia l’octava dies, l'”ottavo giorno” ovvero il tempo del Cristo risorto.

Nella metà dell’XI secolo il monumento fu ricostruito nelle dimensioni attuali e arricchito di marmi pregiati. Nei due secoli successivi venne aggiunta la cupola monumentale e la “scarsella”, ovvero l’abside rettangolare posta a ovest. Tra il XIV e il XVI furono aggiunte anche le tre porte bronzee e le altre opere scultoree che illustrano le storie bibliche, raffigurate sopra alle porte.

La più antica delle porte bronzee del battistero di Firenze è quella di Andrea Pisano a sud, con le 28 formelle raffiguranti la vita di San Giovanni Battista, terminata nel 1336. Segue quella a nord di Lorenzo Ghiberti che raffigura le scene della vita di Cristo. Infine la porta dal Ghiberti a est, la Porta del paradiso come la denominò Michelangelo, che illustra in 10 formelle le scene tratte dall’Antico Testamento (oggi sostituite da copie a causa dell’alluvione del 1966: le originali, restaurate, si trovano nel Museo dell’Opera del Duomo).

Porta del Paradiso, Battistero Firenze

Oltre alla bellezza esterna del battistero di San Giovanni, il suo interno non può che sorprendere. Il grande tempio romano, che ricorda il Pantheon, ospita al centro la fonte battesimale posta su una pavimentazione che rimanda al mondo islamico, mentre la cupola coi suoi mosaici duecenteschi evidenzia l’influsso bizantino.

I mosaici della cupola del battistero di Firenze raffigurano il Cristo e le scene del giudizio universale, le gerarchie angeliche, la storia della Genesi e le storie di Giuseppe, Maria, il Cristo e del Battista.

Mosaico cupola, Battistero Firenze

Il battistero di San Giovanni è aperto tutti i giorni dalle 11,15 alle 19, la domenica e il primo sabato del mese dalle 8,30 alle 14.

Il biglietto d’ingresso costa €5 da acquistare presso gli uffici del Centro Arte e Cultura in Piazza del Duomo al numero civico 7, di fronte alla porta nord.
Non sono previste riduzioni ma esistono dei biglietti multipli Battistero + S.Reparata + Campanile + Museo a €15 e Battistero + S.Reparata + Cupola + Campanile + Museo a €23.

Per la festa di San Giovanni Battista, il 24 giugno, l’ingresso al battistero di Firenze è gratuito.

AGGIORNAMENTO: dal 25 giugno 2013 esiste un biglietto unico per visitare tutti i monumenti di Piazza Duomo a soli 10 euro.

Il Battistero a Firenze e le 3 porte bronzee: perché visitarlo ultima modifica: 2013-02-06T13:55:45+00:00 da Francesca Turchi

Perché non leggi anche...

NEWSLETTER

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email per ricevere i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio le tue vacanze in Italia, in Europa e nel mondo.

Lascia un Commento