Una delle chiese gotiche più belle di Firenze e di tutta l’Italia è senza dubbio la Basilica di Santa Croce, situata nell’omonima piazza.

La chiesa francescana risale al XIII secolo mentre la facciata attuale è stata realizzata intorno alla metà del 1800 dall’architetto Niccolò Matas, che si ispirò al gotico del Duomo di Siena e quello di Orvieto.

Internamente la basilica è maestosa e ospita notevoli capolavori: il grande polittico dell’altare dorato nella Cappella Maggiore, i dipinti della storia della pittura fiorentina del 300, specialmente le Storie di San Francesco a opera di Giotto nelle cappelle Peruzzi e Baldi, e il polittico Baroncelli, nonché il Cristo di Donatello, oggi fuori sede.

Oltre a queste grandi opere artistiche la basilica di Santa Croce è nota anche come Tempio dell’Itale glorie per i numerosi sepolcri di artisti, letterati e scienziati che ospita. Sono oltre 250 le tombe di marmo sul pavimento della chiesa e decine i sepolcri di illustri personaggi, tra cui quello di Galileo Galilei, Michelangelo Buonarroti, Ugo Foscolo, Macchiavelli, Gioacchino Rossini.

sepolcro Galileo Galilei Santa Croce Firenze

In Santa Croce a Firenze si trova anche la tomba di Dante Alighieri, al cui interno però non si trovano le spoglie del poeta morto in esilio, custodite a Ravenna. E sulla sinistra del sagrato esterno della basilica si trova il monumento di Dante realizzato da Enrico Pazzi, a conclusione delle celebrazioni dantesche del 1865 per il 6° centenario della nascita del poeta.

sepolcro Dante Alighieri Santa Croce Firenze

Uscendo dal transetto destro della chiesa il percorso di visita prosegue con la Cappella dei Medici: bellissima la terracotta con la Madonna col bambino tra angeli e santi realizzata da Andrea della Robbia intorno al 1480. Uscendo all’esterno si entra infine nel chiostro trecentesco dove si trova la Cappella de Pazzi, opera del Brunelleschi. Da ammirare la volta a botte decorata da Luca della Robbia e il fregio con medaglioni e teste di cherubini di Desiderio da Settignano, mentre all’interno della cappella i 12 medaglioni degli Apostoli sono sempre a opera di Luca della Robbia e gli altri 4 tondi con gli Evangelisti di Andrea della Robbia.

Cappella Pazzi Firenze

L’ultimo percorso di visita comprende il Museo Parigi e il Museo dell’Opera.

L’ingresso alla Basilica di Santa Croce e all’intero percorso di visita ha un costo di 6 euro. Le visite si hanno dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 17.30, la domenica solo nel pomeriggio, dalle 14 alle 17.30.

La Chiesa di Santa Croce a Firenze, il tempio dell’Itale glorie ultima modifica: 2013-02-12T17:35:40+00:00 da Francesca Turchi

Perché non leggi anche...

NEWSLETTER

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email per ricevere i miei consigli di viaggio per organizzare al meglio le tue vacanze in Italia, in Europa e nel mondo.

Lascia un Commento