Malta: Caravaggio e la Concattedrale di San Giovanni

Concattedrale di San Giovanni, Valletta malta

La Co-Cattedrale di San Giovanni a La Valletta, a Malta, è una chiesa stupenda! Chi vi dirà il contrario è perché evidentemente l’ha ammirata solo da fuori (esternamente in effetti è molto sobria con una semplice facciata e due torri campanarie) e non si è cimentato in una visita al suo interno, che è tutt’altro che essenziale. La sua unicità sta proprio in questo: nel contrasto tra la sua austerità esterna e il trionfo dell’arte barocca al suo interno!

Ma perché mi sento di consigliarvi di visitare questa cattedrale durante un viaggio a Malta? In primis perché questa è la chiesa dell’Ordine dei Cavalieri di San Giovanni, dedicata proprio al santo patrono dell’Ordine. Come alcuni di voi sapranno infatti a Malta, in seguito alla prima crociata, si venne a creare un ordine religioso cavalleresco il cui scopo era quello di proteggere la fede cattolica e l’Europa dall’attacco dei Turchi Ottomani nonché di curare e difendere i pellegrini diretti in Terra Santa: nasce così l’Ordine dei Cavalieri di Malta, che rimasero sull’isola dal 1530 fino all’arrivo di Napoleone nel 1798.

cattedrale malta

La Concattedrale di Valletta, costruita nel 1577 su commissione del Gran Maestro Jean de la Cassière, per oltre due secoli fu adibita a chiesa conventuale dell’Ordine ed è proprio grazie ai preziosi doni offerti dai Cavalieri e dai Gran Maestri che al suo interno tutt’oggi sono conservate opere davvero pregiate.
Internamente la chiesa è composta da una grande navata centrale con volta a botte e due navate laterali dove si trovano le innumerevoli cappelle. Le pareti in pietra sono interamente lavorate, intarsiate e dipinte color oro. Uno splendore! Il soffitto infine è un vero e proprio capolavoro pittorico con gli affreschi di Mattia Preti, realizzati intorno al ‘600 quando il Gran Maestro Cotoner ordinò la ridecorazione degli interni della Concattedrale di San Giovanni, che da quel momento divenne una delle massime espressioni artistiche dell’alto barocco.

cattedrale malta

cattedrale malta

La Concattedrale, essendo una chiesa dell’Ordine, è composta da 8 cappelle alle Otto Lingue dell’Ordine, e quindi all’area di provenienza dei Cavalieri: si trovano quindi la Cappella d’Italia, la Cappella d’Aragona, la Cappella di Provenza, etc. All’interno delle cappelle si trovano importanti monumenti funebri dei Gran Maestri. Inoltre, centinaia di lastre tombali marmoree rivestono il pavimento della chiesa: pensate che se ne contano ben 400.

cattedrale malta

Già così potrebbe bastare, e invece no in quanto il più bello è conservato all’interno dell’Oratorio, un tempo dedicato al culto privato. Qui sono conservate due importanti opere del famoso pittore Michelangelo Merisi, meglio conosciuto col nome di Caravaggio. Nel centro della sala si trova il dipinto di San Girolamo mentre in fondo, a tutta parete, uno dei capolavori dell’arte contemporanea: La Decollazione di San Giovanni Battista.

Caravaggio Malta

Questa opera è davvero notevole, non solo per le sue dimensioni giganteche ma anche per quei giochi di luce che a mio modesto parere solo Caravaggio riusciva a creare. In più – e questa è una cosa che io non sapevo fino a quando non l’ho vista coi miei occhi – questa opera è l’unica che riporta la firma di Caravaggio (F. Michelangelo, dove F. sta per Fratello in quanto il pittore fu nominato Cavaliere di Grazia prima di realizzare quest’opera). Se cercate la firma di Caravaggio la trovate in basso al centro del dipinto nello schizzo di sangue che esce dalla testa di San Giovanni.

Info sulla visita

La Concattedrale di San Giovanni a Malta si trova in St. John’s Street nel cuore di Valletta.

La chiesa può essere visitata tutti i giorni dal lunedì al sabato ad un costo di 6€ (3.50€ ridotto) mentre la messa si tiene tutte le mattine alle 7.30, 8.30 e la domenica alle 7.15, 8.00 e 9.15 con con messa cantata, e alle 11, 12 e 18.

Malta: Caravaggio e la Concattedrale di San Giovanni ultima modifica: 2013-05-15T14:09:47+00:00 da Francesca Turchi

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Prenota i biglietti per le migliori attrazioni del mondo

Lascia un Commento

5 comments

  1. I Cavalieri Ospitalieri, nascono prima a Rodi e poi dopo sette anni in giro per l’Europa arrivano a Malta 🙂 Mi sto facendo una bella cultura con due settimane qua. Ci sono alcune imprecisioni forse nel testo, io sto rivedendo il mio ora 😉

    -1
  2. Ciao Federica, grazie per la segnalazione! 🙂 Allora ti seguirò così da rivedere se ci sono imprecisioni. Buon viaggio a Malta, è stupenda (ma so che lo hai già scoperto da sola! ;))

  3. Sì, più che stupenda, anche se ancora mi mancano diverse cose che hai visto tu. Me la sto prendendo con calma dato che ho più tempo… ma voglio vedere tutto!
    La storia dei Cavalieri di Malta però m sta affascinando parecchio!

  4. Hai la fortuna di avere due settimane a disposizione, sono certa che vedrai tantissimi posti e te la girerai (quasi) tutta!
    Peccato che non è stagione, come non lo era per me, per fare il bagno al mare. Quell’acqua cristallina mi tentava da impazzire! 😀

  5. mirco

    Se amate la pittura di Caravaggio, davanti alla Decollazione di San Giovanni Battista, restateci almeno 10 minuti…è solo dopo un pò che l’occhio si è abituato all’oscurità dell’opera… magicamente compaiono particolari,tonalità di colore e dettagli che la rendono sicuramente unica…
    Nel San Girolamo dirimpetto è ancora il grande Caravaggio che conosciamo ,l’impatto è quello delle grandi opere romane ,tutto è chiaro ,evidente ..nel San Giovanni invece,data anche la dimensione dell’opera, secondo me, ognuno ci può trovare dei messaggi e sensazioni diverse.