Montisi e il silenzio assordante della Toscana

Nel cuore più verde della Toscana esiste un piccolo borgo abitato da 400 abitanti: oggi vi porto a Montisi, una frazione del comune di San Giovanni d’Asso che merita senz’altro una visita se ci si trova tra Siena e Bagno Vignoni.

montisi

Montisi è il classico paesino medievale toscano: silenzioso, semplice, circoscritto, fatto di case in mattoni e stradine strette strette dove solo con l’Ape o la Panda si riesce a passare.
Delizioso!

Montisi

Luoghi come questo meritano di essere visitati senza una ragione ben precisa: non ci sono chiese o piazze di strabiliante fama o bellezza. Qui è il borgo stesso che merita, ogni suo scorcio, ogni dettaglio. Come alcuni negozi, che sembrano essersi fermati nel tempo. Non vi sarà difficile individuarli percorrendo via Umberto I. A me hanno colpito in particolar modo la Galleria Agnelli, che risale al 1870, e la macelleria Casini degli anni ’40-’50.

Montisi

Montisi

Mi sono poi ritrovata a fotografare altri particolari, che non sfuggono se si passeggia con occhio attento. Un esempio sono i sassi di Ghigo: Ghigo è un artigiano che vive e ha sempre vissuto a Montisi e da anni ormai realizza sculture in pietra che rappresentano scene di vita campestre o legate al paese. I suoi sassi si trovano sparsi lungo le vie di Montisi mentre un’esposizione permanente è presente in via Castello.

Montisi

 

Da visitare a Montisi

Se vi trovate nel Senese e deciderete di fare una gita fuori porta a Montisi (vi consiglio di fare tappa anche nella vicina Lucignano d’Asso) ho scoperto che nel centro storico ci sono un paio di agriturismi e locande dove eventualmente pernottare, mentre lato food ci sono 6 ristoranti, di cui 2 aperti anche in inverno.
Inoltre ci sono un paio di chicche che vi invito a scoprire, ovvero:

  • il piccolo teatro

A Montisi si trova infatti uno dei teatri più piccoli d’Europa. Soli 52 posti per un totale di 4 spettacoli l’anno.
Il teatro è stato costruito nella Grancia, la possente fortezza-fattoria del ‘300 situata all’estremità meridionale del centro storico del paese e dopo un lungo periodo di chiusura è stato riaperto al pubblico nel 2005.

Montisi

Montisi

  • il negozio del marionettista

Francesco è un esperto di burattini e lavora anche nel teatro delle marionette. Nel suo piccolo negozio situato nel corso principale di Montisi espone le sue opere, davvero particolari!

Montisi

E’ la vineria di Antonella Piredda, ricavata in un’antica cantina in tufo dove è possibile (solo su prenotazione) dare degustazione di vini e formaggi italiani e francesi, ma anche tè (solamente in foglia) accompagnato da pasticceria mignon.

Montisi

Montisi

Antonella, la proprietaria, è un’assaggiatrice di formaggi e durante la mia visita a Montisi in occasione dell’evento #stayinitaly organizzato da Italy Traveller ho degustato alcuni formaggi locali con alcuni abbinamenti davvero interessanti. La degustazione consisteva in un piatto con 6 formaggi disposti a forma di orologio: abbiamo iniziato con l’assaggio della ricotta di pecora di Vergelle – San Giovanni d’Asso, posizionata a ore 12, procedendo poi in senso orario con lo stracchino, il pecorino fresco, il pecorino croccolo e il pecorino affienato di Andrea Magi chiudendo con il gorgonzola Dolce Biraghi abbinato ad un passito di Pantelleria: un’accoppiata vincente!

Montisi

 

Eventi a Montisi

Quando visitare Montisi? Io vi direi che non ci sono stagioni ma se vi capita di passare da quelle parti la domenica più vicina al 5 agosto sappiate che annualmente si svolge la tradizionale “Giostra di Simone” tenuta in occasione della festa della Madonna delle Nevi, patrona di Montisi. La Giostra rievoca un evento storico realmente accaduto alla fine del XVIII secolo quando Simone Cacciaconti, uno dei 3 fratelli signori del contado, dopo esser stato cacciato dai montisani tornò in paese e lo bruciò.

Durante l’evento le quattro contrade del paese (San Martino, Torre, Castello e Piazza) sfilano per il paese in un corteo storico con figuranti in costume al quale segue la gara degli sbandieratori e una giostra a cavallo.

 

Montisi e il silenzio assordante della Toscana ultima modifica: 2014-04-03T15:00:16+00:00 da Francesca Turchi

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Prenota i biglietti per le migliori attrazioni del mondo

Lascia un Commento