Marsa Alam: il Tulip Beach e la barriera corallina

Non ero mai stata a Marsa Alam ma durante il mio viaggio itinerante in Egitto e Mar Rosso ho avuto il piacere di soggiornare anche in questa destinazione presso un villaggio del tour operator Phone&Go: il Tulip Beach Resort.

In una settimana ho visitato varie strutture in diverse località del Mar Rosso, e dopo il Jaz Crystal a Marsa Matrouh, devo dire che il Tulip a Marsa Alam è stato il mio preferito.
Il resort è un 4* Sup ed è davvero molto bello. E’ diviso in due parti: quella vecchia (sulla destra) e quella nuova. Nell’una e nell’altra parte si trovano le rispettive reception e gli appartamenti divisi tra garden, beach e family inseriti in palazzine a più piani circondati da giardini ben curati e palme.
C’è da dire ovviamente che la parte nuova è più bella dell’altra e di conseguenza anche i prezzi sono un tantino più alti. In questa zona inoltre si trovano le principali strutture recettive come il ristorante principale, le piscine per adulti e bambini, bar e negozi. Nella parte vecchia del Tulip si trovano invece l’altro ristorante, altre piscine, l’anfiteatro per gli spettacoli serali di animazione, i campi da tennis, beach volley, calcetto e ping pong, la palestra gratuita, il centro benessere e la tenda beduina in spiaggia con alcuni negozietti carini.
Le distanze tra l’una e l’altra parte del resort sono davvero minime quindi gli spostamenti sono veloci e non impegnativi, ve lo assicuro!

Tulip Beach Marsa Alam

Il trattamento del Tulip Beach a Marsa Alam è in formula Soft All Inclusive: questo significa che colazione, pranzo e cena presso il ristorante principale sono incluse, con bevande analcoliche e snack gratis sia ai pasti sia al bar che al lobby entro le ore 23. Un’ottima soluzione per chi (come me) ama pasteggiare con la birra o con un bicchiere di vino è chiedere in reception il passaggio al trattamento all inclusive che consente di bere bevande alcoliche, sempre entro le ore 23: questo extra ha un costo di 10 euro al giorno a camera, quindi soli 5 euro a persona (per chi dorme in doppia/matrimoniale).

Al ristorante il servizio è a buffet con cucina internazionale: a colazione, pranzo e cena la scelta è molto ampia e variegata.
Alcuni consigli che mi sentirei di darvi sono i seguenti:

  • a colazione non rinunciate a mangiare i mini croissant caldi sfornati sul momento: sono la fine del mondo. E volendo potete aggiungerci la cioccolata fusa sopra! Molto buone anche le uova (strapazzate, al tegamino, alla coque).
  • a pranzo e a cena vengono proposti piatti di carne e pesce ma anche primi piatti, verdure e finger food. Tanti e coloratissimi sono inoltre i dolci: se vi piacciono quelli col pan di spagna qui non avrete che l’imbarazzo della scelta!

Per quanto riguarda le camere io ho alloggiato in una di quelle della zona nuova, che potete vedere qui sotto: grande, luminosa, pulita, dotata di terrazzino (anche se era a piano terra), cassaforte e un grande bagno con doccia e un lavandino “fashion” rosso. So che quelle della zona vecchia sono leggermente più piccole e hanno un bagno più tradizionale.

camere Tulip Beach Marsa Alam

Altro aspetto che vorrei sottolineare è internet: il mio consiglio è quello di comprare una sim egiziana, questo perché al Tulip (come quasi in tutti i villaggi del Mar Rosso) la wifi è lenta e piuttosto cara (24h 5 euro, 48h 8 euro oppure 20 euro per l’intera settimana) e la connessione si ha solo nella reception del resort.

La spiaggia e il mare

La spiaggia del Tulip è ampia e sabbiosa e attrezzata con lettini e ombrelloni (i teli mare sono gratuiti e si possono ritirare la mattina e riconsegnare la sera in modo da avere un cambio pulito il giorno seguente).

Tulip Beach Marsa Alam

Il mare è una favola! Nella parte antistante la battigia l’acqua è bassissima (soprattutto in alcuni orari quando c’è la bassa marea) ma è ideale sia per stare a mollo e prendere il sole rinfrescandosi sia per fare kite surf (c’è il centro col noleggio dell’attrezzatura proprio in spiaggia).

Per fare il bagno in acque profonde bisogna percorrere il pontile (lungo ben 700 metri, ma regala una vista favolosa sul mare circostante!) che permette di raggiungere la piattaforma installata all’altezza della barriera corallina oltre la quale si può fare snorkeling. In spiaggia, per chi è interessato, c’è un centro diving che noleggia anche tutto il necessario qualora ne foste sprovvisti.

Pontile Tulip Beach Marsa Alam

Dalla fine del pontile si può scendere in acqua attraverso una scaletta e nuotare in su e giù lungo la barriera alla scoperta di coralli e pesci colorati. L’altezza è di circa 20 metri a ridosso della barriera ed è proprio qui che ho fatto snorkeling per la prima volta. Un’esperienza bellissima durante la quale ho visto anche una grande tartaruga! 🙂

mare Tulip Beach Marsa Alam

Escursioni da Marsa Alam

Al Tulip Beach si possono intraprendere numerose attività ed escursioni: si va da quelle che durano qualche ora a gite di una o due giornate. Tra le più interessanti a mio avviso ci sono la visita a Luxor e ai templi di Karnak o a El Queseir, la classica motorata o cammellata nel deserto roccioso, con sosta in una tenda beduina per il tipico tè o per una cena tipica con spettacolo orientale, il safari in jeep 4×4, le escursioni in barca per gli amanti dello snorkeling e l’uscita al reef dei delfini.

quad nel deserto

Personalmente ne ho provate due (se avessi avuto qualche giorno in più ne avrei fatte senz’altro altre), ovvero l’escursione di un’oretta in quad nel deserto e l’uscita serale a Port Ghalib, considerata la Porto Cervo del Mar Rosso. Dal resort parte una navetta (costo 7 euro A/R) che in una decina di minuti consente di raggiungere Port Ghalib, una marina artificiale di carattere commerciale con bar, ristoranti e negozi: consigliata se dovete fare shopping e comprare souvenir.

Marsa Alam: il Tulip Beach e la barriera corallina ultima modifica: 2014-05-22T15:03:01+00:00 da Francesca Turchi

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Lascia un Commento