Cosa vedere a Bruges, la fiaba delle Fiandre

cosa vedere a bruges

Cosa vedere a Bruges, la fiaba delle Fiandre

Bruges, in Belgio, è una delle città più incantevoli e suggestive che abbia mai visitato.

Dichiarata Patrimonio dell’UNESCO nel 2000 e ribattezzata “Venezia del Nord” per il fascino dei suoi canali navigabili, questa perla delle Fiandre sembra essere uscita da una fiaba: scorci da cartolina, architetture medievali, case in mattoncini, facciate colorate, guglie, torri, campanili, canali, ponticelli, cigni e carrozze. Ad ogni angolo di Brugge si respira un’atmosfera d’altri tempi e una passeggiata nel suo centro storico sa regalare un vero e proprio tuffo nel passato.

Di seguito vi riporto le 10 cose da fare e visitare durante un viaggio a Bruges.

10 cose da vedere a Bruges

 

1. La Piazza del Mercato

Il punto di partenza per visitare la cittadina di Bruges è senz’altro il Markt, l’antica Piazza del Mercato, il centro commerciale della città in epoca medioevale e oggi uno dei punti di maggior interesse turistico, e punto di ritrovo delle eleganti carrozze coi cavalli.
La piazza del mercato di Bruges è circondata da alcuni degli edifici più belli e importanti della cittadina fiamminga tra cui:

  • il gruppo di tipiche case colorate dalle guglie appuntite, risalenti al XVI-XVII secolo. Un tempo sede delle corporazioni e dai mercati generali, oggi questi edifici sono occupati per lo più da bar e ristoranti.

Cosa vedere a Bruges

Cosa vedere a Bruges

  • l’imponente Belfort (o Beffroi) ossia la torre civica del XIII secolo alta ben 83 metri e visibile da ogni parte della città, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. È possibile salirci per osservare dall’alto l’intera città (mettete in conto di salire 366 gradini a piedi). Nel medioevo il suo carillon composto da 47 campane (tutt’oggi in funzione) scandiva i momenti salienti della vita cittadina.
  • le due case più antiche della piazza, la Boechoutehuis e la Huis Craenenburg, che sorgono su entrambi gli angoli della Sint-Amandsstraat.
  • la Corte Provinciale in stile neogotico, situata sul lato occidentale della piazza.

2. La Piazza Burg

Il Burg è un’altra importante piazza di Bruges nonché uno dei nuclei più antichi della città.
Anche qui si trovano numerosi edifici storici, bellissimi e sontuosi, come il trecentesco Municipio gotico (Stadhuis), uno dei più antichi dei Paesi Bassi, la Basilica del Sacro Sangue, l’Antico Registro Civile ed il Palazzo della Libertà.

3. Il Canale Rozenhoedkaai

La foto al Molo del Rosario (Rozenhoedkaai) è quella che – per me – valeva il viaggio a Bruges.
Questo caratteristico canale, situato lungo la via Dijver, è uno dei punti più fotografati in assoluto di Bruges. Di giorno è uno spettacolo per gli occhi ma la sera, con le luci della notte e l’illuminazione del Belfort alle sue spalle, regala grandi emozioni!

Cosa vedere a Bruges

4. Il Beghinaggio

Il Begijnhof di Bruges è uno dei beghinaggi più antichi (1245) e meglio conservati, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Si tratta di un luogo speciale in cui regna il silenzio: un giardino verdeggiante circondato da un gruppo di edifici bianchissimi separato dal mondo esterno da una cinta muraria e da un portone settecentesco che, oggi come allora, viene chiuso alle 18:30 per garantire la tranquillità di questo luogo.

Fino al 1928 qui vivevano le “beghinedi Bruges, un ordine cattolico di donne che nel XIII secolo decisero di riunirsi e sostenersi a vicenda per aiutare i poveri e i bisognosi senza però prendere i voti. Dagli anni ‘30 il beghinaggio è abitato dalle monache dell’Ordine di San Benedetto.

Cosa vedere a Bruges

5. Il lago Minnewater

A poca distanza dal Beghinaggio si trova di uno dei luoghi più magici e romantici di Bruges: il Minnewater, chiamato anche il “lago dell’amore” abitato da una colonia di bianchissimi cigni, simbolo della città.

Molti pensano che il Minnewater corrisponda semplicemente alla porzione di laghetto situato di fronte al Begijnhof (dove i cigni solitamente stanziano e catturano l’attenzione dei visitatori!); in realtà il lago si estende a sud costeggiando il Minnewaterpark fino a raggiungere il ponticello dal quale si ha una magnifica vista panoramica. Il mio consiglio è quello di proseguire la passeggiata in questa direzione: lo spettacolo è da togliere il fiato.

PS. La leggenda narra che chi si bacia qui rimane insieme per tutta la vita!

6. Un giro in battello lungo i canali

Una cosa che ho adorato è scoprire Bruges passeggiando tra le stradine di ciottolato.
Esiste però un modo alternativo per ammirare la città da un’altra prospettiva, quello di fare un giro in battello lungo i suoi canali. Io a Dicembre non lo feci ma le corse sono attive anche in inverno.

7. Il ponte di San Bonifacio

Il Bonifaciusburg è un piccolo ponticello che regala uno scorcio assolutamente caratteristico sui canali della cittadina fiamminga. ​
Questo è senza dubbio uno dei luoghi più fotografati della perla delle Fiandre. Scattare una foto qui senza turisti o passanti è una vera impresa. Posso considerarmi fortunata!

8. La Basilica del Sacro Sangue

La Basilica del Santo Sangue si trova all’angolo della piazzetta del Burg. La leggenda vuole che all’interno della basilica sia custodita un’importantissima reliquia: il Sacro Sangue di Gesù. Nella Cappella del Santo Sangue è conservato infatti un lembo del panno utilizzato da Giuseppe d’Arimatea per asciugare il sangue di Gesù dopo la crocifissione, portato dallo stesso Giuseppe di Arimatea dalla Terrasanta dal Conte di Fiandra Teodorico di Alsazia.

9. La Chiesa di Nostra Signora

La Chiesa di Nostra Signora (Onze-Lieve-Vrouwekerk) è un’altra importante chiesa di Bruges, la cui torre campanaria altissima svetta sulla città assieme alla torre del Belfort. Ciò che però rende famosa questa chiesa è la sua ricca collezione d’arte, tra cui la celeberrima scultura della Madonna col Bambino di Michelangelo realizzata in marmo di Carrara e ribattezzata “La Madonna di Bruges”.

10. Groeninge Museum

A due passi dalla Chiesa di Nostra Signora si trova il Groeninge Museum. Questo museo – che purtroppo non ho avuto modo di visitare – ospita opere dei primitivi fiamminghi, la corrente pittorica che ha reso celebre il Paese.

Oltre a quelle sopracitate, altre cose da fare a Bruges sono:

  • Bere birra belga in uno dei famosi birrifici
  • Visitare il Museo delle patatine fritte
  • Visitare il Museo del Cioccolato (Choco Story), specialità di Bruges
  • Acquistare un merletto, altra tradizione della città assieme al cioccolato
  • Raggiungere i mulini a vento di Bruges: situati fuori dal centro storico cittadino, spostandosi verso le antiche mura, si trovano 4 mulini a vento

Cosa vedere a Bruges

 

La vicinanza di Bruges a Bruxelles o alla cittadina di Gent la rendono una meta ideale per una gita fuori porta in giornata.
Presto pubblicherò un articolo su come raggiungerla facilmente in treno.

 

Cosa vedere a Bruges, la fiaba delle Fiandre ultima modifica: 2017-06-27T12:37:49+00:00 da Francesca Turchi

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Prenota i biglietti per le migliori attrazioni del mondo

Lascia un Commento