londra brexit

Dall’1 gennaio 2021 la Gran Bretagna non fa più parte dell’Unione Europea. Questo cosa comporta per noi viaggiatori? Cosa cambia per chi desidera recarsi in Gran Bretagna o a Londra?

Di seguito ho raccolto per voi alcune informazioni utili su cosa cosa cambia per il viaggiatore dopo l’uscita definitiva della Gran Bretagna dall’UE.

Documenti necessari

D’ora in avanti per entrare in Gran Bretagna l’unico documento valido è il passaporto. Fino a ottobre 2021 si potrà entrare in Gran Bretagna anche con la carta d’identità valida per l’espatrio.

Inoltre per soggiorni superiori ai 3 mesi, per motivi di studio o lavoro, bisognerà richiedere il visto.

Sanità

Fino ad oggi per avvalersi dell’assistenza sanitaria in Gran Bretagna bastava partire portando con sé la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), che altro non è che la nostra Tessera Sanitaria.

D’ora in poi questa soluzione non è più valida per chi viaggia nel Regno Unito e, come avviene per i viaggi fuori dall’Europa (ad esempio negli Stati Uniti) per tutelarci sarà necessario fare un’assicurazione di viaggio con copertura medica.

Qui potete acquistare la vostra polizza con copertura assicurativa per il Covid usufruendo del mio sconto del 10%.

Valuta Sterlina Euro

La Brexit ha inevitabilmente portato a una diminuzione del valore della sterlina, arrivata ai minimi storici (ad oggi 1£ = 1,13 euro).

Il cambio della valuta con l’euro risulta essere quindi molto favorevole per i turisti europei che decideranno di andare in Gran Bretagna. Visitare Londra sarà sicuramente più conveniente!

Brexit 2021 e viaggi: cosa cambia per gli italiani ultima modifica: 2016-06-26T08:57:09+02:00 da Francesca Turchi
Ti è piaciuto questo post? Condividilo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti

  1. Consigliabile in ogni caso il passaporto per evitare interminabili code alla frontiera.

    • Sono d’accordo con te Arianna. Grazie per la tua integrazione 😉