Parc Güell, il parco di Gaudí a Barcellona

Parc Güell è il parco più colorato del mondo. Una tappa da non perdere assolutamente durante un viaggio a Barcellona, la cosmopolita capitale della regione della Catalogna in Spagna.

Simbolo modernista di Barcellona, il parco è stato progettato dal famoso architetto Antoni Gaudí, maestro indiscusso del modernismo catalano, così come tanti altri stravaganti edifici di Barcellona da visitare quali la Sagrada Familia, Casa Batllo’ e La Pedrera.

Cosa vedere al Parc Güell a Barcellona

Park Guell è una delle principali opere di Gaudí e non solo: è anche il parco più famoso di Barcellona e il secondo monumento più visitato della città catalana.

Costruito da Gaudí in 14 anni, dal 1900 al 1914, Park Güell fu ideato come area di urbanizzazione per 60 abitazioni di famiglie benestanti ma l’unica costruita fu la Casa di Gaudí, oggi adibita a museo e aperta al pubblico.

Il parco è aperto al pubblico ed è suddiviso in due aree diverse: la zona monumentale, alla quale si può accedere acquistando un biglietto d’ingresso, e la zona ad accesso libero aperta gratuitamente a tutti i visitatori. La zona monumentale di Park Güell copre una piccola superficie del parco: tutto il resto è gratis.

Le due “casette di fiaba”

All’ingresso principale del Park Güell, in Carrer d’Olot, si trovano due padiglioni realizzati in combinazione polimaterica di pietra rustica e maioliche colorate. Le due “casette di fiaba” sono la Casa della Guardia, destinata al custode del parco, e il padiglione che ospitava la sala d’attesa.

parc guell
Photo © Francesca Turchi
parc guell
Photo © Francesca Turchi

La salamandra

Sopra l’ingresso principale del parco torreggia una grande scalinata. Proprio qui che si trova la coloratissima salamandra ricoperta con piccoli pezzi di ceramica.

La famosa lucertola – solitamente scambiata per un drago – è la parte più famosa del parco, divenuta il simbolo del Parco Guell e di tutta Barcellona.

parc guell
Photo © Francesca Turchi

La Sala Hipòstila (o Tempio Dorico)

Seguendo La Scala del Dragone si raggiunge la Sala Hipòstila, una grande sala sorretta da 86 colonne doriche realizzate in pietra. Di straordinaria bellezza è inoltre il tetto a mosaico costituito da medaglioni e da piccole cupole incassate tra colonna e colonna.

La terrazza di Parc Güell, Plaça de la Natura

Sopra il portico della Sala Ipostila si estende Piazza della Natura. Non potete mancare una visita a questa piazza in sabbia delimitata da un lungo terrapieno dalla forma di serpente ricoperto da un mosaico di ceramiche colorate. Dalla grande terrazza del Parco Güell si può infatti godere di uno dei migliori panorama su tutta Barcellona.

parc guell
Photo © Francesca Turchi
parc guell
Photo © Francesca Turchi

Il porticato della lavandaia (Viadotto delle Carrube)

Proseguendo a sinistra dalla terrazza di Parc Güell si raggiunge uno dei viadotti che Gaudí realizzò tutt’attorno al parco. Il Porticato della Lavandaia (o Viadotto delle Carrube) è in stile Barocco e ha una forma ondulata con un doppio colonnato inclinato.

parc guell
Photo © Francesca Turchi

La Casa Museo Gaudí

La zona monumentale di Park Güell rappresenta solo l’8% dell’intera area. Il restante 92% del parco è un giardino pubblico dal 1926 con sentieri e viadotti ideale per una bella passeggiata nel verde circondati da opere moderniste.

È qui, all’interno della zona gratuita del parco, che si trova il famoso Museo Casa di Gaudí, la casa rosa con il pinnacolo dove l’artista si trasferì per 20 anni, dal 1906 al 1926. Oggi il Museo Casa di Gaudí ospita una mostra dedicata al maestro del modernismo catalano e vanta una collezione privata di mobili e oggetti personali dell’architetto.

TIPS – La casa museo non è di proprietà del Park Güell pertanto per visitarla è necessario acquistare un biglietto a parte.

Turó de les tres creus

Questa è la zona più elevata del parco da cui si può avere una magnifica vista panoramica su Barcellona. Attualmente, in cima a una collina di pietra, si trovano tre croci chiamate Calvari.

Parc Güell Barcellona: informazioni per la visita

L’ingresso alla zona monumentale del parco è a pagamento.
Il biglietto per visitare il Park Güell ha un prezzo di 10€ adulti (7€ over 65 e ragazzi dai 7 ai 12 anni).

Il biglietto può essere acquistato online in due modi:

  • Sul sito ufficiale: il sito è in lingua inglese, catalana, spagnola e francese, NON in italiano.
  • Dal partner getyourguide: il sito è disponibile anche in lingua italiana e il costo del ticket online è lo stesso (10€ + 3€ di commissione). C’è anche la possibilità di prenotare il biglietto con il salta la fila.

Parc Güell, il parco di Gaudì a Barcellona

Indirizzo: ingresso principale da Carrer d’Olot, 7, Barcellona
Orari: dalle 9.30 alle 19.30
Come arrivare al Park Güell: Bus 24 – 31 – 32 – H6 – 92 oppure Metro linea L3 (fermata Lesseps o Vallcarca)

parc guell
Photo © Francesca Turchi

Se questo articolo sul Parc Güell a Barcellona vi è piaciuto potreste essere interessati a leggere anche questi articoli su Barcellona di Gaudí: tutte le opere da vedere, su Cosa vedere a Barcellona in 4 giorni o su La Fontana Magica a Barcellona: giochi d’acqua, musiche e luci.

Disclaimer: all’interno di questo articolo trovate link affiliati a getyourguide.com. Questo significa che per gli acquisti effettuati tramite i miei link io ricevo una piccola commissione senza alcun costo aggiuntivo per voi. Travelstales.it non si ritiene direttamente responsabile per eventuali acquisti eseguiti senza leggere le condizioni d’uso del provider online.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.