Il Museo Egizio a Torino, il 2° più grande al mondo dopo il Cairo

A Torino si trova il più antico Museo Egizio del mondo e il più importante al mondo solo dopo quello del Cairo. Una visita alla città non può che cominciare da qui!

Il museo egizio di Torino fu fondato nel 1824, situato nel seicentesco Palazzo dell’Accademia delle Scienze che ancora oggi ospita una collezione che vanta più di 30.000 reperti, un immenso patrimonio dedicato esclusivamente all’arte egizia che ripercorre un arco temporale di oltre 4000 anni.

L’acquisizione dei reperti iniziò con Carlo Felice di Savoia che acquistò la ricca collezione di Bernardino Drovetti, console francese che prestò servizio in Egitto sotto Napoleone Bonaparte. La collezione Drovetti comprendeva oltre 5.200 reperti, ai quali agli inizi del ‘900 se ne aggiunsero altri 25.000 acquisiti in gran parte dallo storico direttore del museo, Ernesto Schiaparelli, durante le sue spedizioni archeologiche in Egitto.

Attualmente il museo egizio di Torino conta 7.000 reperti esposti tra papiri, mummie, sarcofagi e statue. Tra i più celebri: le statue di Ramsete II, Amenothep II e Sethi, il gruppo statuario di Tutankhamon e il Tempio nubiano di Ellesjia.

Il Museo Egizio a Torino si trova in Via Accademia della Scienza, 6 ed è aperto dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30, con ultimo ingresso alle ore 18.30 (chiuso il lunedì). Per una visita il biglietto d’ingresso costa 7.50 per gli adulti e €3.50 il ridotto, mentre l’accesso è gratuito ai minori di 18 e agli over 65.

Per chi interessato, oltre al biglietto di ingresso standard è possibile richiedere un’audioguida che, al costo di €4, consente di seguire un tour più dettagliato attraverso le opere esposte nel museo.

Il Museo Egizio a Torino, il 2° più grande al mondo dopo il Cairo ultima modifica: 2012-12-23T12:54:27+00:00 da Francesca Turchi

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Lascia un Commento