10 torri pendenti che ho visto in viaggio

Basta dire “torre pendente” e si pensa immediatamente alla Torre di Pisa. Tuttavia non esiste solo quella, né nella stessa città di Pisa né tantomeno in Italia o nel mondo. Esistono infatti numerose torri inclinate sparse in qua e là. Ma qual è la torre più pendente del mondo?

Durante i miei viaggi ne ho trovate diverse. Se siete curiosi di scoprire quali e quante torri pendenti ho visto in viaggio, di seguito trovate la mia personale classifica delle torri più storte in Italia, in Europa e nel mondo.

Torri pendenti in Italia e nel mondo: la mia TOP 10

Torre di Pisa (Italia)

torre pendente di pisa
Photo © Francesca Turchi

Iniziamo dalla celeberrima torre pendente di Pisa, situata in Piazza dei Miracoli. Si tratta del campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta e, con la sua pendenza di 3,97 gradi rispetto all’asse verticale, è da sempre il simbolo della città e la torre pendente per antonomasia.

La Torre di Pisa ha cominciato a sprofondare non appena è iniziata la sua costruzione nel 1173 a causa del cedimento del terreno su cui sorge la base del campanile. Nel 1993 lo spostamento dalla sommità dell’asse alla base del campanile arrivava a misurare circa 4,5 gradi tanto che fu necessario attuare un importante lavoro di consolidamento che durò dal 1990 al 2001. Questo lungo intervento ha consentito di mantenere in sicurezza la torre per almeno altri tre secoli, permettendo così l’accesso ai visitatori che oggi possono salire sulla Torre di Pisa.

Torre pendente della Chiesa di San Michele degli Scalzi, Pisa (Italia)

Torre pendente della Chiesa di San Michele degli Scalzi, una delle torri pendenti a Pisa
Photo credits: Wikipedia

Pisa non ha solo la famosa torre pendente. Lungo il Viale delle Piagge si trova un’altra chiesa con un campanile inclinato di ben 5 gradi.

È la torre campanaria della Chiesa di San Michele degli Scalzi: una torre a base quadrata che, a causa di un vecchio cedimento del terreno sottostante dovuto alla sua vicinanza alle rive del fiume Arno, risulta inclinata più della Torre di Pisa.

Torre pendente della Chiesa di San Nicola, Pisa (Italia)

Torre della Chiesa di San Nicola, una delle torri pendenti di Pisa
Photo credits: Wikipedia

Se pensavate che le torri pendenti di Pisa fossero finite, vi sbagliate. Nel centro storico della città, in via Santa Maria, a metà strada tra i Lungarni e Piazza dei Miracoli, si trova una terza torre inclinata con una pendenza di circa 2,5 gradi. Si tratta del campanile ottagonale della Chiesa di San Nicola.

Torre degli Asinelli, Bologna (Italia)

Torre degli Asinelli e Garisenda , le due torri pendenti di Bologna
Photo © Francesca Turchi

Restiamo in Italia ma ci spostiamo in Emilia Romagna dalle due torri simbolo della città di Bologna: la Torre degli Asinelli e Torre Garisenda. Le due torri più famose di Bologna sono state costruite tra l’XI e il XII secolo, una affianco all’altra, in piazza di porta Ravegnana.

A causa di un cedimento del terreno, la Torre degli Asinelli pende verso ovest di 2,23 metri con un angolo d’inclinazione di 1,3 gradi. Nonostante la sua pendenza, è percorribile fino in cima salendo 498 gradini e, con i suoi 97,20 metri di altezza, è considerata la torre pendente più alta d’Italia.

Torre Garisenda, Bologna (Italia)

La sorellina della Torre degli Asinelli, la Torre Garisenda a Bologna, inizialmente era alta 60 metri ma per il timore che crollasse a causa di un cedimento del terreno avvenuto durante la sua costruzione fu troncata a 48 metri nella seconda metà del XIV secolo e pende di 3,22 metri con un angolo di 4 gradi.

Campanile storto della Chiesa di San Martino, Burano (Italia)

Campanile storto della Chiesa di San Martino a Burano
Photo © Francesca Turchi

Tra le torri più storte del mondo troviamo anche quello che è stato ribattezzato il campanile storto di Burano. Siamo ancora in Italia, nella celebre isola colorata della laguna di Venezia, e il campanile in questione è quello della Chiesa di San Martino che misura un’inclinazione di 1,83 metri.

Campanile storto dell’Oude Kerk a Delft (Paesi Bassi)

Torre pendente della Chiesa Vecchia a Delft
Credit depositphotos.com: Photo by Neirfys

Usciamo dai confini italiani ma restiamo in Europa e ci spostiamo nei Paesi Bassi, più precisamente nella cittadina di Delft. La Oude Kerk, la Chiesa Vecchia di Delft, è dotata di un caratteristico campanile pendente di 75 metri d’altezza edificato sui modelli fiamminghi. La torre pendente di Delft fu costruita sul vecchio canale Oude Delft e, per via del suo peso, iniziò a inclinarsi già agli inizi dei lavori nel 1240. La sua struttura fu poi stabilizzata ma ancora oggi conferisce a Delft una nota davvero particolare.

Beffroi di Bruges (Belgio)

vista notturna di Bruges con il Rozenhoedkaai e la torre pendente Beffroi illuminati
Photo © Francesca Turchi

Nella suggestiva città fiamminga di Bruges nelle Fiandre, l’imponente Belfort (o Beffroi) è una torre civica del XIII seclo alta 83 metri e leggermente inclinata verso sinistra di 1,19 metri. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, la torre è visitabile salendo 366 gradini a piedi e vanta un carillon composto da 47 campane (tutt’oggi in funzione) che durante il Medioevo scandiva i momenti salienti della vita cittadina.

Torre del Big Ben, Londra (UK)

Torre del Big Ben a Londra
Photo © Francesca Turchi

Sapevate che la torre del Big Ben pende di mezzo metro? Considerato uno dei principali simboli della capitale inglese, la Torre dell’orologio del Palazzo di Westminster è ufficialmente una torre pendente. Le sue fondamenta poggiano su un terreno soffice che ha provocato alla celebre Clock Tower un’inclinazione di circa 1/240 raggiungendo una pendenza di circa 500 mm al pinnacolo. L’inclinazione del Big Ben è visibile a occhio nudo ma gli esperti ritengono che non sarà un problema per altri 4.000-10.000 anni.

Millennium Tower, San Francisco (Stati Uniti)

Concludo questa lista delle torri pendenti che ho visto in giro per il mondo con il sesto grattacielo più alto della città di San Francisco in California (USA). Con i suoi 58 piani e un’altezza di 196 metri, è l’edificio residenziale più alto della città ma, a causa del suolo composto da fango e sabbia su cui poggia, dall’anno della sua inaugurazione nel 2009 è sprofondato di circa 40 centimetri secondo i dati. Nel 2020 è stato attuato un piano di stabilizzazione della torre per diminuire il tasso di inclinazione ed evitare future fluttuazioni dell’inclinazione che sono destinate a ripetersi nel corso del tempo.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Francesca Turchi
Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.