Cosa vedere a Torino: itinerario di viaggio

Informazioni su cosa visitare e fare a Torino in due giorni

Quando stavo per partire per Torino solo un paio di luoghi iconici della città figuravano nella mia mente: la Mole, il Museo Egizio, il Museo del Cinema e il triangolo magico. Una volta laggiù, in soli due giorni, ho avuto modo di conoscere la città nella sua quasi totale interezza. Così al mio ritorno ho realizzato questo itinerario di viaggio che sono certa sarà di aiuto a tutti voi.

Se state per visitare Torino questo itinerario di un weekend vi porterà alla scoperta dei posti più significativi della città, dalle vie dello shopping ai musei alle chiese.

1° GIORNO

La Stazione Torino Porta Nuova è sicuramente un ottimo punto di partenza. Da lì infatti si può raggiungere comodamente a piedi il centro città in soli 5-10 minuti passando sotto ai portici di via Roma dove si trovano numerosi negozi e bar.

Come prima tappa come non visitare Piazza San Carlo, l’elegante piazza pedonale che i torinesi hanno ribattezzato “Il salotto di Torino”. Sotto ai suoi portici si trovano eleganti boutique e 3 caffè storici della città: uno di questi è il Caffé Torino, uno stupendo caffè del 1903 in stile Liberty, il primo bar ad avere avuto l’illuminazione. Ed è proprio davanti all’ingresso di questo bar che, per terra, si trova lo stemma del Toro dorato: se credete alla fortuna, tradizione vuole che calpestare i genitali del toro rampante porti bene! Una pestatina scaramantica male non fa! 🙂

Cosa vedere a Torino

Dopo un primo giro per le strade della città vi suggerirei di entrare in una delle attrazioni più famose di Torino: il Museo Egizio. Si tratta del più antico museo egizio del mondo e il più famoso dopo quello del Cairo in Egitto. Fu fondato nel 1824 ed è dedicato esclusivamente all’arte egizia: tra i reperti in collezione si trovano mummie, sarcofagi, papiri, statue e molto altro ancora. Una visita vale veramente la pena!

Cosa vedere a Torino

Dopo il Museo Egizio di Torino potete raggiungere Piazza Castello, la principale piazza pedonale della città. Al suo interno si trovano il Palazzo Reale, la più importante tra le residenze sabaude del Piemonte, e Palazzo Madama, oggi sede del Museo d’Arte Antica. Tutta da ammirare è la grande cancellata che consente l’accesso a Palazzo Reale, sopra alla quale si ergono le statue dei Dioscuri Castore e Polluce.

Cosa vedere a Torino

Forse alcuni di voi sapranno che questo è uno dei luoghi del triangolo magico torinese. Se siete interessati a scoprire la storia e i luoghi magici ed esoterici di Torino non posso che consigliarvi di seguire il tour Torino Magica, che viene svolto tutti i giovedì e sabato sera alle ore 21 con partenza da Piazza Statuto. Anche qui una visita è consigliabile: si tratta di una grande piazza porticata situata vicino alla stazione di Porta Susa. Al suo centro si trova la statua del Frejus in memoria della costruzione del tunnel omonimo.

Un altro luogo che vi consiglio di visitare durante un weekend a Torino è il Duomo. E’ l’unico esempio di architettura rinascimentale in città e porta il nome del patrono, San Giovanni Battista. Ma la sua vera peculiarità è un’altra. Sapevate che dentro al Duomo di Torino è conservata la Sacra Sindone? Proprio così: dal 1997 in fondo alla navata, sul lato sinistro accedendo dall’ingresso, è custodita la più famosa stuoia di lino al mondo, quella che avvolse il corpo di Gesù Cristo dopo la crocifissione. La Sacra Sindone è conservata in una teca coperta da un telo che la protegge e può essere esposta al pubblico solo una volta ogni 25 anni durante l’ostensione (la prossima avverrà nel 2025). Molto interessante però l’audioguida grazie alla quale si possono apprendere molte informazioni al riguardo. Inoltre prima di uscire dal Duomo vi consiglio di alzare lo sgurdo sopra alla porta d’ingresso: lì si trova una bella copia dell’Ultima Cena situata sopra al portone principale. L’ingresso al Duomo di Torino è gratuito.

Cosa vedere a Torino

2° GIORNO

Personalmente, svegliandomi e vedendo che era una bella giornata soleggiata, ho deciso di iniziare la giornata con una visita al Parco del Valentino, il polmone verde di Torino. Coi colori dell’autunno è un qualcosa di stupendo! Molto interessante inoltre la visita al Borgo Medievale e alla Rocca.

Cosa vedere a Torino

Uscendo dal parco si può poi costeggiare il Po percorrendo i tipici Murazzi che ricollegano a una delle piazze principali della città, Piazza Vittorio Veneto, la piazza porticata più grande d’Europa.

Cosa vedere a Torino

Piazza Vittorio, chiamata semplicemente così dai torinesi, si affaccia sul fiume Po guardando verso la Chiesa si S. Maria del Monte dei Cappuccini, situata in zona collinare, e verso la Chiesa della Gran Madre di Dio. E’ proprio in questa bella chiesa, dall’altro lato del fiume, che la leggenda narra si trovi il famoso Santo Graal, il calice dal quale ha bevuto Cristo durante l’Ultima Cena. Se parteciperete al tour Torino Magica ne saprete di più! 🙂

Cosa vedere a Torino

Da Piazza Vittorio Emanuele, percorrendo la lunga Via Po, si raggiunge nuovamente il centro storico di Torino e il cosiddetto Quadrilatero Romano. Da visitare in questa zona della città restano due delle attrazioni più celebri: la Mole e il Museo del Cinema.

La Mole Antonelliana è senza alcun dubbio il simbolo della città: costruita nel 1873 dall’architetto Alessandro Antonelli venne inizialmente progettata come sinagoga ma successivamente la costruzione raggiunse un’altezza spropositata (la Mole è alta 167 metri ed è l’edificio più alto di Torino). Oggi è possibile visitarla salendo fino alla sua cima grazie a un ascensore panoramico. Cosa altrettanto interessante, che forse non tutti sanno, è che all’interno della Mole si trova il Museo del Cinema: una visita al suo interno è assolutamente consigliata, anche per chi non è un vero appassionato di cinema.

Cosa vedere a Torino

Questi i miei consigli su cosa visitare e fare a Torino in un weekend. Oltre a questi luoghi se ne trovano anche altri. Ad esempio vi informo che tutti i giorni (tranne la domenica) dalle 8.30 alle 13.30, e il sabato fino alle 18.30, in Piazza della Repubblica si svolge il mercato all’aperto più grande d’Europa, il Mercato di Porta Palazzo. Inoltre, per chi è interessato a fare una gita fuori porta, sono molto interessanti le visite alla Reggia di Venaria e alle residenze sabaude.

Di seguito trovate una mappa della città di Torino con indicati tutti i punti di interesse citati nell’articolo.


Visualizza Torino in una mappa di dimensioni maggiori

Cosa vedere a Torino: itinerario di viaggio ultima modifica: 2013-11-15T13:44:57+00:00 da Francesca Turchi

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Lascia un Commento

1 comment

  1. Pingback: Torino, la Reggia di Venaria Reale | viaggiodietrolangolo