Se andate a Valencia e volete mangiare le migliori tapas della città dovete assolutamente andare da Sagardi.

Photo © Francesca Turchi

Le tapas di Sagardi

Prima di partire per il mio viaggio in Spagna mi ero informata su dove e cosa mangiare a Valencia e quali fossero i locali più rinomati nei quali assaggiare le famose tapas spagnole, e Sagardi era tra questi. Quindi ci sono andata e il mio aperitivo a base di pintxos è stato memorabile.

Dove si trova Sagardi

La taperia Sagardi si trova in Calle San Vicente Mártir 6, a due passi da Plaza de la Reina, nel pieno centro storico di Valencia.

Come mangiare le tapas da Sagardi

Questa taperia di Valencia funge sia da ristorante che da barra de pintxos. E’ un locale da aperitivo insomma. Quindi se si decide di pasteggiare a base di tapas basta entrare, avvicinarsi alla barra, chiedere un piatto al cameriere dietro al bancone e prendere posto o ad un tavolo o alla barra stessa.

Pintxos e tapas

E’ proprio sulla barra de pintxos che sono disposti innumerevoli vassoi di tapas fredde di tantissime varietà: ci sono quelle salate (di pesce, carne, prosciutto, formaggio,..) e quelle dolci (con marmellate, formaggi morbidi,..). Ci si può servire da soli prendendo dalla barra tutte le tapas che si vogliono. Le tapas calde, invece, vengono servite dai camerieri che passano in sala e offrono ai clienti pintxos con le salsicce, con le polpettine fritte, etc.

Quanto costa

Ma veniamo al quanto costano le tapas di Sagardi: non poco, lo devo ammettere. Ogni tapa costa 2 euro e il conto si paga a fine aperitivo. Basta riconsegnare il proprio piatto al cameriere dietro al bancone che conterà quanti stuzzicadenti sono rimasti nel piatto, ovvero quante tapas abbiamo mangiato, e ci dirà quanto abbiamo speso.

Mangiare le tapas di Sagardi a Valencia ultima modifica: 2011-03-24T18:03:32+02:00 da Francesca Turchi
Ti è piaciuto questo post? Condividilo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 commenti

  1. marco caraf

    ciao,
    grazie mille per questi suggerimenti (e per tutti gli altri su Valencia) ora (domenica 23) parto oltre che con la curiosità anche con l’acquolina alla bocca!

    marco

  2. Pingback: Valencia in 3 giorni: cosa visitare | TRAVEL'S TALES

  3. Pingback: Cicchetti a Venezia: aperitivo a base di Spritz | TRAVEL'S TALES

  4. Marzia

    Cara Francesca,
    sono tornata da pochi giorni da breve viaggio a Valencia e devo proprio ringraziarti dei preziosi suggerimenti: siamo stati al Ristorante da Riua dove abbiamo mangiato una splendida paeilla; peccato per Sagardi che, come hai giustamente segnalato, non l’abbiamo trovato in Plaza de la Reina per l’errata indicazione di google maps….mannaggia! Ma ci siamo comunque rifatti assaggiando l’Agua de Valencia e l’horchata: tutto ottimo. Grazie e….al prossimo viaggio.

    • Ciao Marzia, mi fa moilto piacere che anche tu abbia mangiato bene al ristorante la Riua e che abbiate assaggioato l’agua de valencia e l’horchata. Immagino tu abbia letto i miei articoli su cosa mangiare e cosa bere a Valencia su Zoover prima di partire! Per quanto riguarda Sagardi sì, su Google Maps l’ubicazione è sbagliata e infatti nel mio articolo ho voluto segnalarlo. Non l’avevi letto prima di andare a Valencia? Mi spiace, quelle tapas erano davvero ottime! Ciao e al prossimo viaggio!

  5. jessica

    🙂
    invitanti all’aspetto.. irresistibili e libidinose al gusto!!