Visita alla fabbrica del vetro sull’isola di Murano

L’isola di Murano è famosissima per la lavorazione del vetro e durante un viaggio a Venezia non potete farvi scappare l’occasione di visitarla ed entrare in una delle tante vetrerie in cui vengono prodotti moltissimi oggetti di vetro colorato come vasi, lampadari, bicchieri, piatti, piccoli soprammobili (solitamente raffiguranti animali) e la famosa murrina.

Murano: fabbrica del vetro e soffiatura del vetro

Curiosi di sapere come avviene la lavorazione e la soffiatura del vetro di Murano?

Il materiale principale per la lavorazione del vetro di Murano è la sabbia di silicio (sodio, potassio e calcio) che viene fusa nel forno a 1500°C diventando così vetro trasparente.

Successivamente la temperatura viene abbassata e i maestri continuano a lavorare il vetro a circa 1000°C.

Per rendere il vetro colorato, prima della fusione, vengono aggiunti i vari ossidi minerali al vetro trasparente e ancora liquido. Ad esempio, con il cobalto si ottiene il blu, con il rame il verde, con il selenio e l’oro 24 carati il rosso di Murano, etc.

I due maestri della fornace sono specializzati in tecniche differenti: il primo maestro è quello che inizia il lavoro ed è specializzato nella tecnica massello, che consiste nella realizzazione di sculture moderne e nel modellare il vetro senza soffiarlo; il secondo maestro invece è specializzato nella tecnica della soffiatura del vetro e conclude il lavoro con pinza e forbici. La lavorazione del vetro di Murano è un gioco di squadra tra i due! Durante la produzione, infatti, il maestro specializzato nella soffiatura non realizzerà mai la scultura, e viceversa il maestro specializzato nella tecnica massello non realizzerà mai oggetti in vetro come il piatto, il vaso o il bicchiere.

Il maestro che realizza la tecnica massello si occupa anche della colorazione del vetro, andando ad applicare le piccole perle colorate, ovvero le murrine.

Una volta terminata la lavorazione dell’oggetto in vetro questo verrà posto nel forno di raffreddamento in fondo alla fornace, la cui temperatura diminuisce gradualmente per una durata minima di 24 ore. In questo modo si evita lo shock termico e quindi che la massa vitrea esploda per lo sbalzo di temperatura.

Poiché l’oggetto terminato si aggira attorno ai 600°C è necessario raffreddarlo lentamente portandolo ad una temperatura costante di zero gradi.

Visita a una fabbrica del vetro e soffiatura del vetro

A Murano si trovano 12 fornaci che lavorano e soffiano il tipico vetro locale, famoso in tutto il mondo. La buona notizia è che è possibile fare dei tour con visita guidata in una fabbrica del vetro sull’isola di Murano durante la quale è possibile assistere alla spiegazione sulla lavorazione del vetro di Murano (il biglietto può essere prenotato online cliccando su questo link).

Se state per fare un viaggio a Venezia il mio consiglio per voi è quello di dedicare un paio d’ore alla visita di Murano, senza dimenticare di entrare in una fabbrica del vetro per assistere alla soffiatura del vetro.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Articolo precedenteTorre dell’Orso in Puglia
Articolo successivoGiro dei bacari a Venezia
Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.

Commenti

  1. Ciao , sono di Murano ,lavoro nel settore vetro, che io sappia nessuna fornace ti fa pagare la dimostrazione, solo qualche fornace con servizio privato taxi ti invita a fare shopping nei loro negozi attigui .

    • Ciao Danilo, mi pare di no, c’è uno shop dove poter acquistare oggettistica accanto al laboratorio. Però posso dirti che a metà settembre tornerò a Murano e mi informerò così da dare risposta anche a vecchie curiosità o richieste di altri lettori. Stay tuned 😉

  2. Scusa sei sicura che fanno tutto il giorno le dimostrazioni?
    Sai ho un bambino piccolo e non vorrei andarci per poi non riuscire a farglielo vedere…mi dispiacerebbe

    • Ciao Manola, io sono andata nel 2011, anno a cui risale questo articolo.
      Al tempo (io andai nel weekend) mi dissero che le dimostrazioni c’erano dalla mattina alle 9 al primo pomeriggio alle 16.

    • Ciao Marco, questa vetreria sì, le altre vetrerie di Murano non so se fanno tutte gli stessi orari. Anzi invito chi di voi ci sia andato di recente o ci andrà di lasciare un commento per informare tutti. Grazie

    • Ciao Giada, si trova in Calle San Cipriano, sbarcando dal molo basta che tu segua la strada, proseguendo verso sinistra. Poi sulla destra trovi l’ingresso della fabbrica del vetro. E’ impossibile perdersi! 😉

  3. Buongiorno Francesca,

    ho letto il tuo interessante racconto di viaggio.
    Sono incuriosita dalla possibilità di assistere gratuitamente alla lavorazione del vetro di Murano (con tanto di spiegazione).

    La mia domanda è: questo è possibile solo in alcune vetrerie (mentre in altre si deve pagare) o in tutte le vetrerie dell’isola? Occorre prenotare se si desidera fare la visita alla vetreria di domenica?
    Potresti gentilmente farmi sapere a chi ti sei rivolta e il nome della vetreria presso cui hai fatto la visita?

    Grazie mille in anticipo!

    Saluti,
    Giulia

    • Ciao Giulia, di vetrerie a Murano ce ne sono 12! Quella dove sono andata io, come indicato nell’articolo, si trova a un centinaio di metro dal molo di Colonna! La visita alla vetreria è gratuita e non serve prenotare. Dura circa 10 minuti e dopo un breve intervallo ve ne è un’altra. E così via, a oltranza per tutto il giorno! 😉 Vai a vederla, merita veramente! Ciao e a presto!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.