La leggenda del Ponte del Diavolo a Lucca


La leggenda del Ponte del Diavolo a Borgo a Mozzano

In Toscana, per l’esattezza a Borgo a Mozzano in provincia di Lucca, si trova il Ponte della Maddalena ribattezzato Ponte del Diavolo.

Sono tante le storie e leggende legate a questo ponte medievale di pietra, ma oggi voglio raccontarvi la versione che i miei nonni mi hanno tramandato fin da bambina. Ogni anno, ormai da 30 anni, sono solita percorrere la strada che da Pisa arriva a Bagni di Lucca fino ad arrivare all’Abetone, passando di fianco al famoso Ponte del Diavolo. E ogni volta rammento quella leggenda legata al suo nome.
Ponte del Diavolo.
Un ponte così non poteva non avere una storia che lo legasse al mistero.

ponte del diavolo lucca

La leggenda del Ponte del Diavolo a Lucca che conosco e voglio raccontarvi è la seguente:

“Tanto tanto tempo fa gli abitanti del paese di Borgo a Mozzano avevano la necessità di costruire un ponte in modo da facilitare il passaggio sull’altra sponda del fiume. Dato che il lavoro di costruzione avrebbe richiesto molto tempo, il Diavolo venne loro in aiuto proponendo un accordo. In una sola notte avrebbe costruito il ponte, ma ad una condizione: la prima anima che avesse attraversato il ponte sarebbe diventata sua. Gli abitanti del paese di Borgo a Mozzano accettarono il patto e in una sola notte il Diavolo costruì il ponte, sollevando la grande campata col suo forcone. Ma l’indomani i paesani decisero di far salire sul ponte un cane.
Il Maligno, sentitosi beffato, prese il cane e si inabissò nel fiume Serchio.
La leggenda vuole che ancora oggi, in alcune notti, gli abitanti del borgo sentano i guaiti di un cane provenire dal fiume.

 

Conoscevate questa versione della leggenda del Ponte del Diavolo a Lucca?
Se ne conoscete altre fatemi sapere nei commenti.

 

 

La leggenda del Ponte del Diavolo a Lucca ultima modifica: 2011-08-13T00:22:29+00:00 da Francesca Turchi
Ti è piaciuto questo post? Condividilo.

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

8 commenti

  1. Giovy Malfiori

    Io conoscevo la storia proprio come l’hai scritta tu!

    • Ciao Giovy. Detto da te che ne sai “una più del Diavolo” è una bella conferma! 😉

  2. Michele Suraci

    Allora, la leggenda che conosco è la stessa. Io so che fu il muratore che non potendone più dal dover ricominciare il lavoro a causa della furia del fiume, imprecò talmente tanto che comparve il diavolo. Poi da lì è la stessa storia. Dicono anche di vedere il muratore con il cane bianco (era il suo cane) nelle sere di pioggia.

    • Interessante questa versione della leggenda del Ponte del Diavolo. Grazie Michele!
      Non la conoscevo e quasi quasi devo ammettere che è molto più misteriosa della mia 🙂

  3. giuliano

    io sto vicino al ponte del diavolo leggenda parla di un maiale come prima anima non un cane che da parte mia e migliore di noi esseri umani per tranquillizzare federica cio

  4. federica

    Non capisco xche il cane, ci avrei buttato chi l’ha costruito…povera bestia il cane

  5. Non conoscevo questa leggenda! Molto interessante davvero.

    Ho visitato il Ponte de Diavolo due anni fa durante un viaggio in Garfagnana e ne sono rimasto affascinato.

    • Francesca Turchi

      Ciao Francesco, di leggende sul Ponte del Diavolo ce ne sono davvero molte. Questa del cane è quella che io mi sono sempre sentita raccontare fin da piccola! Indubbiamente un ponte come questo, nella sua stranezza architettonica, non poteva non avere una storia noir alle spalle!