Il tunnel di Greenwich: un modo “diverso” per arrivare da Londra


Come arrivare a Greenwich dal centro di Londra

Uno dei mezzi di trasporto più comuni per raggiungere Greenwich è la DLR da Bank fino alla fermata Greenwich.
Un’altra possibilità è quella di prendere il battello in partenza da Westminster, che in circa 30-40 minuti approda al molo di Cutty Sark, oppure prendere i bus 108 o 188 dalla city che tuttavia impiegano più tempo per giungere a destinazione.
Un modo diverso e interessante per arrivare da Londra a Greenwich è attraversare a piedi il tunnel che passa sotto il Tamigi.

tunnel greenwich

Costruito nel 1902, questo tunnel di acciaio attraversa il letto del fiume passando a 4 metri sotto terra collegando Island Gardens a Greenwich.

Per raggiungere Island Gardens bisogna prendere la DLR da Bank, nel centro di Londra, e scendere a una fermata prima di Greenwich, appunto Island Garden. Qui, una volta usciti dalla stazione, basta procedere a diritto per circa 300 metri fino alla “dome entrance”, un edificio con cupola dal quale si accede al tunnel sotterraneo.

tunnel greenwich

L’ingresso è gratuito e consentito ai soli pedoni e ciclisti. Con un ascensore si scende a -4 metri di altezza e eccoci lì, all’inizio del tunnel. La passeggiata è strana, se si pensa infatti che ci troviamo in un tunnel di acciaio sotto al Tamigi! 🙂 Il percorso però dura poco, circa 5 minuti a piedi per una percorrenza di meno di 1 km. Quindi anche se soffrite un po’ di claustrofobia potete farcela!

Risaliti in superficie attraverso un edificio a cupola come quello precedente, ci si trova dall’altro lato del Tamigi davanti al galeone Cutty Sark, a Greenwich.

 

Il tunnel di Greenwich: un modo “diverso” per arrivare da Londra ultima modifica: 2012-12-24T17:11:12+00:00 da Francesca Turchi
Ti è piaciuto questo post? Condividilo.

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

2 commenti

  1. letizia

    Buonasera Francesca, sono una signora italiana ed ho un figlio a Oxford da qualche anno. Questa sera andrà a Greenwich. Sono molto tesa.. non è facile far finta di niente in questi giorni tristi e gravi, ma le scrivo per ringranziarla per i suoi articoli. Mi ha permesso di distrarmi, di concentrarmi e interessarmi al bello dei luoghi che lei descrive. Anche se non ci conosciamo le dovevo questa gratitudine. Buona continuazione, signorina. È stato un piacere Letizia Scotto (:

    • Salve Letizia, ricevere il suo commento è stato un vero piacere! *-*
      Nonostante questi giorni grigi e con tutto quello che sta accadendo nel mondo, non dobbiamo mai smettere di sognare, viaggiare e sentirci liberi!
      Grazie di cuore per il suo bel pensiero lasciato sul mio blog, l’ho molto apprezzato.