La Chiesa di Santa Croce a Firenze, il tempio dell’Itale glorie

Una delle chiese gotiche più belle di Firenze e di tutta l’Italia è senza dubbio la Basilica di Santa Croce, situata nell’omonima piazza.

firenze
Photo © Francesca Turchi

La chiesa francescana risale al XIII secolo mentre la facciata attuale è stata realizzata intorno alla metà del 1800 dall’architetto Niccolò Matas che si ispirò al gotico del Duomo di Siena e quello di Orvieto.

Internamente la Basilica è maestosa e ospita notevoli capolavori: il Cristo di Donatello, il grande polittico dell’altare dorato nella Cappella Maggiore, i dipinti della storia della pittura fiorentina del 300 tra cui spiccano le Storie di San Francesco a opera di Giotto nelle cappelle Peruzzi e Baldi e il polittico Baroncelli.

Oltre a queste grandi opere la Basilica di Santa Croce è nota anche come Tempio dell’Itale glorie per i numerosi sepolcri di artisti, letterati e scienziati che ospita. Sono oltre 3000 di cui 250 tombe di marmo sul pavimento della chiesa e decine i sepolcri di illustri personaggi.

Tra le tombe più famose di Santa Croce si trovano quelle di Galileo Galilei, Michelangelo Buonarroti, Ugo Foscolo, Niccolò Machiavelli, Vittorio Alfieri e Gioacchino Rossini.

tomba di galileo galilei a santa croce firenze
Photo © Francesca Turchi
tomba di michelangelo buonarroti a santa croce firenze
Photo © Francesca Turchi
tomba di ugo foscolo a santa croce firenze
Photo © Francesca Turchi
tomba di niccolo machiavelli a santa croce firenze
Photo © Francesca Turchi
tomba di vittorio alfieri a santa croce firenze
Photo © Francesca Turchi
tomba di gioachino rossini a santa croce firenze
Photo © Francesca Turchi

In Santa Croce a Firenze si trova anche la tomba di Dante Alighieri, invero un cenotafio al cui interno non si trovano le spoglie del poeta morto in esilio, custodite a Ravenna.

tomba di dante a santa croce firenze
Photo © Francesca Turchi

Al padre della lingua italiana e autore della Divina Commedia è dedicato anche il monumento di Dante, una statua situata sulla sinistra del sagrato esterno della basilica, realizzata da Enrico Pazzi a conclusione delle celebrazioni dantesche del 1865 per il 6° centenario della nascita del poeta.

dante firenze
Photo iStock – rustyl3599

Uscendo dal transetto destro della basilica, il percorso di visita prosegue verso la Cappella dei Medici. Incredibile la terracotta con la Madonna col bambino tra angeli e santi realizzata da Andrea della Robbia intorno al 1480.

Uscendo all’esterno si entra infine nel chiostro trecentesco dove si trova la Cappella de Pazzi, opera del Brunelleschi. Da ammirare la volta a botte decorata da Luca della Robbia e il fregio con medaglioni e teste di cherubini di Desiderio da Settignano mentre all’interno della cappella i 12 medaglioni degli Apostoli sono sempre a opera di Luca della Robbia e gli altri 4 tondi con gli Evangelisti di Andrea della Robbia.

L’ingresso alla Basilica di Santa Croce e all’intero percorso di visita ha un costo di 9 euro.

Le visite si hanno dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 17.30, la domenica solo nel pomeriggio, dalle 14 alle 17.30.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Francesca Turchi
Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.