Cosa fare al Lago Santo modenese

La prima volta che sono stata al Lago Santo modenese ero bambina. ​Ogni anno in estate ​ero solita trascorrere il mese di agosto in montagna con i miei nonni, nei pressi dell’Abetone, e spesso organizzavamo delle gite nei dintorni. ​La mia preferita era venire ​al lago a fare un pic-nic.

Ricordo che qui avevamo un “nostro” sasso: una grossa pietra dalla forma particolare, a conca, dove io mi sedevo per mangiare guardando le acque del lago. Era uno dei miei posticini. Quando di recente sono tornata al Lago Santo, dopo quasi 30 anni dall’ultima volta, ho ricordato questo episodio e ho cercato quel sasso a bordo lago. Non ne sono certa ma credo di averlo riconosciuto, e mi sono emozionata.

Una giornata alla scoperta del Lago Santo modenese

Dove si trova il Lago Santo

Il Lago Santo Modenese è un lago di origine glaciale a 1501 m s.l.m. situato vicino a Pievepelago, un piccolo comune in provincia di Modena, ed è considerato uno dei laghi più belli dell’Appennino Tosco-Emiliano nonché il più grande.

lago santo modenese
Photo © Francesca Turchi

Come arrivare al Lago Santo modenese

Il Lago Santo si può raggiungere arrivando da Pievepelago, proseguendo verso il Passo delle Radici, oppure dall’Abetone in direzione Fiumalbo.

Seguendo le indicazioni per “Lago Santo – Tagliole” si arriva al parcheggio del Lago Santo (a pagamento: 1€ l’ora e 4€ per l’intera giornata). Una volta parcheggiata l’auto, il lago si raggiunge in meno di 10 minuti a piedi seguendo il sentiero.

Passeggiare intorno al Lago Santo modenese

Quella al Lago Santo è un’escursione adatta a tutti. Anche semplicemente passeggiando tutt’intorno alle rive del bacino d’acqua si resta affascinati dal meraviglioso paesaggio circostante che merita di per sé una visita a questo lago.

Il Lago Santo modenese è adagiato fra le montagne dell’Appennino Tosco-Emiliano e protetto dal Monte Giovo che si specchia nelle sue acque verdi.

Il perimetro del lago è di 1,3 km, percorribile a piedi per 3/4, e la sua profondità di circa 10 metri.

lago santo modenese
Photo © Francesca Turchi
lago santo modenese
Photo © Francesca Turchi
lago santo modenese
Photo © Francesca Turchi
lago santo modenese
Photo © Francesca Turchi

Dove mangiare e dormire al Lago Santo modenese

Se durante una gita al Lago Santo desiderate fermarvi a mangiare piatti tipici del luogo, a prendere un caffè oppure a dormire, a pochi passi dalle rive del lago si trovano due rifugi aperti tutta l’estate e tutti i weekend dell’anno.

Il Rifugio Alpino Vittoria, affacciato al Lago Santo Modenese, e il Rifugio Giovo, situato lungo le rive del lago nel suo punto più largo.

Trekking al Lago Santo

Dal Lago Santo modenese partono dei sentieri di trekking che consentono di raggiungere a piedi altri due bellissimi laghi montani:

  • il Lago Baccio: un lago dalla caratteristica forma ovale, unica in tutto l’Appennino Settentrionale. Si trova ad un’altitudine di 1554 m s.l.m e per la sua scarsa profondità è conosciuto anche con il nome di “Lago Basso”.
  • il Lago Turchino: uno lago molto piccolo (il diametro misura soli 30 metri) ma altamente suggestivo per il paesaggio circostante e il colore delle acque che assumono una sfumatura turchina.

Quando visitare il Lago Santo modenese

Una visita al Lago Santo è consigliata in ogni stagione: in estate per raccogliere i mirtilli, in primavera per inebriarsi del profumo dei fiori, in inverno per vedere il lago ghiacciato e in autunno per sentirsi come nel New England.

lago santo modenese
Photo © Francesca Turchi

Spero che questo articolo sul Lago Santo modenese vi sia piaciuto e possa esservi utile per organizzare la vostra prossima gita fuori tra Toscana ed Emilia-Romagna.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.