Quella volta che ho provato il vero hammam marocchino

Quella dell’hammam marocchino è una delle esperienze più autentiche che si possano provare durante un viaggio in Marocco.

In questo articolo vi spiego cos’è l’hammam in Marocco e vi racconto di quella volta che ho provato il vero rito dell’hammam marocchino a Marrakech.

Hammam in Marocco: tutto quello che devi sapere

Quando si parla di Marocco si sente spesso parlare di hammam.
Ma cos’è hammam marocchino? E soprattutto, un viaggiatore può inserirlo nella lista delle esperienze da fare in viaggio?

Di seguito trovate tutto quello che dovete sapere sull’hammam in Marocco.

Cos’è l’hammam?

L’hammam è un bagno turco. Si potrebbe quindi pensare che per gli arabi questo sia semplicemente un luogo dove rilassarsi e lavarsi ma in realtà è molto di più.

Per gli arabi l’hammam è un rituale religioso che nasce dall’usanza di purificarsi prima della preghiera all’interno delle moschee. Pertanto è considerato un vero e proprio rito di purificazione quotidiano a cui si sottopongono sia gli uomini sia le donne marocchine attraverso uno gommage al sapone nero.

Hammam in Marocco: come funziona

Vivere il rituale dell’hammam secondo la tradizione marocchina significa praticare ad un vero e proprio rito di purificazione del corpo e della mente.

I benefici dell’hammam infatti sono molteplici. La temperatura e l’alto tasso di umidità dell’hammam favoriscono la sudorazione e l’espulsione delle tossine dal corpo favorendo l’idratazione delle vie respiratorie. Inoltre lo scrub sulla pelle favorisce il ricambio cellulare e rende la pelle morbida, liscia e rigenerata.

Come funziona l’hammam?

Il rituale tradizionale consiste in un savonage ossia un trattamento che prevede di lavarsi a terra con secchi d’acqua e di spalmarsi su tutto il corpo un particolare tipo di sapone nero marocchino (sapone Beldi) massaggiandosi con un guanto ruvido chiamato kessa.

sapone Beldi hammam

TIPS ☞ Il sapone Beldi è un sapone nero a base di olio d’oliva e ceneri vegetali: un prodotto esfoliante, antiossidante e ricco di vitamina E. Sia il sapone marocchino sia il guanto esfoliante sono dei perfetti souvenir dal Marocco per fare uno scrub fai da te a casa o da regalare alle amiche.

Hammam pubblici vs Hammam spa

Se state per fare un viaggio in Marocco e vi piacerebbe provare l’esperienza dell’hammam dovete innanzitutto sapere che esistono due tipologie di hammam: gli hammam pubblici e gli hammam spa privati.

Durante i miei viaggi in Marocco ho avuto modo di provarli entrambi e posso affermare che sono due esperienze completamente diverse. A mio parere, a differenza degli hammam pubblici, gli hammam spa privati non fanno vivere la vera esperienza dei bagni marocchini che frequentano i locali.

Di seguito vi spiego perché e vi racconto le mie esperienze di hammam a Marrakech.

Hammam pubblici a Marrakech

Gli hammam pubblici in Marocco sono quelli frequentati dai locali.
Si presentano come dei luoghi bui e per niente eleganti e sono rigidamente separati uomini e donne.
Il prezzo di ingresso è di pochi dirham (solitamente 30, circa 3 euro).

hammam marrakech
Photo © Francesca Turchi

Hammam a Marrakech: la mia esperienza in un hammam pubblico

Durante il mio homestay a Marrakech presso una famiglia marocchina ho dormito nella loro casa e ho condiviso insieme a loro ogni momento della giornata tra cui i pasti e il rito dell’hammam tradizionale marocchino.

Insieme alla signora che mi ospitava sono entrata in un hammam pubblico di paese, una struttura frequentata solo da locali, vivendo una delle esperienze di viaggio più belle di sempre.

Non vi nego l’imbarazzo iniziale che ho provato quando sono entrata nel grande bagno pubblico e mi sono sentita tutti gli occhi puntati addosso. Immaginate una ragazza occidentale (nuda) che entra in un hammam pieno di donne arabe non abituate alla presenza di stranieri. Ero l’unica donna occidentale tra decine e decine di donne musulmane, in un ambiente per me nuovo e sconosciuto, intenta a capire cosa dovessi fare esattamente.

La signora della famiglia che mi ospitava mi ha introdotta al rituale dell’hammam tradizionale spiegandomi cosa fare, quali passaggi seguire e come lavarmi secondo il rito islamico. Mi ha aiutata perfino a lavarmi, cosa che inizialmente mi è parsa strana anche se mi è bastato guardarmi intorno per capire che durante l’hammam le donne arabe si lavano l’un l’altra, soprattutto sulla schiena.

A fine hammam la mia pelle era liscia, morbida e rigenerata e io ero profondamente grata per aver vissuto un’esperienza autentica che mai avrei potuto fare se non accompagnata da una persona del posto.

hammam marrakech
Photo © Francesca Turchi

TIPS – Se decidete di entrare in un hammam pubblico in Marocco ecco a voi qualche raccomandazione:

  1. Assicuratevi di parlare francese altrimenti non riuscirete a comunicare con chi troverete all’ingresso dell’hammam.
  2. Portate con voi un asciugamano e delle mutande di ricambio da indossare dopo l’hammam.
  3. Secchi da riempire di acqua e saponi per lavarsi possono essere richiesti sul posto, così come il telo plastificato su cui sedersi.
  4. Ricordate di indossare gli slip per tutta la durata del bagno, non toglieteli mai.

Hammam Spa a Marrakech

A differenza degli hammam pubblici, gli hammam spa in Marocco sono stati introdotti negli ultimi anni e ovviamente sono pensati per i turisti.

Si trovano all’interno di resort, riad e strutture di lusso pertanto il loro costo è notevolmente superiore (a partire dai 50 euro) e come potete immaginare l’esperienza offerta è notevolmente diversa da quella che si vive in mezzo ai locali in un hammam pubblico.

Hammam a Marrakech: la mia esperienza in un hammam spa privato

Come anticipavo, quella dell’hammam pubblico che vi ho appena raccontato non era la mia prima esperienza di hammam marocchino. La primissima volta è stata nel 2012 in un hammam spa a Marrakech: il Palais Rhoul & Spa.

Questo hammam privato di Marrakech offre massaggi, trattamenti personalizzati e l’hammam all’interno di un bagno moresco di dimensioni impressionanti: più di 300 m2 con un soffitto alto 6 metri, una piscina coperta, una stanza dedicata al relax e una ai massaggi.

hammam marrakech
Palais Rhoul, Marrakech – Photo © Francesca Turchi

Ricordo che quella mia prima esperienza in un hammam spa di Marrakech mi lasciò piuttosto interdetta. L’hammam consisteva in un gommage con sapone nero praticato da una signora che, in modo molto vigoroso, effettuava lo scrub a me e ad altre persone con cui ero, uomini e donne, tutti insieme. Un trattamento sicuramente molto diverso dal vero rito dell’hammam tradizionale, forse paragonabile a un trattamento spa a cui siamo abituati in Italia, e per questo molto meno autentico.

Voi avete mai provato il rito dell’hammam marocchino durante un viaggio in Marocco? Vi piacerebbe di più vivere questa esperienza in un hammam pubblico o in un hammam spa privato? Vi aspetto nei commenti.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.