Peccioli, il borgo d’Arte Contemporanea in Toscana

Peccioli è un piccolo borgo medievale dell’Alta Valdera in Provincia di Pisa, in Toscana. Insignito dal Touring Club Italiano della Bandiera Arancione per il suo patrimonio storico e culturale, negli ultimi anni Peccioli ha guardato al futuro grazie a un interessante progetto di riqualificazione territoriale che ha visto il borgo pisano trasformarsi in un vero e proprio museo diffuso di arte contemporanea.

Se state cercando informazioni su cosa vedere a Peccioli e dintorni, di seguito trovate un itinerario ricco di consigli su come arrivare, cosa visitare e quali installazioni d’arte non perdere assolutamente in quello che è considerato uno dei borghi più belli vicino a Pisa.

Cosa vedere a Peccioli, tra arte contemporanea e colori

Come arrivare a Peccioli

Peccioli si trova in Provincia di Pisa, tra le città di Pontedera e Volterra, ed è facilmente raggiungibile dalle principali città toscane. Basta percorrere la FI-PI-LI, la Strada di Grande Comunicazione che collega Firenze con Pisa e Livorno, uscire a Pontedera e proseguire in direzione Peccioli.

Inoltre, il paese è servito dalla stazione ferroviaria di Pontedera-Casciana Terme e dal servizio di autobus extraurbani che collega Pontedera con Peccioli e le sue frazioni.

Cose da vedere e fare a Peccioli

Una visita non può che iniziare dal borgo alto di Peccioli caratterizzato da stradine strette e case in pietra dal tipico aspetto medievale. A dominare il centro storico è la Piazza del Popolo dove si trovano i tre edifici principali: il Municipio, il Palazzo Pretorio e la Pieve di San Verano.

Tra le cose da vedere a Peccioli troviamo anche il Museo Archeologico, dove è possibile ripercorre le origini del borgo pisano tra antichi ritrovamenti e reperti che risalgono all’epoca greca ed etrusca, e il Parco Preistorico di Peccioli con riproduzioni di dinosauri a grandezza naturale, tappa imperdibile specialmente per le famiglie con bambini.

Oltre ai monumenti storici e ai musei da visitare, Peccioli ha molto di più da offrire tanto da esser stato ribattezzato il borgo dell’arte contemporanea.

Non tutti sanno che, negli anni Novanta del secolo scorso, la cittadina si presentava come un cantiere a cielo aperto. L’Impianto di Smaltimento e Trattamento Rifiuti di Legoli, frazione di Peccioli, è infatti uno dei siti più grandi e avveniristici della Toscana. Negli ultimi 30 anni è diventato un catalizzatore di bellezza e rinascita grazie all’installazione di opere di arte contemporanea, progetto culminato nel 2013 con la realizzazione da parte dalla Belvedere Spa del Triangolo Verde.

Oltre a questa importante opera di riqualificazione urbana, nel 2023 è stato inaugurato il MACCA – Museo D’Arte Contemporanea a Cielo Aperto di Peccioli che conta oltre 70 installazioni disseminate sul territorio di Peccioli e nelle sue frazioni.

Uno dei giganti di peccioli all'Anfiteatro Fonte Mazzola
Photo © Francesca Turchi

7 opere d’arte da non perdere a Peccioli

Di seguito vi consiglio quelle che, a mio personale parere, sono le opere più belle da non perdere assolutamente durante una visita al borgo di Peccioli e dintorni.

Terrazza panoramica sospesa

Nel cuore del borgo toscano, davanti al Palazzo Senza Tempo – un palazzo del 1400 ristrutturato nel 2021 su disegno dell’architetto Mario Cucinella – si trova una magnifica terrazza panoramica sospesa nel vuoto e affacciata sulle colline dell’Alta Valdera.

Dai su fammi un sorriso

All’esterno di Palazzo Senza Tempo, volgendo le spalle alla terrazza panoramica, si trova la scritta scultorea con luce al neon “Dai su fammi un sorriso” realizzata nel 2021 da Vittorio Corsini con la grafia di Matteo Madonna, uno dei titolari della ditta che ha realizzato il restauro del Palazzo Senza Tempo.

scritta al neon "Dai su fammi un sorriso" una delle opere di arte contemporanea nel borgo di Peccioli
Photo © Francesca Turchi

Lo sguardo di Peccioli

“Lo sguardo di Peccioli” è l’installazione di Vittorio Corsini realizzata nel 2017 su una parete di mattoni su una terrazza che si affaccia sulla vallata. Un intero muro è punteggiato da fotografie che ritraggono gli occhi degli abitanti di Peccioli, affissi lungo il Belvedere del paese.

La felicità è una via

Basta guardare poco più in alto per scorgere la scritta in neon “La felicità è una via”, realizzata nel 2016 da Sara Marioli sul muro della Pieve di San Verano.

opera "Lo sguardo di Peccioli" con sopra la scritta al neon "La felicità è una via", due delle opere di arte contemporanea nel borgo di Peccioli
Photo © Francesca Turchi

Ponte sospeso Endless Sunset

La coloratissima passerella pedonale realizzata da Patrick Tuttofuoco è un tunnel avvolto da un sinuoso nastro continuo in acciaio inox che riproduce i colori del tramonto. L’opera si chiama Endless Sunset, è lunga 72 metri ed è posta a 30 metri d’altezza, consentendo di collegare il centro storico di Peccioli con i parcheggi situati nella parte bassa del centro abitato.

Peccioli ponte sospeso colorato Endless Sunset di Patrick Tuttofuoco
Photo © Francesca Turchi

Presenze: i Giganti di Peccioli

l Giganti di Peccioli sono 4 sculture con sembianze umane realizzate in polistirene e poliuretano espanso e alte fino a 9 metri. Delle “Presenze” che sbucano dal terreno come se stessero riemergendo dai rifiuti.

Queste statue, realizzate dal Gruppo Naturaliter Snc nel 2011, originariamente erano collocate nel Triangolo Verde ma ora solo due sono rimaste all’interno dell’Impianto di Smaltimento e Trattamento Rifiuti, ed è possibile visitarle gratuitamente su appuntamento (maggiori info su belvedere.peccioli.net).

Le altre due statue sono accessibili liberamente e sono situate una all’ingresso di Peccioli, sopra il tetto dell’Incubatore di imprese, in località La Fila, e l’altra all’Anfiteatro Fonte Mazzola, realizzato nel 2007 e situato a poche centinaia di metri dal centro storico di Peccioli.

Uno dei giganti di Peccioli all'Anfiteatro Fonte Mazzola
Photo © Francesca Turchi

Via di mezzo a Ghizzano di Peccioli

Tra i borghi vicino Peccioli da non perdere assolutamente troviamo Ghizzano, il borgo colorato in Toscana. La coloratissima Via di Mezzo, realizzata da David Tremlett, e altre opere permanenti realizzate dal sopracitato Patrick Tuttofuoco e da Alicja Kwade sono un’altra tappa imperdibile per gli appassionati di arte contemporanea in visita in questa zona della provincia di Pisa.

la coloratissima via di mezzo a Ghizzano di Peccioli
Photo © Francesca Turchi

MAPPA Opere d’Arte Contemporanea a Peccioli

Sarà Peccioli “Il Borgo dei Borghi 2024”?

Il piccolo borgo dell’Alta Valdera quest’anno gareggia al concorso nazionale “Il Borgo dei Borghi 2024“, indetto dal programma televisivo Kilimangiaro di Rai 3 condotto da Camila Raznovich. Peccioli è l’unico borgo a rappresentare la Toscana.

Le votazioni possono avvenire dal 25 Febbraio al 17 Marzo 2024. Per votare basta essere registrati a RaiPlay e accedere al sito https://www.rai.it/borgodeiborghi/, dove sarà pubblicata e resa visibile la lista dei 20 borghi italiani in gara. Ogni utente potrà votare gratuitamente per il proprio borgo preferito una volta al giorno esprimendo una sola preferenza. Il mio voto andrà sicuramente a Peccioli. E il vostro?

Se ancora non siete stati in questo borgo toscano, è il momento giusto per visitarlo.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Francesca Turchi
Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.