Come richiedere l’ESTA per gli USA

Prima del mio primo viaggio negli Stati Uniti ho compilato un modulo fondamentale per il transito e la permanenza negli USA: l’ESTA, ovvero l’autorizzazione al viaggio con la quale ci si può recare negli Stati Uniti nell’ambito del programma “Viaggio senza Visto” (Visa Waiver Program).

Iniziamo subito con una domanda: l’ESTA è obbligatoria? Sì, se volete entrare negli Stati Uniti. Quindi va fatta, anche 3 giorni prima di partire ma VA FATTA.

Di seguito vi do alcune informazioni che potrebbero risultarvi utili qualora anche voi doveste compilare la domanda ESTA per entrare in America senza visto. Per avere tutte (ma proprio tutte) le informazioni su cos’è l’ESTA, come si richiede, i dettagli e altre decine e decine di pagine informative potete consultare il sito ufficiale, qui mi preme soprattutto darvi alcune pillole informative e dei “meglio saperlo prima”.

Come fare l’ESTA per viaggiare negli USA

Come fare l’ESTA

  • L’ESTA è l’autorizzazione per l’ingresso negli USA per un breve periodo di tempo, per affari o per turismo per un massimo di 90 giorni;
  • L’ESTA non è sempre stata obbligatoria, lo è diventata a partire dal 2009 come autorizzazione di viaggio elettronica: non è necessario richiedere il visto ma bisogna avere il passaporto elettronico in corso di validità e compilare la domanda ESTA;
  • La domanda va fatta attraverso un modulo on line sul sito ufficiale https://esta.cbp.dhs.gov/ (disponibile anche in lingua italiana).
  • La domanda ESTA va fatte entro e non oltre 72 ore dalla partenza per gli Stati Uniti;
  • La domanda ESTA consiste in una serie di campi da compilare tra cui:
    • i propri dati personali (nome, cognome, cittadinanza, n° di passaporto, contatti,…)
    • alcune informazioni sul viaggio, come ad esempio il nome e l’indirizzo in America (pertanto vi conviene fare l’ESTA quando saprete dove alloggerete, in un hotel o a casa di amici che sia)
    • alcune domande sulla propria condizione fisica e giuridica a cui rispondere (di NO), come ad esempio “Hai malattie gravi contagiose?”, “Sei mai stato arrestato?”, “Sei stato cacciato dagli Stati Uniti?”
  • La domanda ESTA ha un costo di 14$, con pagamento online SOLO con carta di credito (non è possibile effettuare il pagamento con carte prepagate o ricaricabili come ad esempio Paypal);
  • L’ESTA vale 2 anni oppure fino alla scadenza del passaporto (dipende da quale scade prima);
  • Se nei 2 anni di validità dell’ESTA dovete tornare negli Stati Uniti, o transitare negli States come scalo prima di andare in altra destinazione, è necessario aggiornare l’ESTA. Ciò significa che dovete andare sulla pagina ufficiale dell’ESTA e riprendere in mano la vostra domanda. Accedete alla sezione Recuperare la domanda e modificate solo ciò che il sistema consente (numero di passaporto, nome e cognome, paese di emissione del passaporto: gli altri dati non sono necessari). Una volta inseriti questi dati potrete aggiornare i dati del vostro viaggio.
  • Ricordatevi di stampare l’ESTA e portarla con voi;
  • Al momento della scadenza dell’ESTA basta accedere al sito ufficiale e richiedere una nuova autorizzazione;
  • È possibile richiedere l’ESTA anche per conto di terzi.
esta stati uniti

Come richiedere il modulo ESTA in italiano

Compilare il modulo di domanda ESTA può essere complesso, specialmente se è in una lingua straniera. Per semplificare la compilazione, sul sito Visti.it è possibile richiedere l’ESTA online in lingua italiana al costo è di 29,95€ a persona.

Autorizzazione ESTA accettata. E ora?

A questo punto fate come ho fatto io: esultate perché significa che tra poco partirete per gli Stati Uniti d’America.

La risposta alla domanda di autorizzazione al viaggio tuttavia può avere come esito anche “Viaggio non autorizzato” (in questo caso dovrete rivolgervi all’Ambasciata o al Consolato degli Stati Uniti in Italia) o “Autorizzazione in corso di concessione” (in tal caso dovrete tenere sempre sotto controllo la vostra richiesta dal sito ufficiale dell’ESTA).

L’arrivo in aeroporto senza l’ESTA approvato comporterà probabilmente il rifiuto dell’imbarco.

Inoltre l’autorizzazione approvata non garantisce l’ingresso negli States. La decisione finale infatti verrà presa laggiù, una volta arrivati in aeroporto, da un funzionario dell’Ufficio delle Dogane e della Protezione delle Frontiere.

AGGIORNAMENTO – dopo gli attentati di Parigi avvenuti a Novembre 2015, la Camera dei Rappresentanti ha votato a favore di pesanti restrizioni per i viaggiatori che richiederanno di entrare negli Stati Uniti e che in precedenza, negli ultimi 5 anni, si sono recati nei seguenti paesi: Siria, Iraq, Iran, Sudan. Probabilmente si aggiungeranno altri paesi come Colombia, Venezuela, Afghanistan, Egitto e Pakistan. Basterà quindi aver fatto un viaggio in uno di questi paesi negli ultimi 5 anni per potersi veder preclusa la possibilità di entrare negli Stati Uniti senza visto.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Articolo precedente50 cose che amo di Pisa
Articolo successivo100 cose da fare prima di morire
Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.

Commenti

  1. Scusami Francesca, vorrei andare nello Utah in vacanza, ma se dovessi trovare lavoro come funziona l’esta? Posso rimanere più di 90gg?

    • Ciao Riccardo, l’ESTA è valida per restare nel Paese per un periodo non superiore ai 90 giorni, durante i quali non è consentito né cercare lavoro né lavorare.
      Ti consiglio di informarti bene prima di partire per in incorrere in problematiche.
      Buon viaggio!

  2. CIAO!!!! sarò negli states con la mia famiglia ma non abbiamo hotel, saremo in giro on the road!! sai come funziuona in questo caso l’ESTA? non avendo hotel di riferimento posso farla lo stesso senza questi dati? (che credo siano molto importanti per loro) grazie

    • Ciao Giorgio, se sapete qual è almeno il nome del primo alloggio in cui starete (hotel o altro) basta che indicate quello.
      Fatemi sapere altrimenti vedo di informarmi in merito.

  3. salve,per viaggiare negli USA non serve obbligatoriamente il passaporto elettronico,va bene anche quello con foto digitale e che per il pagamento dell’esta una carta visa come POSTE PAY va benissimo…è bene che chi legge sappia anche questo;)

    • Ciao Dora, ti consiglierei di fare innanzitutto il passaporto, e quindi di prenotare il volo inserendo i riferimenti del passaporto nella prenotazione. L’ESTA è l’ultima cosa da fare, solitamente quando si ha anche un indirizzo di riferimento negli Stati Uniti, che va inserito e indicato nell’autorizzazione ESTA online. Ciao e buon viaggio!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.