girasoli van gogh

In quali città e musei è possibile ammirare l’intera serie di Arles “I Girasoli” di Van Gogh

I Girasoli di van Gogh. Forse il quadro più amato del mondo. Sicuramente uno (o cinque?) dei miei preferiti.
Ti basti sapere che vedere l’intera serie de I Girasoli di Van Gogh è nella lista delle mie 100 cose da fare prima di morire.

Dove sono i 5 Girasoli di Van Gogh sparsi nel mondo

Non tutti sanno che Van Gogh non realizzò un’unica opera dei Girasoli ma ben 7 quadri che fanno parte della cosiddetta Serie di Arles: una serie di dipinti ad olio su tela realizzati tra il 1888 e il 1889 il cui soggetto principale sono, per l’appunto, i girasoli.

Oggi solo 5 quadri dei Girasoli sono ancora esistenti o visibili pubblicamente e si trovano in altrettanti musei sparsi da una parte all’altra del mondo: in Europa, negli Stati Uniti e perfino in Asia orientale.

Ecco le città e i musei dove sono esposti i 5 Girasoli di Van Gogh: da Londra, Amsterdam e Monaco di Baviera dove si trovano le tre versioni europee, passando per gli Stati Uniti nella città di Philadelphia fino a Tokyo in Giappone.

National Gallery, Londra

Girasoli Van Gogh
Vaso con quindici girasoli, National Gallery a Londra

✓ Visitato a Dicembre 2009

Van Gogh Museum, Amsterdam

Girasoli Van Gogh
Vaso con quindici girasoli, Van Gogh Museum in Amsterdam

✓ Visitato a Agosto 2012

Neue Pinakothek, Monaco di Baviera

Girasoli Van Gogh
Vaso con dodici girasoli, Neue Pinakothek a Monaco di Baviera

Philadelphia Museum of Art, Philadelphia

Girasoli Van Gogh
Vaso con dodici girasoli, Philadelphia Museum of Art a Philadelphia

✓ Visitato a Ottobre 2016

Seiji Togo Memorial Sompo Japan Nipponkoa Museum of Art, Tokyo

Girasoli Van Gogh
Vaso con quindici girasoli – Sompo Japan Museum of Art di Tokyo

Visitato a Ottobre 2017

Mappa dei Girasoli di Van Gogh esposti nel mondo


Adesso sai quali sono tutte le città e i musei sparsi nel mondo dove è possibile ammirare l’intera serie dei 5 quadri dei Girasoli.
Tu quanti Girasoli di Van Gogh hai visto e dove? Lascia un commento qui sotto.

I 5 Girasoli di Van Gogh nel mondo ultima modifica: 2018-02-06T15:00:11+00:00 da Francesca Turchi
Ti è piaciuto questo post? Condividilo.

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 commenti

  1. Lorenzo

    Alimento io stesso il mistero: in questa pagina c’è il quadro con titolo “Quindici girasoli in un vaso” https://www.wikizero.com/it/Vincent_van_Gogh
    ma se visitiamo la copia cache attuale del sito, lo troviamo col nome che ho visto io, “Quattordici girasoli in un vaso” https://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:t7n0UUo8b0kJ:https://www.wikizero.com/it/Vincent_van_Gogh+&cd=13&hl=it&ct=clnk&gl=it
    E’ stato dunque corretto in questi giorni e presto la copia cache si aggiornerà. In ogni caso anche il titolo “15 girasoli in un vaso” non mi risulta, chiamandosi in realtà “Vaso con 15 girasoli”.
    Questi quadri sembrano avere nomi ballerini.

  2. Lorenzo

    Ciao!
    Ho una curiosità che il web non è riuscito a soddisfare… a casa di un’amica ho visto la riproduzione di uno di questi quadri, ad occhio quello esposto a Londra. Il nome riportato dietro era però “14 girasoli in un vaso”. Non ritrovo questo nome da nessuna parte, senza contare il fatto che i girasoli, contandoli, sono 15. C’erano anche altre riproduzioni di altre opere di Van Gogh ma in quei casi il nome era giusto, corrispondeva. Hai una spiegazione?

    • Ciao Lorenzo,
      grazie per esser passato di qui e per aver lasciato questo interessante quesito.
      Premetto che non sono un’esperta di arte, sono solo un’appassionata di Van Gogh e in particolar modo ho un debole per la Serie di Arles.
      Quello che so e posso dirti è che i 14 girasoli vengono menzionati da Vincent Van Gogh in una lettera dell’agosto 1888 indirizzata al fratello Theo in cui il pittore raccontava al fratello che stava dipingendo “una quarta tela raffigurante un mazzo di 14 fiori”. Si riferiva, come correttamente scrivevi tu, al “Vaso con quindici girasoli” della National Gallery di Londra. L’unica spiegazione che posso dare quindi è questa: che il vaso con 15 girasoli di Van Gogh inizialmente doveva contarne solo 14, quelli anticipati da Vincent al fratello.

      Colgo l’occasione del tuo commento, Lorenzo, per domandare a chiunque altro ne dovesse sapere di più di lasciare un commento qui.
      Mi interessa molto approfondire questo argomento.