Cosa sono le tapas? Guida al piatto tipico spagnolo

La Spagna non sarebbe la Spagna senza le tapas.
I tipici stuzzichini spagnoli serviti in tutta la penisola iberica sono un must da assaggiare assolutamente durante un viaggio in Spagna.

Cosa sono le tapas? In cosa consiste questo piatto tipico della cucina spagnola? Quando e dove mangiarle in Spagna e soprattutto qual è la differenza tra i vari tipi di tapas, pinchos, montaditos e bocadillos?

Se siete curiosi di saperne di più su una delle tradizioni gastronomiche spagnole più conosciute e amate, in questo articolo su cosa sono le tapas troverete una guida per tapear in Spagna. Siete pronti per fare un viaggio nel mondo dello street food spagnolo alla scoperta di questa specialità iberica?

Cosa sono le tapas?

Le tapas (al singolare tapa) sono uno dei piatti tipici spagnoli più famosi e conosciuti. È impensabile visitare la Spagna e non assaggiare questa specialità culinaria che si presenta sotto forma di piccole porzioni servite come spuntini per accompagnare una bevanda, solitamente vino tinto (vino rosso), cava (vino spumante), cerveza (birra) o sidro.

La parola tapas pertanto non identifica un cibo specifico bensì un qualsiasi piatto o stuzzichino servito in piccole porzioni e in tantissime varietà da consumare come antipasto o come pasto principale.

Gambas al ajillo
Gamberetti all’aglio – Photo © Francesca Turchi

Storia, origine del nome e leggenda

Le tapas sono nate nell’800 nel sud della Spagna, più precisamente a Granada in Andalusia, per accompagnare lo sherry, un vino liquoroso tipico spagnolo.

Tapa in spagnolo significa coperchio e il nome tapas nasce dall’abitudine di coprire il bicchiere con una tapao, ossia un rivestimento (dal verbo tapar = coprire).

Questa definizione si lega ad alcune delle leggende che tramandano la storia di questo piatto tipico spagnolo tra cui la leggenda popolare secondo la quale il re spagnolo Alfonso XIII, durante un viaggio in una zona molto ventosa della Spagna meridionale alla fine del XX secolo, si fermò in un bar. Per tenere lontana la sabbia dalla bevanda del re, il barista coprì il suo bicchiere di vino con una fetta di prosciutto crudo. Il re adorò l’idea et voilà: nacquero così le tapas!

tapas
Jamón ibérico – Photo © Francesca Turchi

Quali sono le tapas più famose?

Le tapas in Spagna possono essere di tantissime varietà, a base di tutte le principali specialità iberiche, e possono essere sia calde (calientes) che fredde (frios).

Le tapas spagnole più famose e diffuse sono:

  • jamón ibérico (prosciutto spagnolo)
  • rabas fritas (calamari fritti)
  • patatas bravas (patate arrosto con salsa piccante)
  • albóndigas (polpette)
  • bacalao (merluzzo)
  • ensaladilla rusa (insalata russa)
  • gambas al ajillo (gamberetti all’aglio)
  • chorizo (salame piccante)
  • tortilla de patatas (frittata di patate)
  • gazpacho (zuppa fredda al pomodoro)
  • rabo de toro (coda di toro)
  • huevo relleno (uovo ripieno)
  • croquetas de jambon (crocchette di prosciutto)
  • paella

TIPS – Se volete ordinare una porzione di tapas dovete chiedere una tapa, se invece desiderate un piatto più abbondante (magari da condividere con altre persone) dovete ordinare una raciòn.

patatas bravas
Raciòn – Photo © Francesca Turchi
huevo relleno
Huevo relleno – Photo © Francesca Turchi
tapas
Hamburguesa de rabo de toro – Photo © Francesca Turchi
albondigas
Albóndigas – Photo © Francesca Turchi

Quali sono i diversi tipi di tapas?

Pinchos (o pintxos)

Nei Paesi Baschi, nel nord della Spagna, le classiche tapas spagnole prendono il nome di pintxos (o pinchos).

Un pincho è una tapa più piccola e più gourmet e viene servito su una fetta di pane ricoperta da un condimento (salumi, pesce, formaggi, verdure, etc.) e infilzato con uno stuzzicadenti.

TIPS – Oggigiorno non sempre si trova lo stuzzicadenti sui pintxos ma dove ciò avviene ancora non è insolito che venga fatto pagare il conto in base al numero di stecchini rimasti nel piatto a fine pasto.

tapas
dove mangiare a santander
Photo © Francesca Turchi

Montaditos

Il montadito (o montado) è un piatto tipico della cultura e della gastronomia della Spagna e un must degli aperitivi spagnoli. I montaditos sono dei panini in miniatura, da mangiare in uno o due morsi, farciti con le stesse specialità iberiche con cui vengono preparate le tapas classiche.

Una vera istituzione in Spagna dove mangiare i montaditos è 100 Montaditos, una catena spagnola di cerveceria dove è possibile mangiare questi mini-panini al prezzo di circa 1 euro. Da accompagnare rigorosamente con una birra.

montaditos
Photo © Francesca Turchi

Bocadillos

Simile al montadito ma dalle dimensioni più grandi, il bocadillo potrebbe essere definito un panino farcito ma sarebbe riduttivo. È un altro grande classico della cucina spagnola: un filone di pane tagliato a metà e farcito con prosciutto, salame, formaggio o altri ingredienti che caratterizzano le classiche tapas.

Una tappa imperdibile dove mangiare i bocadillos in Spagna è il Museo del Jamón, una catena di gastronomia-paninoteca con varie sedi (tra cui a Madrid) dove è possibile mangiare ottimi prosciutti, salsicce e formaggi iberici.

Tra i bocadillos da assaggiare: bocadillo de jamón ibérico, bocadillo de queso (formaggio), bocadillo de chorizo (salame), bocadillo de lacón (prosciutto cotto) e bocadillo de salchicón.

Dove mangiare le migliori tapas in Spagna?

Le zone più famose della Spagna dove mangiare le tapas sono l’Andalusia e i Paesi Baschi ma la tradizione dell’ir de tapas, ovvero passare da un locale all’altro per assaggiarne più varietà diverse, è molto sentita anche in altre città spagnole.

Da non perdere sono le tapas a Siviglia. Per mangiare delle ottime tapas a Madrid dovete assolutamente andare da Orio, i migliori pinxtos di Valencia sono quelli di Sagardi mentre se visitate il nord della Spagna vi invito a leggere i miei consigli su dove mangiare a Santander e a Bilbao.

tapas
Pinxtos a Valencia – Photo © Francesca Turchi
pinxtos
Pinxtos a Santander – Photo © Francesca Turchi

Quando si mangiano le tapas?

Gli orari dei pasti in Spagna creano sempre un po’ di confusione ma quando si tratta di tapas è tutto molto più semplice. Ci sono due orari principali per tapear: prima e durante il pranzo dalle 13:30 alle 15:30 e la sera dalle 20:30 fino a mezzanotte.

tapas
Ensaladilla rusa – Photo © Francesca Turchi

Ti è piaciuto questo articolo sulle tapas spagnole? Ti ho fatto venir voglia di assaggiarle? Spero intanto di averti fatto viaggiare col pensiero e coi sensi in attesa di provare dal vivo questo piatto tipico spagnolo. Perché ricordati: un viaggio in Spagna senza tapas non ha senso di esistere.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.
Travel Blogger, Social Media Strategist, Web Content Writer & much more since 2009.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.