Isola di Capraia: mini guida con le calette più belle

Erano anni che desideravo visitare Capraia, l’unica isola vulcanica dell’Arcipelago Toscano, la terza per grandezza dopo l’Elba e il Giglio nonché una delle più belle con le sue acque cristalline, i fondali meravigliosi e la natura selvaggia.

Questa estate italiana 2020 è stata davvero particolare e la ricorderò negli anni a venire come una delle estati più belle e ricche di esperienze. Come i 3 giorni all’Isola di Capraia insieme a un gruppo di amici.

Come arrivare in Capraia

Per raggiungere l’Isola di Capraia è necessario prendere il traghetto Toremar da Livorno con una navigazione di 2 ore e 45 minuti.

Come muoversi sull’isola

Innanzitutto: a Capraia Isola si arriva senza auto. Non serve e per di più un’ordinanza comunale vieta l’utilizzo di macchine private nel periodo estivo.

L’isola è molto piccola ed è visitabile senza mezzi.

Gli spostamenti interni possono essere fatti tranquillamente a piedi ma in alternativa è possibile utilizzare la navetta che collega il porto al paese con corse ogni 10-12 minuti. I biglietti si possono acquistare al porto presso il Bar Massimo o al negozio di souvenir nella piazza in Paese (costo del biglietto: 1 euro).

La zona del Porto

L’Isola di Capraia è un’isola di origine vulcanica, nata circa 9 milioni di anni fa, e inserita all’interno del Parco Nazionale. Una cosa che non tutti sanno è che Capraia è sostanzialmente disabitata: solo il 3% del territorio è abitato e si concentra in due zone: quella del Porto e quella del Paese. Tutto il resto dell’isola è natura selvaggia, roccia vulcanica e calette e grotte segrete che si possono raggiungere solo via mare.

Il Porto e il Paese sono collegati da un’unica strada lunga circa 1 km in salita ma facilmente percorribile a piedi oppure utilizzando il servizio di navetta a pagamento.

Nella zona del porto si trovano negozietti, bar e ristoranti oltre alle agenzie dove è possibile prenotare le varie escursioni in Capraia Isola.

Isola di Capraia
Photo © Francesca Turchi

La zona del Paese

Salendo dal Porto di Capraia e percorrendo la strada per circa 800 metri si raggiunge il Paese, molto piccolo e attraversato da un’unica via principale su cui si affacciano negozi di prodotti tipici, abbigliamento, artigianato locale e souvenir. Dalla strada principale inoltre si diramano viuzze in salita e in discesa e scalini ad ogni angolo. È a dir poco delizioso.

Isola di Capraia
Photo © Francesca Turchi

Spiagge Isola di Capraia: le calette più belle

Essendo un’isola vulcanica, Capraia non ha spiagge ma è costellata di scogliere e piccole calette a picco sul mare.

Durante le mie vacanze all’Isola di Capraia ho visitato spiagge e calette diverse, tutte situate in zona Paese e Porto e facilmente raggiungibili a piedi.

1. Torretta al Bagno

La mia preferita in assoluto. È una delle calette più belle di Capraia, situata a poca distanza dal Paese, sotto al Castello. La si riconosce dalla presenza di una torretta che si intravede dall’alto e si raggiunge con un sentiero che non è adatto a tutti: è piuttosto ripido e dissestato e si impiegano circa 15 minuti scendendo dalla zona dell’Elibase. Ma una volta arrivati giù agli scogli piatti il mare è favoloso con un fondale subito profondo.

isola di capraia spiagge
Photo © Francesca Turchi
isola di capraia spiagge
Photo © Francesca Turchi

2. Cala dello Zurletto

Proseguendo oltre il sentiero che porta a Torretta al Bagno, con una camminata di circa 20 minuti dalla zona dell’Elibase, si raggiunge un’altra caletta bellissima e spesso meno affollata (poiché più distante dal Paese rispetto alle altre). La Cala dello Zurletto è costituita da scogli e caratterizzata da un’acqua cristallina piena di pesci, completamente abbracciata da rocce vulcaniche.

isola capraia
Photo © Francesca Turchi

3. Cala San Francesco

Sotto al faro, a pochi minuti a piedi dal Paese camminando oltre il Convento e la Chiesa di Sant’Antonio, si raggiunge questa piccola caletta fatta di scogli e ciottoli. Il lato di destra è ideale per fare i tuffi in una stupenda acqua color turchese.

isola di capraia spiagge
Photo © Francesca Turchi
isola capraia
Photo © Francesca Turchi

4. Spiaggetta La Grotta

Un altro posto dove fare il bagno a Capraia – sebbene la definirei la spiaggia “più comoda” dell’Isola – è La Grotta. È situata in zona porto ed è raggiungibile percorrendo la discesa/salita che collega col Paese. A differenza delle precedenti, questa non è una cala ma una spiaggia libera composta in parte da arenile di sassolini e in parte da scogli. L’accesso al mare si ha dagli scogli e il fondale non è immediatamente profondo.

isola di capraia spiagge
Photo © Francesca Turchi
isola di capraia spiagge
Photo © Francesca Turchi
Isola di Capraia
Photo © Francesca Turchi

Giro dell’Isola in gommone con Maurizio

La Capraia offre la possibilità di fare tantissime attività, dai percorsi di trekking che ne fanno un paradiso per gli escursionisti, alle immersioni nei suoi magnifici fondali marini, ad una lunga serie di escursioni. Imperdibile a mio avviso è fare un’escursione in barca, il mezzo ideale per scoprire l’isola via mare e al contempo fare il bagno nelle calette più belle.

Escursioni in barca a Capraia
Photo © Francesca Turchi

Grazie a Maurizio, capraiese DOCG, ho fatto un giro dell’isola in barca per ammirare i fondali, le grotte e le calette più belle e segrete di Capraia. Un’esperienza che mi è piaciuta tantissimo e consiglio a tutti, non solo per la possibilità di fare il bagno in un mare verde smeraldo ma anche per conoscere meglio l’isola, che Maurizio racconta con grande passione e conoscenza.

Noi abbiamo fatto il tour in gommone della durata di 2 ore con partenza dal porto (per info contattate l’Agenzia della Rosa).

isola di capraia
Photo © Francesca Turchi
Isola di Capraia
Photo © Francesca Turchi

La caletta più bella? La famosa Cala Rossa, formata con l’ultima eruzione verificatasi circa 4 milioni di anni fa. Dopotutto non capita tutti i giorni di nuotare dentro a un cratere vulcanico! Senza dubbio una delle più belle spiagge in Toscana secondo me.

isola di capraia spiagge
Photo © Francesca Turchi

La cosa più entusiasmante per me che ho (avevo) paura del mare aperto? Nuotare Alle Formiche, un punto a nord di Capraia Isola dove si trovano delle rocce emerse e tutt’intorno… il BLU. È stata un’emozione forte per me e oggi mi sento di aver sconfitto ancora un po’ di più questa mia paura del mare. Che nel profondo so di amare profondamente!

Dove dormire a Capraia Isola: un hotel consigliato

Durante la mia vacanza estiva in Capraia ho pernottato all’Hotel Il Saracino, un bell’hotel 3 stelle situato in Paese sulla costa orientale di Capraia con camere in stile vecchia marina, una infinity pool affacciata sul mare e un ristorante a picco sul mare.