Piatti tipici pisani e dove mangiarli a Pisa

Se vi chiedessi quali sono i piatti tipici pisani e quali sono i ristoranti da non lasciarsi scappare durante un viaggio del gusto a Pisa voi sapreste rispondermi? Se la risposta è no, meglio! Di seguito voglio infatti svelarvi quelli che sono i piatti tipici di Pisa e dove poterli assaggiare in città.

Insomma, ho preparato per voi un tour enogastronomico di dove e cosa mangiare a Pisa.

Ci tengo fin da subito a precisare che i piatti presentati hanno una stagionalità e i menù dei vari ristoranti variano, quindi non è scontato pensare di trovare sempre tutti i piatti che troverete elencati di seguito. Inoltre questa lista è stata stilata in base a una ricerca che aggiorno periodicamente personalmente quindi sono consapevole di non aver inserito proprio tutti i piatti e soprattutto i ristoranti a Pisa che li propongono ma conto di poterla aggiornare nel tempo anche grazie ai vostri contributi.


Ciao, sono Francesca. Pisana, classe 1983, Travel Blogger dal 2009. Ho visitato il mondo in lungo e in largo ma credo che nessun posto al mondo sia bello come la mia Toscana. In questo blog parlo di viaggi da oltre 15 anni, con un occhio di riguardo per la mia meravigliosa regione. Buona lettura!


Piatti tipici pisani: cosa e dove mangiare

Antipasti

Acciughe alla povera

Cos’è: sono acciughe marinate con aceto, origano e alloro (pertanto di colore bianco), sgocciolate, accompagnate da cipolle rosse di Tropea tagliate a fettine sottili e ricoperte di olio extravergine di oliva.

Dove mangiare a Pisa:

  • La Sosta dei Cavalieri – Via San Frediano 3
  • Trattoria Sant’Omobono – Piazza San Omobono 6
  • Lega Navale – Viale Gabriele D’Annunzio 250 (Marina di Pisa)
  • Agata bistrot – Via Maiorca 107 (Marina di Pisa)

Pappa al pomodoro

Cos’è: è un piatto povero di origine contadina, tipicamente toscano, preparato con pane raffermo, pomodori, basilico, aglio, salvia, cipolla vernina e olio extravergine di oliva. Originariamente veniva realizzato come piatto di recupero del pane avanzato. Il periodo migliore per mangiarlo è in estate, quando i prodotti (specialmente i pomodori) sono di stagione.

Dove mangiare a Pisa:

  • Ristorante Galileo – Via San Martino 6
  • Hostaria Le Repubbliche Marinare – Vicolo Ricciardi 8
  • Osteria in domo – Via Santa Maria 129
  • Ristorante Poldino – Località Cascine Vecchie 13 (San Rossore)
pappa al pomodoro
Photo © Francesca Turchi

Primi piatti tipici pisani

Bordatino alla pisana

Cos’è: è un antico piatto di bordo che si contende tra la tradizione pisana e quella livornese. Si tratta di una minestra, un piatto della cucina pisana povera realizzato con passata di fagioli, cavolo nero e farina gialla (e talvolta cotenne, prosciutto o lardo). E’ un piatto tipicamente invernale.

Dove mangiare a Pisa:

  • Hostaria Le Repubbliche Marinare – Vicolo Ricciardi 8
  • Ristorante Galileo – Via San Martino 6

Pallette

Cosa sono: è una sorta di polenta, o meglio una crema di farina di granturco macinata al 5° vaglio del setaccio, servita al piatto e condita a strati con un ragù di carne di manzo e maiale, rigaglie di coniglio e salsa ai funghi, solitamente pioppini o morecci. Il periodo ideale è da agosto in poi.

Dove mangiare a Pisa: durante la prima metà di agosto a Madonna dell’Acqua a Pisa c’è la Sagra delle palette con i funghi.

Tra i ristoranti pisani solitamente viene proposta la variante con il ragù di carne:

  • Ristorante Galileo – Via San Martino 6

Pasta e ceci (o fagioli)

Cos’è: è un primo piatto tipico pisano dell’antica tradizione culinaria composto da pasta (solitamente corta) e ceci (interi) oppure fagioli. Una sua variante è la passata di ceci, accompagnata dalla bietola oppure dai gamberi.

Dove mangiare a Pisa:

  • Trattoria da Stelio – Piazza Dante Alighieri 11
  • Ristorante Galileo – Via San Martino 6
  • Ristorante Da Antonio alle 4 strade (Arnaccio)

Zuppa alla pisana

Cos’è: è uno dei piatti tipici pisani più famosi composto da pane casalingo raffermo con cavolo verza (o cavolo nero), cotenna di maiale, cipolle, patate, carote, sedano, fagioli piattelle (tipici pisani), pomodori pelati, olio extra vergine di oliva, sale e pepe.

Dove mangiare a Pisa:

  • Trattoria da Stelio – Piazza Dante Alighieri 11
zuppa alla pisana
Photo © Francesca Turchi

Spaghetti alle arselle

Cosa sono: i primi piatti con le arselle, pescate nelle acque del Gombo o del Serchio, sono una vera specialità pisana. Tra tutti spicca la ricetta a base di spaghetti.

Dove mangiare a Pisa:

  • Ristorante L’Arsella – Via Padre Agostino da Montefeltro 37 ( Marina di Pisa)

Pasta alla renaiola

Cosa sono: questa è l’antica ricetta pisana di chi navigava il fiume Arno con i barconi. Si tratta di un primo piatto a base di pasta lunga (trenette o brachette) condita con aringhe e cime di rapa.

Dove mangiare a Pisa:

  • Trattoria Sant’Omobono – Piazza San Omobono 6

Secondi piatti tipici pisani

Anguille in ginocchioni

Cosa sono: è uno dei piatti tipici di Pisa della località di Bientina e di Padule a base di anguille fritte cucinate in umido al pomodoro.

Dove mangiare a Pisa:

  • Ristorante 3 Ruote – Piazza G. Mazzini 8 (Migliarino)

Baccalà coi porri e Stoccafisso con patate

Cos’è: sono due secondi piatti di mare tipici della tradizione pisana. Il baccalà solitamente viene fatto alla griglia e accompagnato dai porri, mentre la ricetta dello stoccafisso alla pisana vede l’aggiunta delle patate lesse durante la cottura.

Dove mangiare a Pisa:

  • Ristorante Galileo – via San Martino 6
  • Trattoria da Stelio – Piazza Dante Alighieri 11
  • Trattoria Sant’Omobono – Piazza San Omobono 6
  • La Pergoletta – Via delle Belle Torri 40

  • Ristorante 3 Ruote – Piazza G. Mazzini 8 (Migliarino)
stoccafisso alla pisana
Photo © Francesca Turchi

Chioccioline di mare

Cosa sono: le chioccioline di mare sono dei crostacei, solitamente serviti come antipasto e cucinati in umido con sugo di pomodoro. Si mangiano utilizzando uno stuzzicadenti, per aiutarsi ad estrarre le lumachine di mare dal loro guscio.

Dove mangiare a Pisa:

  • Ristorante da Rino – Via Aurelia Nord 34
  • Ristorante Martini – Via dell’Edera 16 (Tirrenia)

Fagiano, lepre, daino o cinghiale in umido

Cos’è: sono piatti della tradizione toscana e pisana a base di cacciagione in umido (tra i più tradizionali il fagiano con olive e il cinghiale accompagnato da polenta).

Dove mangiare a Pisa:

  • Ristorante Galileo – via San Martino 6
  • Il Campano, Via Cavalca 19
  • Ristorante Poldino – Località Cascine Vecchie 13 (San Rossore)
  • Ristorante Da Antonio alle 4 strade (Arnaccio): famoso per la carne alla brace
cinghiale con le olive
Photo © Francesca Turchi

Fagioli all’uccelletto

Cosa sono: è un contorno di fagioli cannellini conditi con sugo di pomodoro. Un piatto tipico pisano è l’ossobuco accompagnato dai fagioli all’uccelletto.

Dove mangiare a Pisa:

  • Ristorante Galileo – Via San Martino 6
  • Il Campano – Via Cavalca 19
  • Trattoria da Stelio – Piazza Dante Alighieri 11
  • Ristorante Allabona Pisa – Via Santa Maria 127
  • Trattoria Sant’Omobono – Piazza San Omobono 6
  • Ristorante Poldino – Località Cascine Vecchie 13 (San Rossore)

Fegatelli di maiale

Cosa sono: il fegatello di maiale si ottiene dalla macinatura di varie parti povere del maiale (la scamerita – una parte del collo – e il fegato). La carne viene cotta e conservata sotto lardo vergine o strutto di maiale. Per l’alto apporto calorico questo è uno dei piatti tipici di Pisa della stagione invernale, da settembre a maggio. Si sposa molto bene con i rapini come contorno.

Dove mangiare a Pisa:

  • Trattoria Sant’Omobono – Piazza San Omobono 6
  • Ristorante Poldino – Località Cascine Vecchie 13 (San Rossore)
  • Ristorante Da Antonio alle 4 strade (Arnaccio): famoso per la carne alla brace
Fegatelli di maiale
Photo © Francesca Turchi

Francesina alla pisana

Cos’è: è un altro piatto di recupero preparato (nella ricetta originaria) utilizzando la carne di manzo lessata con le verdure di cottura avanzate dal giorno precedente. Viene servito in umido con cipolle rosse stufate (una variante prevede le uova). E’ definita “L’inno di Garibaldi“: sembra infatti che il patriota amasse particolarmente questo piatto, scoperto durante il suo soggiorno a Pisa.

Dove mangiare a Pisa:

  • Ristorante Galileo, Via San Martino
  • Osteria in domo – via Santa Maria 129

Mallegato