Orte, paradiso nel Salento a due passi da Otranto

La località Orte è una splendida baia situata nei pressi di Otranto, a sud-est del Salento, dove i variegati colori della macchia mediterranea pugliese si rispecchiano nell’acqua cristallina del Mar Adriatico. Orte è un paradiso per bagnanti, per amanti delle immersioni e per tutti colori che amano la natura incontaminata.

Come raggiungere Orte

Percorrendo la statale 16 che da Lecce giunge a Maglie per puntare dritto verso Otranto e il litorale adriatico si giunge nei pressi della ridente cittadina balneare, nota alle cronache storiche per essere stata protagonista dell’assedio dei Turchi conclusosi dopo giorni di eroica resistenza con il noto sacrificio dei martiri, cosiddetti “Martiri di Otranto”.

Le porte di Otranto ci vengono segnalate dalle alte palme situate sulle aiuole spartitraffico che ci indicano la possibilità di svoltare entrando nel centro cittadino oppure proseguire imboccando la litoranea che da Otranto, in un susseguirsi di tortuosi tornanti e paesaggi mozzafiato, ci porterà a Santa Maria di Leuca, passando per Porto Badisco, Santa Cesarea Terme, Castro, Andrano e Tricase Porto.

Appena imboccata la litoranea passeremo sopra i due altissimi viadotti che sovrastano l’uno la Valle dell’Idro, dall’alto del quale si ha una visuale perfetta di Otranto, l’altro la Valle delle Memorie, con vista sul porto commerciale della cittadina. Una volta lasciate alle spalle queste valli dovremo abbandonare la litoranea e svoltare a sinistra, in direzione del porto, per poi imboccare una stradina sterrata sulla destra dove campeggia un grande cartello bianco con la scritta “Orte”.

Si tratta di una stradina in discesa che punta dritto verso la baia di Orte. Già da un centinaio di metri di distanza i nostri occhi saranno attratti dalla limpidezza dell’acqua che lascia trasparire nitidamente il fondale marino caratterizzato da grandi massi, scogli frastagliati, alghe di ogni specie ed una fauna marina assai variegata.

Giunti a ridosso della costa ci accorgeremo immediatamente che il luogo non è certo caratterizzato dalle comodità di una spiaggia, essendo costituito da  una scogliera di pietra calcarea levigata dall’opera del mare e del vento, elementi che ci regalano la visione di tantissime forme, alcune dall’aspetto umano, altre dal richiamo fiabesco. Tuttavia, dopo aver scelto un angolino sugli scogli dove poter adagiare il telo da mare e abbandonare le cose a nostro seguito, saremo attratti dal paesaggio incontaminato che ruota tutto intorno a noi!

Entrati in questo specchio d’acqua avremo l’impressione di fare il bagno in un’acqua limpida come quella di una piscina contornata da un paesaggio spettacolare! Orte è caratterizzata infatti da un lato dal bianco faro della Palascìa, dall’altro dalla verde pineta che finisce a ridosso dell’antichissima cava di bauxite (che conferisce un sapore lunare alla vista) e dall’altro ancora dalla Torre del  Serpente, appena restaurata, simbolo di Otranto per i marinai che si accingono ad attraccare. E nelle belle giornate all’orizzonte si scorgono perfino i Balcani innevati che si confondono con le nuvole bianche. Un vero spettacolo!

Guest post di Enrico Nuzzo

Orte, paradiso nel Salento a due passi da Otranto ultima modifica: 2011-03-12T14:25:36+00:00 da Guest Post

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Dai un'occhiata anche qui!

Prenota i biglietti per le migliori attrazioni del mondo

Lascia un Commento