goteborg

Guida completa su cosa vedere a Göteborg, come muoversi e dove dormire

Sono tornata pochi giorni fa dal mio viaggio a Göteborg in Svezia.
In questo articolo trovate l’itinerario di cosa vedere a Göteborg in 3 giorni e tanti consigli che spero possano esservi utili per organizzare la visita in questa deliziosa città svedese.

Göteborg Svezia: cosa sapere prima di partire

Partiamo con alcune cose utili da sapere prima di fare un viaggio in Svezia e nella cittadina di Göteborg:

  • La moneta ufficiale in Svezia è la corona svedese (SEK)
  • Göteborg è una città piccola e molto carina che merita al massimo 3 giorni per essere visitata
  • Göteborg non dispone di metropolitana ma di una fitta rete di tram e bus

Goteborg Airport: come arrivare in centro dall’aeroporto

Una volta arrivati all’aeroporto Göteborg City Airport, grazie al servizio di trasporti bus Flygbussarna si arriva alla stazione di Nils Ericson, nel centro di Göteborg, in circa 25 minuti.

flygbussarna goteborg
Photo by Davey2010 – Transferred from Flickr via Flickr2Commons

Come muoversi a Göteborg

A Nils Ericson sono entrata nell’ufficio informazioni Västtrafik dove ho acquistato la Göteborg Pass, una tessera valida 1, 2, 3 o 5 giorni che consente di entrare gratuitamente in oltre 30 musei e attrazioni della città e girare a bordo dei bus Hop on Hop off per un giorno intero.

Per muoversi sui mezzi di trasporto pubblico di Göteborg, come tram e bus, è possibile acquistare un abbonamento Travelcard di 1 o 3 giorni, che può anche essere integrato alla Göteborg Pass.

gothenburg pass

In alternativa, una corsa singola sui mezzi pubblici costa 30 SEK (su bus e tram si trovano le macchinette automatiche che erogano biglietti e abbonamenti).

Dove dormire a Göteborg

Per il dove dormire a Göteborg ho preferito la soluzione del B&B, assicurandomi così la comodità e l’ospitalità di una struttura familiare con in più il servizio della colazione inclusa nel prezzo. La mia scelta è ricaduta su Villa Balder Bed & Breakfast, nella zona centro-ovest della città, del quale mi posso dire pienamente soddisfatta.

dove dormire a goteborg
Ph. booking.com

Cosa vedere a Göteborg

Come ho già anticipato all’inizio di questo articolo, Göteborg è una città molto carina che necessita di un massimo di 3 giorni per essere visitata.
Di seguito trovate l’itinerario di tre giorni che ho seguito alla scoperta di questa deliziosa cittadina svedese.

Göteborg cosa vedere – 1° giorno

Dopo aver depositato i bagagli nel B&B, io e i miei compagni di viaggio abbiamo preso il tram e siamo scesi alla fermata di Korsvägen, nel cuore di Göteborg, e abbiamo iniziato la visita della città.

La prima cosa che abbiamo visitato sono stati due dei musei più famosi di Göteborg: l’Universeum e il Världskulturmuseet.

  • L’Universeum è un museo delle scienze molto bello, suddiviso in settori (pesci, rettili, volatili, ..) e comprendente inoltre la riproduzione di una vera foresta pluviale. L’ingresso è gratuito per i possessori di Göteborg Pass.
  • Il Museo delle culture del mondo è un museo (ad ingresso gratuito) che raccoglie una vasta collezione di manufatti provenienti da tutto il mondo. A mio personale parere questo museo non è un granché, però dipende dai gusti.
musei goteborg
Photo © Francesca Turchi

Dopo la visita a questi due musei di Göteborg abbiamo ripreso il tram scendendo alla fermata di Valand su Kungsportsavenyen, la via principale di Göteborg, chiamata anche Avenyen. Qui si trovano numerosi negozi e anche l’Hard Rock Café Göteborg.

Proseguendo a sud siamo arrivati a piedi a Götaplatsen, la grande piazza alla fine di Avenyen, dove si trova il Museo dell’Arte di Göteborg. Sempre grazie alla Göteborg Pass siamo entrati gratis in questo museo a 4 piani in cui sono esposti numerosi dipinti, tra cui alcune opere di pittori famosi quali Cézanne, Van Gogh e Picasso. Peccato che non sia consentito fare fotografie.

Nel tardo pomeriggio siamo tornati alla fermata di Kunsportsplatsen dove abbiamo preso il battello Paddan che effettua un tour di 50 minuti lungo i canali di Göteborg fino al porto e rientro. Anche questa attrazione è inclusa nella Göteborg Pass e in più, mentre stavamo aspettando di salire a bordo, ci sono stati offerti i dolci tipici del posto, ovvero i kanelbullar, le tipiche girelle alla cannella svedesi.

battello paddan goteborg
Photo © Francesca Turchi

La prima notte a Göteborg ho avverato una delle mie 100 cose da fare prima di morire: assistere allo spettacolo grandioso del sole di mezzanotte, il fenomeno astronomico che si verifica oltre il Circolo Polare Artico nei mesi estivi, da Maggio a Luglio. Il sole non tramonta mai e anche alle 3 di notte il cielo era illuminato da una luce calda.

Göteborg cosa vedere – 2° giorno

La mattina seguente ci siamo svegliati di buon ora, abbiamo fatto la nostra abbondante colazione a Villa Balder e ci siamo avviati a piedi alla fermata di Sankt Sigfrids Plan per poi scendere a Valand e proseguire a piedi lungo Vasagatan, Haga e Linnégatan.

Vasagatan è un lungo viale alberato, transitato da tram e pedoni, che conduce alla zona dello shopping, ovvero Haga. In fondo ad Haga Nygata si arriva a Linnégatan, un altro lungo viale trafficato nel quale si trovano numerosi ristoranti, bar e localini in cui mangiare a prezzi modici.

Dopo questa passeggiata siamo tornati a Brunnsparken e siamo entrati nel grande centro commerciale che si trova a ridosso del canale. Ci siamo avviati a piedi verso la ruota panoramica di Göteborg, la Göteborgshjulet, fresca fresca di inaugurazione, avvenuta il 22 maggio 2010. La Göteborgshjulet si trova sul molo di Göteborg, adiacente all’Opera, è alta 60 metri ed è la prima ruota panoramica cittadina del Nord Europa.

Nel primo pomeriggio siamo scesi alla fermata di Liseberg e siamo entrati all’omonimo parco giochi, il Luna Park più grande di tutta la Svezia. Con la Göteborg Pass non abbiamo dovuto pagare il biglietto d’ingresso. La delusione, però, è giunta non appena abbiamo provato a salire sulla prima attrazione: tutti i giochi hanno un costo di ingresso che si aggira attorno alle 30 SEK. Come ai nostri Luna Park, per intendersi, in più però vi è anche un costo di accesso al parco, che noi fortunatamente non abbiamo dovuto pagare.

liseberg balder

A ora di cena siamo tornati alla fermata di Kunsportsplatsen, esattamente nella piazzetta di Harry Hjornes Plats, dove abbiamo cenato in un ristorante molto carino ed economico. Su tutta la piazza si trovano numerosi localini in cui poter mangiare.

Göteborg cosa vedere – 3° giorno

La mattina abbiamo fatto colazione e preparato le valigie, in modo che fossero già pronte alle 17 prima di riprendere il tram per tornare a Nils Ericson e tornare in aeroporto.

Così, senza bagagli al seguito, abbiamo nuovamente preso il tram a Sankt Sigfrids Plan e siamo tornati nel centro di Göteborg, a Brunnsparken. Dalla piccola piazza adiacente al canale, Gustaf Adolfs Torg, parte ogni ora il trenino Stinsen Sightseeing (gratuito con Göteborg Pass).

Abbiamo attraversato la piazza e costeggiato a piedi il canale, lungo il quale si trova un altro museo molto bello, lo Stads Museum, il Museo della città. Questo museo di Göteborg è situato nell’edificio della vecchia Compagnia delle Indie Orientali in Svezia e ospita opere e manufatti che testimoniano l’evoluzione della città dal periodo vichingo fino ad oggi.

A ora di pranzo abbiamo preso il tram con destinazione Botaniska Träsgården e siamo arrivati al Giadino Botanico di Göteborg, una grande area verde che ospita centinaia di specie tra piante e fiori. L’ingresso al giardino è gratuito.

giardino botanico goteborg

A ritorno abbiamo preso la linea 2 e siamo scesi a Linnéplatsen dove si trovano il grande parco pubblico di Slottsskogen e il Museo delle Scienze Naturali nel quale però non siamo riusciti ad entrare perché altrimenti avremmo perso il bus del ritorno.

Siamo quindi tornati a Villa Balder B&B per prendere le nostre valigie, siamo arrivati in tram alla stazione centrale di Nils Ericson e siamo saliti sul bus Flygbussarna al Terminale 22, in partenza esattamente due ore prima del nostro volo Ryanair da Göteborg a Pisa.

Spero che il mio itinerario su come visitare a Göteborg in tre giorni possa esservi utile per organizzare la visita in questa città davvero molto carina. Se avete intenzione di fare una vacanza di massimo 3 giorni ve la consiglio vivamente.

Cosa vedere a Goteborg in 3 giorni ultima modifica: 2010-06-10T18:15:20+02:00 da Francesca Turchi
Ti è piaciuto questo post? Condividilo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

27 commenti

  1. Giada

    Grazie mille Francesca per tutte le informazioni utilissime! Proprio oggi ho prenotato per Goteborg per questa estate ed anche io starò lì 3 giorni! Quindi penso proprio di seguire il tuo itinerario!
    🙂

  2. Ciao Francesca…ho scoperto qs post sul tuo blog solo oggi! Interessante vedere Goteborg e le sue attrazioni attraverso gli occhi di un’altra italiana.
    Io ci vivo da 2 mesi e ogni giorno scopro qualcosa di nuovo.
    Credo che dalla tua visita le opportunità per i turisti siano migliorate…ad esempio ora c’è la possibilità di acquistare la carta per i trasporti che dura 72h. Per 3 giorni è perfetta!! 🙂

    -1
    • Ciao Paola, piacere di conoscerti! Se ti va di darci qualche altra utile informazione e qualche novità lascia pure un commento. Non può che essere di aiuto 🙂

      -1
  3. Saverio

    Ciao Francesca ho trovato il tuo blog per caso e mi ha incuriosito dsto che io ci vivo da 16 anni in Svezia. La tua descrizione in tre giorni a Göteborg é perfetta credo che ti seguiró e se vuoi ulteriori informazioni sulla Svezia fammelo sapere. Hejdå.

    • Ciao Saverio, piacere di conoscerti! E grazie per questo tuo commento. Ti dirò, Goteborg mi è piaciuta davvero molto, uno di quei viaggi in cui parti con aspettative bassissime e quando torni… wow! 🙂
      Ti scriverò senz’altro se e quando tornerò in Svezia. Ciao ciao, e continua a seguirmi 🙂

  4. rosaria

    ciao francesca,
    volevo chiederti se secondo te conviene andare a got. a fine gennaio o per il freddo non si possono fare alcune cose come il giro in battello

    • Ciao Rosaria, sicuramente a gennaio il giro in battello non si può fare a causa del freddo. Tuttavia se ami le città nordiche in inverno Goteborg credo sia bella comunque! Copriti bene però 🙂

  5. angela

    Ciao Francesca, ho letto con molta attenzione il tuo blog. Complimenti 🙂 ho in mente proprio un weekend a Goteborg per fine Settembre, ho letto però di temperature abbastanza rigide già da Settembre, è così?

    • Ciao Angela, io sono stata a maggio e faceva freschino. A Settembre, a fine estate, credo che le temperature siano miti!

  6. olimpia

    ciao atutti, anche io vorrei andare di natale in Goteborb, pero io restero coasi 3 setimane. ho letto tuti i consigli, ma sara qualcosa in piu ?
    Viringrazio tanto !

  7. Marcello

    Grazie mille Francesca! Farò come mi hai consigliato tu! Buon Natale e a risentirci dopo il viaggio. Ti farò sapere com’è andata! 🙂 ciaooo

  8. Ciao Marcello, e intanto buone feste anche a te!
    Di attrazioni gratuite a Goteborg da fare senza la Goteborg Pass ci sono il Museo delle culture del mondo e il Botaniska Tradgarden, che in inverno però non so se sia il caso di visitare. Tutto il resto è a pagamento.
    Il mio consiglio, se lo accetti, è quello di fare 2 volte la Goteborg Pass, per 4 giorni quindi, e visitare così tutte le attrazioni incluse, che comunque sono tante.
    Quando acquisterai l’abbonamento alle biglietterie a Nordstan ti verrà data una brochure con tutte le attrazioni!
    Ti auguro buon viaggio, buon Natale e felice anno nuovo!!!
    A presto!

  9. Marcello

    Ciao Francesca ci stiamo preparando per il viaggio e ne approfitto per chiederti qualche ultima informazione. Siccome noi staremo 5 giorni, dal 5 al 9 gennaio faremo il GoteborgPass di 48h, ovvero 6-7/01. Mi sai indicare musei, attrazioni o altro con ingresso gratuito che non necessitino nemmeno del GoteborgPass, in modo che giorno 8 abbiamo qualcosa da vedere senza dover ricorrere a un altro GotPass o dover pagare l’ingresso.
    Nel ringraziarti ti auguro buone feste! 🙂

  10. Marcello

    Grazie mille!! Farò tesoro di quello che mi hai detto! Ma dimmi una cosa a proposito di paddan, dove lo si prende? dove trovo gli orari? Che giro fa? E’ gratuito se ho il GoteborgPass? E che mi sai dire del trenino (o bus) SIGHTSEEING? Lo so che non sei un ufficio informazioni e mi scuso x tutte ste domande ma la Svezia non è dietro l’angolo, vorrei andarci quantomeno informato! 😀 Grazie di nuovo!

    • Ciao Marcello, il battello Paddan si prende di fronte alla fermata dei tram di Kungsportsplatsen e effettua un tour di 50 minuti lungo i canali di Göteborg fino al porto e rientro. Con la Goteborg pass, sì, si hanno corse gratuite sui battelli Paddan ma solo dopo le ore 15. Per gli orari dipende tutto dal mese in cui si va a Goteborg. Comunque sia da novembre a marzo non vengono fatte gite in battello. Immagina che io sono stata a giugno e vs le 16 in battello ho patito un freddo assurdo!
      Il trenino Stinsen Sightseeing lo stesso, è attivo da maggio a inizi ottobre: si prende alla fermata di Brunnsparken (nel pieno centro di Goteborg) e con la Goteborg Pass è gratuito. Il giro stavolta avviene nel centro di Goteborg, partendo da Gustaf Adolfs Torg si passa da sotto la ruota panoramica, l’opera, il casinò, il porto, e poi passando il canale si attraversano varie strade quali Carolus Rex, Feskekorka, Magisinsgatan per poi tornare al punto di partenza. Personalmente questo tour non mi entusiasmava e quindi non l’ho fatto. Comunque ti ripeto, dipende da quale periodo andrai a goteborg. In pieno inverno molte attività turistiche vengono sospese. Spero di esserti stata di aiuto. Se sei su Facebook mi trovi anche su http://www.facebook.com/Travels.Tales. A presto!

  11. Marcello

    Ciao Francesca. Ti ringrazio molto per i tuoi utili consigli. Già che ci sono approfitto della tua cortesia per qualche altra info. Per esempio dove avete mangiato voi? mi consigli qualche posto dove mangiare cibo tipico? mi piacerebbe assaggiare il loro freschissimo pesce, ma senza spendere molto! Inoltre sai darmi il nome di qualche catena di supermercati. Sai com’è, ogni tanto si risparmia qualcosa! E ancora: dove servono questo famoso “julbord” il buffet di Natale. Ultima cosa e non ti disturbo più: Cosa non devo perdere secondo te tra le cose che si possono vedere con il Goteborg Pass (https://www.travelstales.it/2010/06/29/goteborg-pass-trasporti-e-musei-gratis-a-goteborg/)?
    Sono eccitatissimo! spero di godermela al massimo! Ti ringrazio anticipatamente e mi scuso per le troppe domande!

    • Ciao Marcello, di posti in cui mangiare a Goteborg ce ne sono tanti, dipende dai tuoi gusti!
      Per la colazione o la merenda ti consiglio di mangiare le kanelbullar, delle girelle alla cannella molto saporite! Le trovi nei bar e nelle pasticcerie. Altrimenti nel centro di Goteborg, a Brunnsparken, si trova una piazzetta con vari chiostri, tra cui uno che vende dei buonissimi muffin!
      Nella zona dello shopping, Vasagatan, Haga e Linnégatan, si trovano numerosi ristoranti, bar e localini in cui mangiare a prezzi modici. E così anche sulla via principale della città, l’Avenyn, dove si trova anche l’Hard Rock Café Göteborg. Io personalmente poi ho cenato per due sere in due locali nella piazzetta di Harry Hjornes Plats (fermata di Kunsportsplatsen). Non mi ricordo i nomi ma lì dintorno si trovano vari ristorantini dove poter mangiare, e i prezzi sono davvero buoni. Per quanto riguarda i supermercati mi scuso ma non ti saprei proprio dire, e così anche per il buffet di natale! Per il cosa visitare assolutamente io ti suggerisco: l’Universeum, il Museo dell’Arte di Göteborg, lo Stads Museum, un giro sul Battello Paddan (freddo permettendo!!!), Liseberg (se hai dei bambini).
      Ti auguro buon viaggio! Fammi sapere come è andata, ci conto! 😉 Ciao e a presto

  12. Marcello

    Ciao Francesca. Ottima guida, veloce e chiara. Sapresti darmi qualche altra dritta x andare a Goteborg? Io andrò nel priodo di Gennaio! Siamo 3-4 persone. Sapresti indicarmi qualhe BB economico, in centro, dove alloggiare? Inoltre agli uffici informazioni danno mappe della città e della rete tramviaria??? Questo mi interessa particolarmente. Grazie in anticipo! 🙂

  13. Piero

    Ciao Francesca,
    dovrei andare a Goteborg a fine agosto per 4 giorni con moglie e bimba di 3 anni.
    1) Quanto costa il pranzo/cibo?
    2) Fa freddo?

    Grazie e complimenti per il sito!

    Piero

    • Ciao Piero,
      e grazie per il complimento.

      Per quanto riguarda i prezzi, Goteborg non è cara. Ovviamente tutto dipende da dove si va a mangiare ma in linea di massima i prezzi sono abbordabili.

      Il clima in estate non è freddo. Io ci sono andata a maggio e mi ero portata dei vestiti primaverili, come qui in Italia. Portatevi un paio di pantaloni lunghi, una maglia più pesante e un giacchetto, tante volte fa più fresco. Altrimenti maglietta e bermuda ad agosto credo sia l’abbigliamento ideale.

      P.S. scoprirete che farà buio molto tardi! Essendo vicini al polo, infatti, in estate le giornate sono lunghissime! In inverno, invece, vale il contrario.

      Vi auguro un buon viaggio e vi consiglio di visitare i luoghi che ho scritto in questo articolo.
      Al vostro ritorno mi farebbe piacere sapere come è andata la vostra vacanza 🙂

  14. Manuela

    Complimenti Francesca, grandiosa descrizione del tuo viaggio! Pane per i nostri denti visto che ad agosto andremo per tre giorni proprio a Goteborg! Grazie per le dritte =)

    • Ciao Manuela! Ti auguro un buon viaggio allora! E se posso consigliarti un’ulteriore tappa, guardate di andare a fare anche la gita in battello alla fortezza di Alfsborg. Deve essere bella, ma io sfortunatamente non cel’ho fatta coi tempi e ho dovuto rinunciare. Ciao e a presto!

  15. leo

    Vacanza stupenda e organizzata veramente bene! La rifarei… W Goteborg!!!!

  16. Jessica

    Beh, che dire della Svezia..mi ha lasciato un senso profondo di pace e serenità..
    una città pulitissima (ho trovato il cestino in ogni tram, e in più parti della città ho trovato i posa cenere a colonna con i getta mozziconi!!) verdissima e fioritissima!!
    Molto ordinata, molto calma, niente caos o confusione niente schiamazzi in strada, e nè in seconda serata!
    Il cinguettio degli uccellini sovrastava il parlar composto di ogni cittadino.. impressionante!! Quindi anche molto silenziosa.. e pure rispettosa!! Perchè qua, cioè là a Goteborg, gli anziani contano sempre, e appena salgano sul tram il più giovane cede il suo posto..
    Popolazione gentile e disponibile, cordiali e cortesi nel dare informazioni..
    Sono rimasta veramente soddisfatta!!
    Ci ritornerei!!

  17. ottavia ghelardoni

    viaggio bellissimo, posto delizioso e clima perfetto per girare in tranquillità…! Vi consiglio vivamente di visitare Goteborg!