Cosa vedere a Goteborg in 3 giorni

Sono tornata pochi giorni fa dal mio viaggio a Göteborg in Svezia, piccola cittadina che mi ha a dir poco conquistata. In questo articolo trovate l’itinerario di cosa vedere a Göteborg in 3 giorni e tanti consigli che spero possano esservi utili per organizzare una visita in questa deliziosa città svedese.


Ciao, sono Francesca. Viaggiatrice e Travel Blogger dal 2009. Mi piace saltare da una capitale europea all’altra, ho un debole per gli Stati Uniti e da quando ho visitato il Giappone mi sono follemente innamorata dell’Oriente. In questo blog parlo di viaggi da oltre 15 anni e dispenso consigli utili per i viaggiatori come te. Buona lettura!


Guida completa su cosa vedere a Göteborg e come muoversi

Göteborg Svezia: cosa sapere prima di partire

Partiamo con alcune cose utili da sapere prima di fare un viaggio in Svezia e nella cittadina di Göteborg:

  • La moneta ufficiale in Svezia è la corona svedese (SEK).
  • Göteborg è una città piccola e molto carina che merita al massimo 3 giorni per essere visitata.
  • Göteborg non dispone di metropolitana ma di una fitta rete di tram e bus.

Goteborg Airport: come arrivare in centro dall’aeroporto

Una volta arrivati all’aeroporto Göteborg City Airport, grazie al servizio di trasporti bus Flygbussarna, in circa 25 minuti si arriva alla stazione di Nils Ericson, nel centro di Göteborg.

Come muoversi a Göteborg

A Nils Ericson sono entrata nell’ufficio informazioni Västtrafik dove ho acquistato la Göteborg Pass, una tessera valida uno o più giorni che consente di entrare gratuitamente in tantissimi musei e attrazioni della città e girare a bordo dei bus Hop on Hop off per un giorno intero. La card può essere acquistata anche online prima di partire.

☞ Acquista Göteborg Go City Pass con più di 20 attrazioni: CLICCA QUI

Per muoversi sui mezzi di trasporto pubblico di Göteborg, come tram e bus, è possibile acquistare un abbonamento Travelcard oppure, in alternativa, un biglietto di corsa singola sui mezzi pubblici (su bus e tram si trovano le macchinette automatiche che erogano biglietti e abbonamenti).

Cosa vedere a Göteborg

Come ho già anticipato all’inizio di questo articolo, Göteborg è una città molto carina che necessita di un massimo di 3 giorni per essere visitata. Di seguito trovate l’itinerario di tre giorni che ho seguito alla scoperta di questa deliziosa cittadina svedese.

Göteborg cosa vedere – 1° giorno

Dopo aver depositato i bagagli nel B&B, io e i miei compagni di viaggio abbiamo preso il tram e siamo scesi alla fermata di Korsvägen, nel cuore di Göteborg, e abbiamo iniziato la visita della città.

La prima cosa che abbiamo visitato sono stati due dei musei più famosi di Göteborg: l’Universeum e il Världskulturmuseet.

L’Universeum è un museo delle scienze molto bello, suddiviso in settori (pesci, rettili, volatili, ..) e comprendente inoltre la riproduzione di una vera foresta pluviale. L’ingresso è gratuito per i possessori di Göteborg Pass.

☞ Acquista il biglietto per l’Universeum: CLICCA QUI

Il Museo delle culture del mondo è un museo (ad ingresso gratuito) che raccoglie una vasta collezione di manufatti provenienti da tutto il mondo.

musei goteborg
Photo © Francesca Turchi

Dopo la visita a questi due musei di Göteborg abbiamo ripreso il tram scendendo alla fermata di Valand su Kungsportsavenyen, la via principale di Göteborg, chiamata anche Avenyen. Qui si trovano numerosi negozi e anche l’Hard Rock Café Göteborg.

Proseguendo a sud siamo arrivati a piedi a Götaplatsen, la grande piazza alla fine di Avenyen, dove si trova il Museo dell’Arte di Göteborg. Sempre grazie alla Göteborg Pass siamo entrati gratis in questo museo a 4 piani in cui sono esposti numerosi dipinti, tra cui alcune opere di pittori famosi quali Cézanne, Van Gogh e Picasso. Peccato che non sia consentito fare fotografie.

☞ Acquista il biglietto per il Museo d’arte di Göteborg: CLICCA QUI

Nel tardo pomeriggio siamo tornati alla fermata di Kunsportsplatsen dove abbiamo preso il battello Paddan che effettua un tour di circa un’ora lungo i canali di Göteborg fino al porto e rientro. Anche questa attrazione è inclusa nella Göteborg Pass e in più, mentre stavamo aspettando di salire a bordo, ci sono stati offerti i dolci tipici del posto, ovvero i kanelbullar, le girelle alla cannella svedesi tipiche della fika svedese (la tradizionale merenda).

☞ Prenota un giro in battello turistico 24H hop-on hop-off: CLICCA QUI

battello paddan goteborg
Photo © Francesca Turchi

La prima notte a Göteborg ho avverato una delle mie 100 cose da fare prima di morire: assistere allo spettacolo grandioso del sole di mezzanotte, il fenomeno astronomico che si verifica oltre il Circolo Polare Artico nei mesi estivi, da Maggio a Luglio. Il sole non tramonta mai e anche alle 3 di notte il cielo era illuminato da una luce calda.

Göteborg cosa vedere – 2° giorno

La mattina seguente ci siamo svegliati di buon ora, abbiamo fatto la nostra abbondante colazione a Villa Balder e ci siamo avviati a piedi alla fermata di Sankt Sigfrids Plan per poi scendere a Valand e proseguire a piedi lungo Vasagatan, Haga e Linnégatan.

Vasagatan è un lungo viale alberato, transitato da tram e pedoni, che conduce alla zona dello shopping, ovvero Haga. In fondo ad Haga Nygata si arriva a Linnégatan, un altro lungo viale trafficato nel quale si trovano numerosi ristoranti, bar e localini in cui mangiare a prezzi modici.

Dopo questa passeggiata siamo tornati a Brunnsparken e siamo entrati nel grande centro commerciale che si trova a ridosso del canale. Ci siamo avviati a piedi verso la ruota panoramica di Göteborg, la Göteborgshjulet, fresca fresca di inaugurazione, avvenuta il 22 maggio 2010. La Göteborgshjulet si trova sul molo di Göteborg, adiacente all’Opera, è alta 60 metri ed è la prima ruota panoramica cittadina del Nord Europa.

Nel primo pomeriggio siamo scesi alla fermata di Liseberg e siamo entrati all’omonimo parco giochi, il Luna Park più grande di tutta la Svezia. Con la Göteborg Pass non abbiamo dovuto pagare il biglietto d’ingresso. La delusione, però, è giunta non appena abbiamo provato a salire sulla prima attrazione: tutti i giochi hanno un costo di ingresso. Come ai nostri Luna Park, per intendersi, in più però vi è anche un costo di accesso al parco che noi fortunatamente non abbiamo dovuto pagare grazie alla Göteborg Pass.

A ora di cena siamo tornati alla fermata di Kunsportsplatsen, esattamente nella piazzetta di Harry Hjornes Plats, dove abbiamo cenato in un ristorante molto carino ed economico. Su tutta la piazza si trovano numerosi localini in cui poter mangiare.

Göteborg cosa vedere – 3° giorno

La mattina abbiamo fatto colazione e preparato le valigie, in modo che fossero già pronte alle 17 prima di riprendere il tram per tornare a Nils Ericson e tornare in aeroporto.

Così, senza bagagli al seguito, abbiamo nuovamente preso il tram a Sankt Sigfrids Plan e siamo tornati nel centro di Göteborg, a Brunnsparken. Dalla piccola piazza adiacente al canale, Gustaf Adolfs Torg, parte ogni ora il trenino Stinsen Sightseeing (gratuito con Göteborg Pass).

Abbiamo attraversato la piazza e costeggiato a piedi il canale, lungo il quale si trova un altro museo molto bello, lo Stads Museum, il Museo della città. Questo museo di Göteborg è situato nell’edificio della vecchia Compagnia delle Indie Orientali in Svezia e ospita opere e manufatti che testimoniano l’evoluzione della città dal periodo vichingo fino ad oggi.

A ora di pranzo abbiamo preso il tram con destinazione Botaniska Träsgården e siamo arrivati al Giadino Botanico di Göteborg, una grande area verde che ospita centinaia di specie tra piante e fiori. L’ingresso al giardino è gratuito.

A ritorno abbiamo preso la linea 2 e siamo scesi a Linnéplatsen dove si trovano il grande parco pubblico di Slottsskogen e il Museo delle Scienze Naturali nel quale però non siamo riusciti ad entrare perché altrimenti avremmo perso il bus del ritorno.

Siamo quindi tornati al nostro B&B per prendere le nostre valigie, siamo arrivati in tram alla stazione centrale di Nils Ericson e siamo saliti sul bus Flygbussarna al Terminale 22, in partenza esattamente due ore prima del nostro volo Ryanair da Göteborg a Pisa.

Spero che il mio itinerario su come visitare a Göteborg in tre giorni possa esservi utile per organizzare la visita in questa città davvero molto carina. Se avete intenzione di fare una vacanza di massimo 3 giorni ve la consiglio vivamente.

Disclaimer: all’interno di questo articolo trovate link affiliati. Questo significa che per gli acquisti effettuati tramite i miei link io ricevo una piccola commissione senza alcun costo aggiuntivo per voi. Così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie! ♥

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Francesca Turchi è una travel blogger dal 2009 e da oltre 15 anni si occupa di comunicazione e creazione di contenuti per il web. Francesca è la fondatrice e la proprietaria di travelstales.it, uno dei blog di viaggi più seguiti in Italia. Francesca è una viaggiatrice esperta che ama saltare da una capitale europea all’altra, ha un debole per gli Stati Uniti e da quando ha visitato il Giappone si è follemente innamorata dell’Oriente. Francesca ad oggi ha visitato 29 Stati in tutto il mondo.