viaggio in olanda

Durante il mio ultimo viaggio in Olanda ho avuto modo di visitare numerose città situate sia a nord che a sud della capitale Amsterdam. È stato un viaggio itinerante alla scoperta delle principali città olandesi e dei villaggi fiabeschi più belli.

Itinerario Olanda 10 giorni

Di seguito trovate i miei consigli su come organizzare un viaggio in Olanda in 10 giorni, tappa per tappa, giorno per giorno. Un itinerario di cosa vedere in Olanda con partenza da Amsterdam e numerose gite fuori porta imperdibili durante un on the road nei Paesi Bassi.

Giorni di viaggio: 10

Città visitate: Amsterdam, Zaanse Schans, Haarlem, L’Aia, Leiden, Delft, Rotterdam, Alkmaar, Monnickendam, Hoorn, Edam, Giethoorn.

Tappe di viaggio giorno per giorno:

Mappa di cosa vedere in Olanda

Ecco la mappa dell’itinerario di 10 giorni in Olanda con tutte le città e i luoghi visitati e indicati nell’articolo qui di seguito.

Giorni 1-4: Amsterdam

Un viaggio in Olanda non può che iniziare con una visita ad Amsterdam. Che sia la vostra prima volta, o che siate già stati nella capitale dei Paesi Bassi, Amsterdam è sempre una buona idea per dare il via ad un viaggio itinerante in Olanda.

Il mio consiglio è di dedicarle almeno quattro giorni per visitare tutti i luoghi più importanti e fare le attività imperdibili in città. Ma accettate un consiglio: non mancate di fare anche qualche gita fuori porta, ad esempio al villaggio dei mulini a vento a Zaanse Schans, all’antico porto peschereccio di Volendam, all’isola dei pescatori di Marken o – se è primavera – al parco dei tulipani Keukenhof.

Amsterdam
Photo via Pixabay

Leggi anche: COSA VEDERE AD AMSTERDAM IN 4 GIORNI

Giorno 5: Haarlem

Il quinto giorno del mio viaggio in Olanda ho lasciato Amsterdam per raggiungere la città di Haarlem. Mi piace definirla una piccola Amsterdam in miniatura caratterizzata da un’atmosfera rilassata e senza turisti con un delizioso centro storico composto da canali, ponticelli, un mulino a vento, una birreria dentro ad una chiesa sconsacrata e gli hofjes, i cosiddetti piccoli cortili nascosti di Haarlem.

Come arrivare da Amsterdam a Haarlem: in treno in soli 15 minuti.

La vicinanza di Haarlem dalla capitale dei Paesi Bassi, da cui dista soli 20 km, la rende una perfetta gita fuori porta da Amsterdam. Oltre a visitarla valutatela come base per il vostro soggiorno in Olanda al posto di dormire nella più costosa Amsterdam, come ho fatto io durante il mio viaggio.

Mulino de Adriaan haarlem
Photo via Pixabay

Leggi anche: 10 COSE DA VEDERE A HAARLEM

Giorno 6: Den Haag e Leiden

Haarlem inoltre è congeniale per visitare alcune città situate nell’Olanda del Sud tra cui L’Aia (Den Haag), Delft, Leiden e Rotterdam. Il sesto giorno del mio itinerario in Olanda l’ho quindi dedicato alle prime gite fuori porta da Haarlem visitando le città di Den Haag e Leiden.

Da Haarlem a Den Haag (L’Aia)

Prima tappa della mattina è stata L’Aia, la capitale politica e amministrativa dell’Olanda e la terza città olandese per grandezza che si affaccia sul Mare del Nord. Qui hanno sede il Binnenhof, sede del Parlamento Olandese, il Governo olandese (pur non essendo la capitale), il Palazzo della Pace e la casa reale dei Paesi Bassi. Da visitare assolutamente a Den Haag è la Mauritshuiss, la collezione governativa di oltre 800 opere dei più grandi pittori olandesi tra cui il dipinto “La ragazza col turbante” anche conosciuta come “La ragazza con l’orecchino di perla” di Vermeer.

Come arrivare da Haarlem a L’Aia: è possibile raggiungere Den Haag Centraal in treno in circa 35 minuti.

Den haag Binnenhof
Photo © Francesca Turchi

Da Den Haag (L’Aia) a Leiden

A soli 10 minuti di treno da L’Aia si trova un’altra cittadina olandese che merita senz’altro una visita. Sto parlando di Leiden (Leida in italiano), famosa per essere la città natale di Rembrandt, la sede dell’Università più antica dell’Olanda e dell’Orto Botanico più antico del mondo, dove ebbe inizio la coltura dei tulipani in Olanda.

Come arrivare da Den Haag a Leiden: è possibile raggiungere Leida in treno in circa 10 minuti.

leiden olanda
Photo © Francesca Turchi

Giorno 7: Delft e Rotterdam

Settimo giorno in Olanda, nuove gite fuori porta partendo da Haarlem. Stavolta in direzione Delf e Rotterdam.

Da Haarlem a Delft

Una delle città che più mi hanno conquistata durante il mio itinerario di 10 giorni in Olanda è stata Delft, la città olandese famosa in tutto il mondo per le sue porcellane blu. Anch’essa caratterizzata da canali e ponticelli, merita una visita per scoprire la storia della Casa Reale Orange-Nassau e del pittore Vermeer, che nacque e visse a Delft.

Imperdibile a Delft è una visita alla Nieuwe Kerk dove sono sepolti i membri della famiglia reale olandese, alla Oude Kerk dove si trova la tomba di Vermeer e al Prinsenhof, il museo dove è possibile ripercorrere la storia dei Paesi Bassi e luogo in cui venne assassinato Guglielmo I d’Orange nel 1584.

Come arrivare da Haarlem a Delft: con il treno Intercity è possibile raggiungerla in 45 minuti.

delft olanda
Photo © Francesca Turchi

Da Delft a Rotterdam

Dopo Delf, in pochi minuti di treno ho raggiunto la città di Rotterdam. Il motivo principale per cui l’avevo inserita nel mio itinerario di cosa vedere in Olanda erano le Kubushuis, le case cubiche costruite dall’architetto olandese Piet Blom. Ma una volta arrivata in città ho scoperto che Rotterdam ha molto altro da offrire tra cui il Markthal, il mercato coperto più grande d’Olanda, la zona del porto, il Ponte di Erasmo e tanta street art.

Come arrivare da Delft a Rotterdam: con il treno in circa 15 minuti.

case cubiche rotterdam
Photo © Francesca Turchi

Giorno 8: Alkmaar

Un’altra interessante gita fuori porta da Haarlem (o da Amsterdam se preferite) è Alkmaar. È una deliziosa città olandese nel cui centro storico si possono visitare il Municipio, la Cattedrale e la Piazza della Pesa (Waagplein). Inoltre ad Alkmaar ogni venerdì dalle 10 alle 12.30, da aprile a settembre, si svolge il più famoso mercato del formaggio d’Olanda: l’Alkmaar Cheese Alkmaar.

Come arrivare da Haarlem ad Alkmaar: raggiungibile in circa 1 ora di treno, con cambio ad Amsterdam Centraal (30 minuti di tragitto). Alkmaar risulta quindi ideale, al rientro verso Amsterdam, per fermarsi nuovamente nella capitale olandese.

alkmaar
Photo © Francesca Turchi

Giorno 9: Monnickendam, Hoorn e Edam

Ho trascorso gli ultimi due giorni del mio viaggio in Olanda ad Amsterdam, dove sono tornata per usarla come base di partenza per gli ultimi giri che avevo in programma.

Monnickendam, Edam e Hoorn sono stati la penultima gita fuori porta da Amsterdam. Questi caratteristici villaggi si trovano nell’Olanda del Nord, vicini l’uno a l’altro e raggiungibili in autobus pertanto ideali per essere visitati in un solo giorno.

TIPS: per fare questa gita fuori porta da Amsterdam è consigliabile acquistate il Waterland ticket, il biglietto giornaliero che permette di fare viaggi illimitati sugli autobus EBS per l’intera regione del Waterland per tutta la giornata al costo di 10 euro. Il biglietto è valido per viaggi da Amsterdam verso Volendam, Marken, Edam, Monnickendam, Purmerend e Broek in Waterland. Il biglietto può essere acquistato in stazione oppure direttamente a bordo del bus. Il biglietto va obliterato ogni volta che si sale e si scende dal bus.

Da Amsterdam a Monnickendam

Monnickendam – il cui nome significa “la diga dei monaci” – è un piccolo villaggio olandese che ha preso il nome dai monaci benedettini che qui costruirono una diga intorno al 1356. Oggi il villaggio è un piccolo centro portuale ricco di bar, negozi e luoghi storici da visitare come la via principale Noordeinde, la Grote Kerk (la Chiesa di San Nicola), l’edificio per la pesatura (Waag), la Torre dell’Orologio (Speeltoren) e il ponte levatoio al porto. Durante una passeggiata nel suo centro storico non è insolito inoltre incontrare gli abitanti del posto vestiti in abiti tradizionali. Sembra di fare un vero tuffo nel passato.

Come arrivare da Amsterdam a Monnickendam: con il bus 316 da Amsterdam Centraal o con il bus 315 da Amsterdam-Noord, in circa 30 minuti.

Monnickendam
Photo © Francesca Turchi

Da Monnickendam a Hoorn

Dal villaggio di Monnickendam mi sono spostata nell’antica città delle Compagnie delle Indie Olandesi di Hoorn, una città portuale dal passato marittimo situata nell’Olanda del Nord lungo le sponde del lago artificiale del Markermeer. La consiglierei soprattutto per la zona del porto vecchio: me ne sono a dir poco innamorata!

UNA CURIOSITÀ: Capo Horn, il punto più meridionale del Sudamerica, prende il suo nome proprio dalla città olandese di Hoorn.

Come arrivare da Monnickendam a Hoorn: da Monnickendam si può raggiungere Hoorn con il bus 314 in circa 45 minuti.

hoorn olanda
Photo © Francesca Turchi

Da Hoorn a Edam

A metà strada tra Hoorn e Monnickendam si trova Edam, patria del formaggio Edamer. Il suo centro storico è davvero caratteristico con i suoi canali e piccoli ponti levatoi azionati a mano: è uno di quelli che mi è piaciuto di più tra i tanti che ho visitato in Olanda. Inoltre, come ad Alkmaar, anche a Edam si svolge il Kaasmarkt, il tradizionale mercato del formaggio olandese, ogni mercoledì mattina nei mesi di luglio e agosto.

Come arrivare da Hoorn a Edam: da Hoorn si può raggiungere Edam con il bus 314 in circa 15 minuti.

Come tornare ad Amsterdam da Edam: basta prendere il bus 316 B Edam-Amsterdam sempre utilizzando il Waterland ticket.

edam
Photo © Francesca Turchi

Giorno 10: Giethoorn

Ultima tappa di questo viaggio in Olanda del Nord è stata Giethoorn, il fiabesco villaggio senza strade ribattezzato la “Venezia d’Olanda”. Questa piccola cittadina olandese è completamente pedonalizzata: nessuna automobile che circola ma solo barchette, canali, ponticelli in legno e casette con tetti in paglia. Questa era una delle tappe che più attendevo di vedere coi miei occhi durante il viaggio in Olanda e sono rimasta senza parole!

Come arrivare da Amsterdam a Giethoorn: dalla stazione di Amsterdam Centraal bisogna prendere il treno fino a Steenwijk (diretto o con cambio ad Almere Centrum o a Zwolle) e poi il bus 70 o 270 fino a Giethoorn. Si impiegano circa tre ore totali di viaggio e il costo tra treni e bus si aggira attorno a 55 euro A/R.

TIPS: per raggiungere Giethoorn risparmiando vi consiglio di acquistare il biglietto Holland Travel Ticket in stazione presso le biglietterie con operatore. Al costo di 41 euro questo ticket consente di utilizzare per un giorno tutti i mezzi pubblici (treni, bus, metro, tram) in tutta Olanda.

Giethoorn
Photo via Pixabay

Se state pensando di organizzare un viaggio in Olanda spero che questo itinerario di 10 giorni tra Amsterdam e le principali città e villaggi olandesi possa esservi utile.

In questo articolo ho raccolto tutte le informazioni, le tappe e gli spostamenti per farvi organizzare al meglio il vostro viaggio on the road in Olanda.

Viaggio in Olanda: itinerario di 10 giorni ultima modifica: 2019-09-08T07:56:00+02:00 da Francesca Turchi
Ti è piaciuto questo post? Condividilo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.