vaccinazioni viaggi

Quando si viaggia in giro per il mondo ci sono alcune importantissime cose da sapere e fare prima di partire.
E il bravo viaggiatore lo sa.
Il viaggiatore responsabile infatti è abituato a viaggiare informato e a prendersi cura della propria salute ovunque si trovi. Proprio per questo prima di partire per un viaggio è consigliabile stipulare una buona assicurazione sanitaria e controllare di essere in regola con le vaccinazioni viaggi previste dal programma nazionale del Paese in cui ci si deve recare.

In questo articolo oggi voglio parlarvi proprio delle vaccinazioni del viaggiatore.

Una premessa: in previsione del mio viaggio in India (purtroppo annullato a causa del Coronavirus) ne avevo approfittato per fare alcune vaccinazioni viaggio. Nel mio caso specifico tra i vaccini viaggi raccomandati per l’India ho fatto la vaccinazione Anti Epatite A, Anti Tifica, Anti Meningococcica (Menveo) e con l’occasione ho fatto anche il richiamo del PolioBoostrix (difterite, tetano, pertosse, poliomielite).

Più in generale, visto che mi sono fatta una cultura al riguardo, di seguito voglio fornirvi alcune informazioni utili sui vaccini in relazione a viaggi e soggiorni all’estero.

Quali sono le vaccinazioni viaggi e quali fare prima di partire

Quali vaccini viaggi fare? Per quali Paesi? E quanto tempo prima vaccinarsi? Queste sono solo alcune delle domande più frequenti che ci poniamo sulle vaccinazioni per viaggiatori internazionali quando stiamo per intraprendere un viaggio.

Vaccini viaggi

I vaccini per viaggi sono vaccinazioni che i viaggiatori possono fare prima di visitare determinati Paesi del mondo e che aiutano a proteggersi da gravi malattie. In linea generale sappiate che le zone più critiche sono il continente africano, il sud-est asiatico e l’America Latina.

Le vaccinazioni viaggi sono suddivise in tre tipi:

1. Vaccini di routine

I vaccini di routine sono quelle vaccinazioni pediatriche raccomandate fin dall’età infantile: ad esempio morbillo, rosolia, epatite B, poliomielite, tetano, difterite.

2. Vaccini obbligatori

Le vaccinazioni viaggi obbligatorie sono quei vaccini che devono essere tassativamente fatti prima di recarsi in un determinato Paese poiché è lo Stato stesso ad imporlo.

Le malattie per le quali è richiesta, in molti Paesi, la vaccinazione obbligatoria sono la febbre gialla (viaggiatori che provengono da Angola, Benin, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Congo, Repubblica Democratica del Congo, Costa d’Avorio, Gabon, Ghana, Guinea Bissau, Guyana Francese, Liberia, Mali, Niger, Repubblica Centroafricana, Ruanda, Sao Tomé e Principe, Sierra Leone, Togo) e la malaria.

Oltre a queste due malattie per cui è richiesto un vaccino, molti Stati impongono vaccinazioni obbligatorie per altre malattie per i viaggiatori che devono entrare nel Paese. Il consiglio è quello di informarsi sempre bene prima di partire.

3. Vaccini raccomandati

I vaccini viaggi raccomandati sono vaccinazioni o profilassi specifiche contro determinate malattie che, anche se non sono obbligatorie, vengono consigliate dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per proteggere il viaggiatore in Paesi o zone in cui esiste un rischio di contagio. Ne sono un esempio le vaccinazioni contro epatite A e B, meningococco, difterite, tetano, pertosse e poliomielite.

Le vaccinazioni del viaggiatore

Di seguito vi elenco i vaccini per viaggiare sicuri in giro per il mondo.

Epatite A

Il vaccino Anti Epatite A è raccomandato per tutti i viaggiatori non vaccinati che si recano in Paesi a rischio o con bassi livelli igienico-sanitari, tra cui Africa, Asia, Medio Oriente, Centro e Sud America. Il vaccino consiste in una puntura al braccio. Le norme di Sanità prevedono un richiamo dopo 6 mesi dalla prima vaccinazione.

Epatite B

Il vaccino anti-epatite B è un’altra vaccinazione raccomandata per i viaggiatori non vaccinati che si recano in Paesi o aree a rischio, specialmente per viaggi in Africa e Asia.

Tifo

La vaccinazione contro il tifo è raccomandata ai viaggiatori diretti in aree in cui la febbre tifoide è endemica. Il vaccino Anti-tifoide prevede la somministrazione in una settimana di 3 dosi per via orale a giorni alterni l’una dall’altra (ad es. 1^ dose lunedì, 2^ dose mercoledì e 3^ dose venerdì), un’ora prima dei pasti. Pertanto è opportuno effettuare la vaccinazione almeno una decina di giorni prima della partenza. Le norme di Sanità prevedono un richiamo ogni 3 anni.

Meningococco

Il vaccino Anti-meningococco è consigliabile per tutti i viaggiatori, in particolare per coloro che hanno in programma un viaggio nei Paesi dell’Africa subsahariana. Le norme di Sanità prevedono un richiamo ogni 5 anni.

Febbre gialla

La vaccinazione contro la febbre gialla è raccomandata a tutti i viaggiatori diretti in quei Paesi dove la malattia è endemica e dove c’è un maggior rischio di esposizione alle punture di zanzara. Tra questi i Paesi dell’Africa centrale, occidentale e orientale e del Sud America.

Rabbia

La vaccinazione Anti-rabbia è raccomandata per tutti i viaggiatori che si recano in aree endemiche di Asia, Africa e America Latina dove esiste un rischio di esposizione alla rabbia, trasmessa da animali infetti tramite morsi o graffi. Il vaccino deve essere eseguito prima di partire se si prevedono di svolgere attività quali trekking o escursioni in mezzo alla natura.

Encefalite giapponese

Questo vaccino è raccomandato per quei viaggiatori che si recano in India, Cina, Giappone e in tutto il sud-est asiatico, specialmente durante la stagione delle piogge.

Come faccio a sapere se ho bisogno di vaccinazioni per viaggiare

Una volta decisa la vostra destinazione di viaggio, per sapere se il Paese che state per visitare ha delle vaccinazioni viaggi obbligatorie o raccomandate basta visitare il sito Viaggiare Sicuri della Farnesina.

Dove fare le vaccinazioni per viaggi

Prima del viaggio è opportuno rivolgersi presso la propria USL all’ambulatorio di Medicina del Viaggiatore e informarsi con un medico sulla necessità di effettuare le vaccinazioni o profilassi del caso per il Paese che si sta per visitare.

È necessario prenotare e fissare un primo appuntamento conoscitivo con il medico, pertanto attivatevi almeno 6-8 settimane prima della partenza, questo perché alcuni vaccini devono esser fatti diversi giorni prima dell’immunità.

Il libretto delle vaccinazioni

Dopo aver fatto i vaccini, all’USL potete richiedere (gratuitamente) il vostro libretto delle vaccinazioni aggiornato.

Si tratta di un libretto sanitario che comprende lo storico di tutte le vaccinazioni fatte dal momento della vostra nascita. In questo modo si è in grado di scoprire e verificare quali vaccini sono già stati fatti, quali necessitano di un richiamo e quali devono essere ancora effettuati.

Quanto costano i vaccini viaggi?

Il costo della prestazione è di 18 euro alla quale va aggiunto il costo dei singoli vaccini.

Nel mio caso specifico per le vaccinazioni Anti Epatite A, Anti Tifica, Anti Meningococcica e PolioBoostrix (difterite, tetano, pertosse, poliomielite) ho speso circa 100 euro in totale.


Articolo scritto in collaborazione con AXA assistance.

Foto in anteprima © Francesca Turchi

Vaccinazioni viaggi: quali sono e quali fare prima di partire ultima modifica: 2020-04-15T07:27:00+02:00 da Guest Post
Ti è piaciuto questo post? Condividilo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.