La Chiesa della Spina di Pisa

La Chiesa di Santa Maria della Spina, più comunemente nota come Chiesa della Spina, è una chiesetta medievale situata sul Lungarno Gambacorti a Pisa. Un piccolo gioiello adagiato sul fiume Arno, considerato uno straordinario esempio di stile gotico pisano unico nel suo genere.

Chiesetta della Spina Pisa
Credit: Photo by depositphotos.com

Un gioiello in stile gotico pisano

Edificata nel 1323 e rivisitata nel 1800, la Chiesa della Spina è interessante non solo per la sua particolare e ricca architettura esterna caratterizzata da cuspidi, timpani e tabernacoli ma anche per gli interni che ospitano, e ospitavano in passato, opere e tesori di valore indiscusso di maestri quali Lupo di Francesco, Giovanni di Balduccio, Andrea Pisano e i figli Nino e Tommaso.

L’interno della chiesetta della Spina è semplice e senza affreschi, caratteristica tipica dell’architettura gotica. Nonostante ciò questo piccolo gioiello ospita alcune opere di spessore, prima tra tutte la bellissima scultura della Madonna col bambino, la Madonna della Rosa di Andrea e Nino Pisano.

Un’altra statua dei Pisano è la Madonna del Latte. Questa scultura un tempo si trovava nel piccolo tabernacolo della controfacciata della Chiesa della Spina dove oggi è presente una copia in gesso: l’originale è stato trasferito dal secondo dopoguerra nel Museo Nazionale di San Matteo di Pisa.

Notevole è il tabernacolo di Stagio Stagi del 1534 in cui originariamente era posta la reliquia della Spina della corona di Cristo, oggi conservata nella chiesa di Santa Chiara.

All’interno della Chiesa della Spina si possono ammirare anche un notevole soffitto di legno decorato e le mostre temporanee che spesso vi vengono allestite.

Perché si chiama “Chiesa della Spina”?

Quando fu costruita nel 1323, su commissione della famiglia Gualandi, la chiesetta fu consacrata a Santa Maria di Pontenovo perché sorgeva accanto all’omonimo ponte pisano, crollato nel XV secolo.

Il nome Chiesa di Santa Maria della Spina le è stato assegnato dal 1333 quando la chiesa accolse la reliquia di una spina ritenuta della corona di Cristo. La spina avrebbe fatto parte della corona di spine con cui Cristo fu incoronato prima della crocifissione.

Nel XIX secolo la reliquia è stata trasferita nella chiesa di Santa Chiara, dove tutt’oggi è conservata.

La chiesetta smontata e rimontata pezzo per pezzo

Originariamente la Chiesa della Spina di Pisa si trovava allo stesso livello del fiume Arno. Tuttavia, a causa della vicinanza al fiume che ne minacciava la stabilità e dei continui allagamenti e crolli, intorno alla metà dell’Ottocento (1871) la chiesa venne smontata pezzo per pezzo e ricostruita in posizione rialzata rispetto al greto del fiume dove si trovava.

La chiesa fu ricostruita più in alto ma durante il trasloco la ricostruzione comportò la distruzione della sagrestia (mai più ricostruita) e la perdita di alcune sculture che furono sostituite con delle copie.

Chiesa della Spina Pisa
Photo © Francesca Turchi

Chiesa della Spina a Pisa: informazioni per la visita

La Chiesetta della Spina di Pisa, recentemente restaurata e aperta al pubblico, è senz’altro uno dei luoghi da vedere a Pisa oltre la Torre.

Biglietto d’ingresso

L’ingresso alla Chiesa della Spina di Pisa, un tempo a pagamento, oggi è gratuito.

Orari di apertura

La Chiesa di Santa Maria della Spina attualmente è aperta tutti i giorni con i seguenti orari:

  • Lunedì dalle 10 alle 13;
  • Martedì, Mercoledì e Giovedì dalle 15 alle 19;
  • Venerdì, Sabato e Domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19;
  • Aperta anche a Pasqua, Pasquetta, 25 Aprile e 1° Maggio.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Francesca Turchi è una travel blogger dal 2009 e da oltre 15 anni si occupa di comunicazione e creazione di contenuti per il web. Francesca è la fondatrice e la proprietaria di travelstales.it, uno dei blog di viaggi più seguiti in Italia. Francesca è una viaggiatrice esperta che ama saltare da una capitale europea all’altra, ha un debole per gli Stati Uniti e da quando ha visitato il Giappone si è follemente innamorata dell’Oriente. Francesca ad oggi ha visitato 29 Stati in tutto il mondo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.