Tutti i luoghi del film Angeli e Demoni a Roma

Angeli e Demoni, il film di Ron Howard tratto dall’omonimo best seller di Dan Brown, è un film ambientato a Roma e nella Città del Vaticano che consente di andare alla scoperta di alcuni degli angoli più famosi della capitale italiana.

Tra i luoghi di Angeli e Demoni di Roma ce ne sono alcuni molto famosi come Piazza San Pietro, la Basilica e i Musei Vaticani, altri invece sono più nascosti e meno conosciuti dai turisti.

Se state per visitare Roma e volete ripercorrere i luoghi del film Angeli e Demoni seguendo il Cammino dell’Illuminazione, indicato da simboli e indizi nascosti, non vi resta che leggere e stampare questa mini guida.

basilica di san pietro roma
Photo:iStock

Angeli e Demoni: tutti i luoghi del film a Roma

Città del Vaticano e Cappella Sistina

Partiamo seguendo la cronologia del film, o meglio del libro Angeli e Demoni di Dan Brown (che io preferisco di gran lunga). L’intera storia inizia nella Città del Vaticano ed è proprio da qui che vi consiglierei di iniziare il vostro tour di Roma sulle tracce dei luoghi del film Angeli e Demoni.

Iniziate visitando i Musei Vaticani (a pagamento ma con ingresso gratuito l’ultima domenica del mese) che al loro interno ospitano la magnifica Cappella Sistina con gli affreschi di Michelangelo e il suo incredibile Giudizio Universale. É qui che nel film Angeli e Demoni, ma anche nella realtà, il collegio dei cardinali si riunisce in conclave per eleggere il nuovo Papa.

musei vaticani roma
Photo © Francesca Turchi

Il Cammino dell’Illuminazione di “Angeli e Demoni” a Roma

Il tour per i luoghi del film Angeli e Demoni prosegue lungo il Cammino dell’Illuminazione tra indizi nascosti e simboli associati ai 4 elementi (terra, aria, fuoco e acqua) sparsi per il centro storico di Roma.

TERRA: Pantheon e Cappella Chigi

Pantheon roma
Photo © Francesca Turchi

L’indizio iniziale per trovare il primo altare della Scienza sembrerebbe alludere al Pantheon, all’interno del quale si trova la tomba di Raffaello Sanzio (o Santi) collocata sul lato sinistro della chiesa pagana, proprio come appare nel film. Oltretutto la citazione del “buco del demonio” fa pensare al suo oculus circolare aperto nella cupola.

In realtà i resti di Raffaello furono spostati nel Pantheon solo successivamente, pertanto la ricerca prosegue verso la tomba terrena di Santi interpretata come la cappella funeraria progettata da Raffaello dove il “buco del demonio” è l’ipogeo, ovvero la cripta con l’ossario. Non c’è dubbio che si tratti di un chiaro omaggio alla TERRA e quindi del primo altare della Scienza.

Tale location si trova all’interno della Chiesa di Santa Maria del Popolo, nell’omonima piazza alla fine di via del Corso a Roma. In questa chiesa si trova la famosa Cappella Chigi (è la seconda nella navata di sinistra). In Angeli e Demoni, nella botola al centro della cappella viene ritrovato il primo cardinale assassinato. E’ qui inoltre che si trova realmente, come si intravede nel film, una delle opere più famose di Caravaggio a Roma, il dipinto “Crocifissione di San Pietro” custodito all’interno della Cappella Cerasi a sinistra dell’altare. L’ingresso alla chiesa è gratuito.

opere caravaggio roma
Photo © Francesca Turchi

E l’inquietante statua metà angelo e metà demone?
Quella NON esiste, né a Roma né in alcuna città. Mi sono informata e questa scultura, che nel film è situata proprio nella chiesa di Santa Maria del Popolo, è un’opera realizzata appositamente per il film Angeli e Demoni.

ARIA: il bassorilievo del West Ponente

bassorilievo West Ponente roma
Photo © Francesca Turchi

Al centro di Piazza San Pietro, sotto all’obelisco, si trovano quattro bassorilievi tra cui una placca marmorea ellittica che riporta la scritta “West Ponente” (ovvero il vento dell’ovest chiamato anche “Il soffio di Dio”). Questo è il luogo in cui viene assassinato il secondo cardinale che ritroviamo sia nel romanzo di Dan Brown sia nel film Angeli e Demoni. L’accesso è libero e gratuito.

FUOCO: l’Estasi di Santa Teresa

Estasi di Santa Teresa
Photo © Francesca Turchi

In Angeli e Demoni il terzo cardinale viene trovato all’interno della Chiesa di Santa Maria della Vittoria, il cui simbolo religioso associato al FUOCO è l’Estasi di Santa Teresa, magnifica scultura del Bernini. L’ingresso alla chiesa è gratuito.

ACQUA: Fontana dei Quattro Fiumi

fontana dei 4 fiumi roma
Photo © Francesca Turchi

In Piazza Navona a Roma si trova la Fontana dei Quattro Fiumi, sempre del Bernini. E’ qui che si trova l’ultimo altare della scienza (chiaro omaggio all’ACQUA) dove si svolge la scena del film in cui il quarto cardinale viene salvato. Nel libro, invece, la sua sorte è la medesima degli altri tre cardinali.

Altri luoghi del film Angeli e Demoni a Roma

Altri luoghi di Angeli e Demoni sparsi per Roma sono Castel Sant’Angelo, raggiungibile a piedi da San Pietro (senza però poter passare dal transetto come si legge nel libro o si vede nel film), l’Archivio Vaticano, anche questo non accessibile al pubblico, e l’interno della Basilica di San Pietro dove si trova l’ingresso alla tomba del santo. Se ben ricordate è proprio in questo luogo che si si svolge l’epilogo della vicenda, con la morte del camerlengo.

Adesso che conoscete tutti i luoghi di Angeli e Demoni siete pronti per andare alla scoperta di Roma ripercorrendo le location più importanti dove è stato girato il film.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Francesca Turchi è una travel blogger dal 2009 e da oltre 15 anni si occupa di comunicazione e creazione di contenuti per il web. Francesca è la fondatrice e la proprietaria di travelstales.it, uno dei blog di viaggi più seguiti in Italia. Francesca è una viaggiatrice esperta che ama saltare da una capitale europea all’altra, ha un debole per gli Stati Uniti e da quando ha visitato il Giappone si è follemente innamorata dell’Oriente. Francesca ad oggi ha visitato 29 Stati in tutto il mondo.

Commenti