Cosa comprare in Giappone: 18 souvenir da portare a casa

Souvenir dal Giappone, cosa comprare?
Impossibile fare un viaggio in Giappone e tornare a casa a mani vuote. Mai come in Giappone ho acquistato souvenir, oggettistica, regali per amici e parenti e chi più ne ha più ne metta. Inoltre di cose strane da comprare in Giappone ce n’è un’infinita. Ma in tutto questo mare magnum, cosa comprare in Giappone? In questo articolo trovate tante idee regalo su oggetti giapponesi e souvenir dal Giappone. Ecco cosa ho comprato io e cosa consiglio a voi di acquistare in Giappone.


Ciao, sono Francesca. Viaggiatrice e Travel Blogger dal 2009. Mi piace saltare da una capitale europea all’altra, ho un debole per gli Stati Uniti e da quando ho visitato il Giappone mi sono follemente innamorata dell’Oriente. In questo blog parlo di viaggi da oltre 15 anni e dispenso consigli utili per i viaggiatori come te. Buona lettura!


Cosa comprare in Giappone: 18 souvenir e oggetti giapponesi da portare a casa

Maneki Neko

Il Maneki Neko è un must have per chi è stato in vacanza in Giappone. Si tratta di una statuina giapponese a forma di gatto con una zampa alzata che si ritiene porti fortuna al proprio possessore. Si possono trovare Maneki Neko sia con la zampa alzata destra sia con la sinistra, e a volte entrambe. Il Maneki Neko con la zampa destra alzata è un porta fortuna legato al denaro, quello con la zampa sinistra alzata è di benvenuto agli ospiti e solitamente viene posizionato all’ingresso della propria abitazione. Si trovano spesso di colore bianco o nero e possono essere di dimensioni variabili, realizzati in ceramica o in porcellana ma i più belli sono ovviamente quelli fatti e dipinti a mano.

Costo: dai 1.500 Yen in su per quelli artigianali, quelli industriali sono più economici.

 Potete acquistare i Maneki Neko su Amazon cliccando QUI.

Cosa comprare in Giappone
Photo © Francesca Turchi

Calzini giapponesi

I calzini giapponesi Tabi sono un must e sono ottimi come souvenir dal Giappone o regali da portare agli amici. Queste calze, di tutte le misure e di infinite fantasie, prevedono la divisione dell’alluce dalle altre dita del piede in modo che si possano indossare i geta, i tradizionali sandali giapponesi in legno.

Costo: si trovano da tutti i prezzi.

 Potete acquistare i Calzini Giapponesi su Amazon cliccando QUI.

cosa comprare in Giappone
Photo © Francesca Turchi

Daruma

Un altro porta fortuna giapponese è il Daruma, la bambola sferica di colore rosso venduta senza gli occhi. Il proprietario deve disegnare la pupilla dell’occhio sinistro esprimendo un desiderio. Il secondo dovrà essere dipinto solo quando il desiderio si avvererà.

Costo: si trovano a partire da 300 Yen ma il prezzo dipende dalla loro grandezza.

 Potete acquistare un Daruma su Amazon cliccando QUI.

Cosa comprare in Giappone
Photo © Francesca Turchi

Bacchette giapponesi

Le bacchette tradizionali giapponesi (Hashi) sono realizzate in legno laccato con una estremità appuntita e sono disponibili in diverse dimensioni (in genere per uomini, donne, bambini e anche per mancini). Sono spesso vendute in set e sono un ricordo utile soprattutto per coloro che amano il cibo giapponese.

Costo: ne troverete milioni di tipi. Io ho optato per un set di 5 bacchette colorate con cofanetto porta-bacchette incluso al costo di 1.200 Yen.

 Potete acquistare le Bacchette Giapponesi su Amazon cliccando QUI.

Cosa comprare in Giappone
Photo © Francesca Turchi

Poggiabacchette

I poggiabacchette giapponesi (Hashioki) sono un accessorio indispensabile se avete acquistato le bacchette per il cibo giapponesi e volete utilizzarle per mangiare a casa (e quindi non averle solo come mero souvenir dal Giappone). Ricordate infatti che le bacchette non vanno mai posate sul tavolo ma sull’apposito hashioki. I poggiabacchette possono essere di vario tipo e materiale ed avere svariate forme: da quelli classici in ceramica, legno o vetro a quelli a sassolino fino a quelli più fantasiosi a forma di animali.

Costo: il prezzo può variare ma mediamente si va dai 300 Yen in su.

Cosa comprare in Giappone
Photo © Francesca Turchi

Ciotole e ciotoline

Di ciotole e ciotoline se ne trovano a bizzeffe e da tutti i prezzi. Se volete fare un regalo impegnativo alcune di quelle tradizionali fatte a mano sono oggetti molto apprezzati dagli amanti di queste cose anche se sono abbastanza costose. Altrimenti si trovano anche più economiche ma ugualmente belle.

Costo: il prezzo è variabile. Un buon consiglio è quello di acquistarle da Daiso ossia i negozi 100 Yen Shop dove si trovano tantissimi oggetti giapponesi per la casa ma non solo, tutto a meno di 100 Yen.

Cosa comprare in Giappone
Photo © Francesca Turchi

Furin

Il termine furin significa campanella al vento. Si tratta di una campana di vetro o di metallo, risalente al periodo Edo, che di solito viene appesa davanti alla finestra o alla porta così da tintinnare a ogni folata di vento. Sotto ci vengono attaccate delle strisce di carta di riso o di tessuto sulle quali possono essere raffigurati paesaggi o scritte delle frasi. Nel nostro, acquistato a Kamakura, la scritta riporta proprio il nome della città. Quando il vento fa muovere la parte inferiore della campana, il furin emette uno dei suoni tradizionali (più belli) del Giappone.

Costo: non sono molto economiche ma il prezzo può variare in base al materiale e alla grandezza.

 Potete acquistare il Furin su Amazon cliccando QUI.

Cosa comprare in Giappone
Photo © Francesca Turchi

Teiera in ghisa

La teiera in ghisa giapponese: la teiera per eccellenza. Forse uno degli oggetti giapponesi che più spesso si associano ai souvenir da portare a casa dal Giappone, soprattutto se si ama il tè (green tea o tè matcha). È stato l’ultimo acquisto che ho fatto in Giappone, in aeroporto a Tokyo Narita. Non potevo lasciare il paese del Sol Levante senza di lei.

Costo: il prezzo varia in base alla grandezza e alle finiture della teiera. Un buon prezzo è attorno ai 5.000 Yen.

 Potete acquistare una Teiera in Ghisa giapponese su Amazon cliccando QUI.

Cosa comprare in Giappone
Photo © Francesca Turchi

Set per fare il Tè Matcha

Per chi anche a casa vuole cimentarsi in una simil-cerimonia del tè, uno tra i souvenir più tradizionali in assoluto è il set che comprende la scatola di vero tè Matcha e il Chasen, un frullino di bambù che serve a mescolare il tè Macha in polvere con l’acqua bollente. Il suo completamento ideale è la ciotola per bere il tè Matcha (solitamente sono bellissime, realizzate a mano in ceramica smaltata e hanno una “faccia” decorata, quella che durante la cerimonia del tè viene rivolta verso l’ospite e dalla quale non bisogna bere).

Costo: il set Tè Matcha con Chasen costa circa 1.000 Yen. Le ciotole, specialmente se realizzate in una delle fabbriche giapponesi, costano dai 2.500 Yen in su.

 Potete acquistare il Set per fare il Tè Matcha su Amazon cliccando QUI.

Cosa comprare in Giappone
Photo © Francesca Turchi

Kaishi

I Kaishi sono i fogli di carta utilizzati come tovaglioli dai partecipanti alla cerimonia del tè. Se avrete modo di partecipare a questa suggestiva cerimonia giapponese, come ho fatto io a Kyoto, portatevi a casa questi coloratissimi souvenir dal Giappone.

Cosa comprare in Giappone
Photo © Francesca Turchi

Maschere giapponesi del teatro Nō

Le maschere giapponesi hanno una grande valenza simbolica nella cultura nipponica. Fanno parte infatti delle maschere più famose del teatro Nō, che sono circa duecento e raffigurano solitamente ritratti di personaggi femminili o non umani come divinità, demoni o animali. Fra queste si distinguono le antiche divinità gi