Cosa vedere a Firenze in due giorni

Siete in tanti a scrivermi per sapere qual è l’itinerario ideale per visitare Firenze in un weekend. Così ho deciso di consigliarvene uno.

Personalmente ritengo che la città di Firenze sia un po’ come Venezia: ogni volta che la visito non seguo mai un itinerario prefissato. Mi piace gironzolare, camminare e scoprire nuove strade e viuzze del centro storico.

Se non siete mai stati a Firenze e volete dei consigli su cosa fare, quali sono i luoghi principali da visitare e dove mangiare, di seguito trovate un itinerario di cosa vedere a Firenze in 2 giorni che spero possa esservi utile.

Cosa vedere a Firenze: itinerario per un weekend

Cosa vedere a Firenze in due giorni – 1° GIORNO

Molto probabilmente la vostra gita di due giorni a Firenze inizierà dalla stazione di Santa Maria Novella. Da qui solitamente io non ho dubbi: mi avvio lungo via Panzani in direzione Duomo. Vuoi o non vuoi la Cupola del Brunelleschi attira sempre la mia attenzione e mi fa da stella polare.

Come prima tappa vi suggerisco di dedicarvi alla Piazza del Duomo di Firenze che conta ben 5 attrazioni da visitare: la Chiesa di Santa Maria del Fiore, ovvero il Duomo caratterizzato dalla famosa Cupola del Brunelleschi, il Battistero di San Giovanni, il Campanile di Giotto e la Chiesa di Santa Reparata e il Museo dell’Opera.

firenze
Photo © Francesca Turchi

Dove mangiare a Firenze per un pranzo low-cost

Per un pranzo veloce a Firenze la soluzione migliore e più economica è quella di mangiare il tipico lampredotto o fermarsi in uno dei tanti vinaini del centro città. I migliori vinai di Firenze a mio avviso sono I 2 Fratellini in via de Cimatori, L’Antico Vinaio in via de Neri e Il Cernacchino a due passi da Piazza della Signoria.

Ricordatevi che i lampredottai, trippai e vinaini sono chiusi la domenica, ma ho un’alternativa da consigliarvi. Tra il Duomo e Piazza della Signoria c’è un forno chiamato I Maledetti Toscani dove è possibile mangiare un’ottima schiacciata farcita con un bicchiere di vino per soli pochi euro. Se capitate a Firenze la domenica fateci un pensierino.

all'antico vinaio
Photo © Francesca Turchi

In alternativa nella vicina Piazza della Repubblica si trovano numerosi bar storici come Caffè GilliCaffè Paszkowski o le Giubbe Rosse che servono anche pranzi veloci nei dehor esterni ma come potete ben immaginare i prezzi sono più alti. Per gli amanti del rock proprio dietro a Piazza della Repubblica si trova l’Hard Rock Caffè Firenze mentre dall’altro lato, sopra alla Rinascente, si trova una terrazza panoramica dove è possibile mangiare o semplicemente bere un caffè con una visuale d’eccezione sul Duomo di Firenze.

firenze
Photo © Francesca Turchi

Non potete poi non percorrere via dei Calzaiuoli, il corso del centro storico di Firenze dove si trovano numerosi negozi e botteghe. Lungo questa via si trova una chiesa molto bella, ad ingresso gratuito, che merita senz’altro una visita: la Chiesa di Orsanmichele.

Il vostro itinerario per il centro di Firenze può proseguire verso la Loggia del Porcellino dove si trova il Mercato Nuovo con tante bancarelle e souvenir. Se vi capita di passarci quando non ci sono bancarelle andate a vedere la pietra dello scandalo (o dell’acculata), un tondo marmoreo bicolore posto proprio al centro della loggia dove nel Rinascimento venivano puniti i debitori insolventi. Il modo di dire toscano “essere con il culo a terra” deriva proprio da questo.

Sempre alla Loggia del Porcellino si trova la Fontana del Porcellino (anche se in realtà è un cinghiale in bronzo). La leggenda narra che porti fortuna inserire nella sua bocca la mano con una monetina: se questa cade nelle grate ai piedi della fontana è di buon auspicio.

Come ultima tappa della vostra prima giornata a Firenze vi consiglio di arrivare in Piazza della Signoria e, se non è troppo tardi, entrare a Palazzo Vecchio senza dimenticare di salire sulla Torre e passeggiare sul Camminamento di Ronda: proprio lì un tempo le guardie fiorentine facevano “la ronda”.

Oltre a Palazzo Vecchio, Piazza delle Signoria offre delle vere e proprie opere d’arte a cielo aperto. Tra queste la bellissima Loggia dei Lanzi dove si trovano alcune stupende statue tra cui quella di Perseo con la testa di Medusa, una delle mie preferite. E ancora, proprio sotto all’ingresso di Palazzo Vecchio, la Fontana di Nettuno (o del Biancone) e la statua del David di Michelangelo che non tutti sanno essere una copia: l’originale si trova alla Galleria dell’Accademia in via Ricasoli 58/60.

Dove mangiare a Firenze per cena

Per la cena ho alcuni ristoranti a Firenze da consigliarvi.

Il primo è un ristorante particolare anche se abbastanza turistico. Si chiama Acqua al 2 ed è situato dietro al Museo del Bargello e a poche centinaia di metri da Piazza del Duomo. Tra i vari piatti proposti vi consiglio di ordinare il risotto alle fragole e il filetto ai mirtilli.

Se siete curiosi di assaggiare la famosa fiorentina il ristorante a Firenze che vi suggerisco è Boccanegra. Inoltre si mangia bene e tipico anche alla Trattoria Marione, in Via della Spada 27R.

Cosa vedere a Firenze in due giorni – 2° GIORNO

Perché non iniziare questa seconda giornata a Firenze con una visita al pittoresco mercato di San Lorenzo con le sue bancarelle e i venditori di souvenir, magliette e pelletteria?

Se siete amanti dell’arte vi suggerisco inoltre di fermarvi ad ammirare la facciata incompiuta della Basilica di San Lorenzo, la più antica di Firenze, e di visitarla internamente.

Da San Lorenzo potete nuovamente attraversare il centro storico di Firenze, tornare in Piazza della Signoria ed entrare al Museo degli Uffizi. Se volete un mio personale consiglio: prenotate una visita guidata agli Uffizi e non limitatevi ad una visita da soli: la apprezzerete molto di più e potrete conoscere tutte le curiosità sulle opere esposte.

La Venere di Botticelli
Botticelli – Opera propria, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org

Se siete interessati a fare un tour un po’ più particolare, che vi consentirà non solo di visitare gli Uffizi ma anche di camminare sopra al celebre Ponte Vecchio, vi suggerisco di fare una visita guidata al Corridoio Vasariano. Questo tour viene fatto solo su prenotazione o in quelle poche date annuali in cui il corridoio viene aperto eccezionalmente al pubblico.

corridoio vasariano firenze
Photo iStock – ChiccoDodiFC

Dopo pranzo (i consigli sopracitati su trippai e vinaini sono sempre validi!) ripercorrete il Corridoio Vasariano, stavolta costeggiandolo lungo la strada, e attraversate il fiume Arno passando dal Ponte Vecchio, il famoso ponte di Firenze un tempo via delle “beccherie” e oggi caratterizzato da botteghe di orafi e argentieri.

Adesso vi trovate dall’ visitare il musei di Palazzo Pitti, la Galleria Palatina e la Galleria d’Arte Moderna. Se è una bella giornata vi consiglio una visita allo stupendo Giardino di Boboli con visita alla Grotta del Buontalenti.

grotta del buontalenti firenze
Photo © Francesca Turchi

Oltre al giardino di Boboli, n altro parco davvero molto bello in primavera ed estate è il Giardino delle Rose, situato sotto all’altura del Piazzale Michelangelo, da cui si ha una vista mozzafiato su tutta Firenze.

Un’altra chiesta che meriterebbe assolutamente una visita se andate un weekend a Firenze è la Basilica di Santa Croce situata nell’omonima piazza: considerata una delle più belle di Firenze, questa chiesta è nota come Tempio dell’Itale glorie per i numerosi sepolcri di artisti, letterati e scienziati che ospita e nel suo primo chiostro ospita la Cappella de’ Pazzi, capolavoro del Brunelleschi. Al suo esterno inoltre si erge la statua di Dante Alighieri.

Basilica di Santa Croce firenze
Photo © Francesca Turchi

Altri musei e attrazioni importanti da vedere a Firenze sono il Museo Nazionale del Bargello, in cui è conservata la più importante raccolta di sculture del Rinascimento con capolavori di Donatello, Michelangelo, Luca della Robbia, Verrocchio e Giambologna, e la Basilica di Santa Maria Novella. Una visita a questa chiesa o alla sua bella piazza è vivamente consigliata nel tragitto del ritorno in quanto si trova proprio di fronte alla stazione di SMN.

Dove dormire a Firenze

State cercando un hotel a Firenze? Per la scelta di un hotel dove dormire è sempre valido Booking.com per vedere se ci sono delle buone offerte.

Vi è piaciuto questo itinerario di cosa vedere a Firenze in un weekend? Spero che questo tour guidato alla scoperta della città vi sia utile per organizzare al meglio la vostra prossima visita di uno o due giorni.

Desideri un itinerario di viaggio personalizzato?

 

Disclaimer: all’interno di questo articolo trovate link affiliati. Questo significa che per gli acquisti effettuati tramite i miei link io ricevo una piccola commissione senza alcun costo aggiuntivo per voi. Così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro ogni articolo pubblicato. Grazie! ♥

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!