Un anno di viaggi: il 2023 in pillole

In questo 2023 ho festeggiato i miei 40 anni e ho fatto tante cose che avevo nel cassetto dei desideri o che rimandavo da troppi anni. Non avevo mai dormito in un castello, e nel corso di pochi mesi è successo in ben due occasioni. Ho recuperato un mio vecchio itinerario di viaggio in Irlanda datato 2012 e questa estate finalmente ho organizzato quell’on the road che non avevo mai fatto prima d’ora. E ancora, mai avrei immaginato di poter progettare e veder costruire “la nostra casa” e nel corso di questi mesi io e Stefano abbiamo fatto anche questo. Ma andiamo per ordine.

Come da tradizione, inizio a raccontarvi il mio 2023 partendo dalle gite fuori porta nella mia adorata Toscana. Anche quest’anno ho scoperto tanti posti nuovi, alcuni dei quali ancora poco conosciuti o sottovalutati. Questo è stato il pretesto per inaugurare la nuova rubrica del blog dedicata ai borghi toscani che raccoglie i borghi più belli da visitare in Toscana, tra paesini medievali e gioielli meno conosciuti da scoprire, divisi per ciascuna provincia.

sassetta borgo vicino livorno
Credit: Photo by depositphotos.com

Tra le bellezze della mia regione in questi 12 mesi ho avuto modo di visitare e promuovere Carrara, la città delle cave di marmo, le Polle del Malbacco (in mio Reel è diventato virale su Instagram facendo conoscere queste bellissime cascatelle naturali a quasi un milione di persone) e alcuni luoghi ancora poco conosciuti in provincia di Pisa tra cui il minuscolo borgo di Canneto, il paese di Sassetta, il borgo d’arte contemporanea di Peccioli e l’infernale Valle del Diavolo nella zona limitrofa a Larderello.

valle del diavolo
Photo © Francesca Turchi

Inoltre, come sempre una particolare attenzione l’ho dedicata alla mia amata Pisa e quest’anno ho scoperto un paio di posti incredibili in cui non ero mai stata: il Tumulo del Principe Etrusco, il monumento più antico di Pisa, e due terrazze panoramiche che offrono una vista meravigliosa sulla Torre pendente.

rooftop bar pisa al grand hotel duomo con aperitivo in terrazza
Photo © Francesca Turchi

Ovviamente ho portato avanti il mio progetto sugli alloggi insoliti dedicandomi alla ricerca e alla promozione di nuove strutture ricettive che offrono alloggi particolari dove dormire in Toscana. Tra quelli scoperti nel 2023: il Silverfield Caravan, una roulotte americana anni ’60 in un campeggio a Punta Ala, e la Sky Room a Carrara immersa nel verde in un ex convento di suore. Inoltre, sono tornata a dormire in due alloggi insoliti che adoro in Toscana: la casa delle streghe all’Agriturismo Pereti, a Roccatederighi in Maremma, e la casa sull’albero de Le Figurette a Lari, in provincia di Pisa.

sky room carrara
Photo © Francesca Turchi

All’inizio dell’estate non potevo rinunciare al mio appuntamento estivo preferito, quello con l’Isola d’Elba. Per due weekend sono tornata sulla spiaggia di Seccheto, una volta con le mie amiche e un’altra volta per andare a trovare i miei genitori insieme a Stefano.

Ad agosto, io e lui, abbiamo intrapreso quel famoso viaggio di cui parlavo all’inizio: un on the road in Irlanda che avevo progettato di fare da circa 10 anni e che quest’anno, finalmente, sono riuscita a fare regalandoci paesaggi di assoluta bellezza, scogliere selvagge, villaggi colorati e strade tortuose.

Cliffs of Moher scegliere irlanda
Photo © Francesca Turchi
Photo © Francesca Turchi

Tornando a parlare di alloggi insoliti, in Irlanda abbiamo vissuto un’esperienza di soggiorno davvero unica, da sempre nella mia lista delle 100 cose da fare prima di morire: dormire in un castello presso il Ballea Castle, il castello abitato più antico d’Irlanda.

Nemmeno a farlo apposta, di lì a poco io e Stefano abbiamo fatto il bis perché, in occasione di Halloween, ho deciso di prenotare la visita in notturna con pernottamento nel castello Malaspina di Fosdinovo, uno dei castelli medievali infestati più famosi in Toscana.

castello malaspina di fosdinovo
Photo © Francesca Turchi

A Novembre sono tornata al Glamping Il Sole in Maremma per soggiornare nella nuovissima Casa Hobbit, l’unica in Toscana. Una struttura davvero spettacolare dove io e mia cugina Ottavia, da grandi appassionate de Lo Hobbit e de Il Signore degli anelli, abbiamo vissuto una notte in pieno stile Bilbo Baggins.

casa hobbit toscana glamping il sole
Photo © Francesca Turchi

Come ogni anno, non potevo rinunciare ad almeno un weekend d’autunno per ammirare i caldi colori del foliage. Tappe di questo 2023 sono stati la zona della Val di Luce, Abetone e dintorni e l’Appennino Modenese con visita alle Cascate del Doccione e al paese di Fanano.

cascata del doccione
Photo © Francesca Turchi

Inoltre quest’anno:

  • ho smesso di fumare;
  • sono andata al bellissimo concerto di Ben Harper a Sarzana;
  • ho fatto il 4° trasloco della mia vita;
  • ho cambiato residenza e dopo 40 anni non sono più “pisana DOC”.

Ciao 2023.

TI È PIACIUTO QUESTO POST?

Se hai dubbi o curiosità puoi lasciarmi un commento qui sotto o puoi lasciarmi un messaggio sul mio profilo Instagram o sulla mia pagina Facebook. Ti risponderò al più presto!

Francesca Turchihttps://www.travelstales.it/
Francesca Turchi è una travel blogger dal 2009 e da oltre 15 anni si occupa di comunicazione e creazione di contenuti per il web. Francesca è la fondatrice e la proprietaria di travelstales.it, uno dei blog di viaggi più seguiti in Italia. Francesca è una viaggiatrice esperta che ama saltare da una capitale europea all’altra, ha un debole per gli Stati Uniti e da quando ha visitato il Giappone si è follemente innamorata dell’Oriente. Francesca ad oggi ha visitato 29 Stati in tutto il mondo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO