Come organizzare un viaggio in Giappone fai da te

Viaggio in Giappone fai da te: consigli pratici per un itinerario di tre settimane

Come organizzare un viaggio

Come organizzare un viaggio in Giappone

Spesso si fatica molto a far capire alle persone che il Giappone può essere una meta accessibile. Ma vi assicuro che è veramente possibile fare un viaggio in Giappone risparmiando: bastano i dovuti accorgimenti e un pochino di esperienza. Dopo l’articolo su cosa sapere prima di partire per il Giappone eccomi qui con un nuovo articolo rivolto a tutti voi che state pensando di organizzare un viaggio in Giappone fai da te.

Quanto costa andare in Giappone? Come riuscire a risparmiare? Cosa bisogna prenotare prima di partire? In questa guida vi racconto come ho organizzato il nostro viaggio di nozze di tre settimane in Giappone dandovi informazioni utili e consigli pratici che spero possano esservi di aiuto.

Partiamo da un presupposto. Per organizzare un viaggio in Giappone avete due possibilità: o affidarvi ad un’agenzia oppure organizzare tutto da soli. Noi abbiamo optato per quest’ultima e, a conti fatti, abbiamo risparmiato molto e soprattutto possiamo dire di esserci costruiti il nostro viaggio di nozze in Giappone con le nostre mani. Se anche voi volete organizzare da soli il vostro viaggio in Giappone risparmiando, spero che questo articolo possa esservi di aiuto. Di seguito trovate una guida pratica dove rispondo alle seguenti domande:

  1. Quanto costa un viaggio in Giappone
  2. Come risparmiare su un viaggio in Giappone
  3. Quanto costa il volo per il Giappone
  4. Come pianificare le tappe di un viaggio in Giappone
  5. Cos’è il Japan Rail Pass e come funziona
  6. Dove, come e quando prenotare gli hotel in Giappone

 

Quanto costa un viaggio in Giappone

Come organizzare un viaggio in Giappone

Il Giappone è caro? Non lasciatevi spaventare. Andare in Giappone è un viaggio costoso, non si può negare, dopotutto si vola dall’altra parte del mondo. Ma credetemi se vi dico che non è un viaggio così caro come si pensa (il Nord Europa è molto più caro!).

Con qualche accorgimento un viaggio di 21 giorni in Giappone può costare meno di 3.000€ a persona TUTTO compreso. Non ci credete? Continuate a leggere.

Come risparmiare su un viaggio in Giappone fai da te

Di seguito vi riporto senza censure tutti i costi che abbiamo sostenuto durante il nostro viaggio di nozze di 3 settimane in Giappone nel quale, proprio perché eravamo in luna di miele, non ci siamo fatti mancare niente. Quindi, in definitiva, la vostra spesa potrebbe essere perfino inferiore a quella riportata qui sotto.

COSTO TOTALE: 2.850 euro

Questo è il costo totale a persona che abbiamo sostenuto per tutte le spese dell’intero viaggio, che vi indico sotto in dettaglio.

550€ – VOLO Milano-Tokyo A/R

Ve ne parlo in dettaglio sotto. Trovate maggiori info anche in questo articolo.

450€ – JRP per 21 giorni

Il Japan Rail Pass (JRP) è un pass ferroviario, che va prenotato prima di partire per il Giappone, valido per gli stranieri che si recano in Giappone. Consente di utilizzare tutti i treni Japan Railways, compresi i treni proiettile Shinkansen, ed è disponibile per 7, 14 o 21 giorni (ve ne parlo in dettaglio sotto).

990€ – HOTEL per 20 pernotti

Per i costi dei pernottamenti considerate di spendere, in media, 50€ a notte a testa. Noi abbiamo dormito sia in hotel da 35 euro a notte a testa (ad esempio il Love Hotel a Osaka) sia in location più costose come in un tempio buddista sul Koyasan dove abbiamo speso 110 euro a persona per vivere una fantastica esperienza di una giornata).

500€ – PASTI per 21 giorni

Escludendo i giorni di volo, preventivate una spesa media di 25€ al giorno per mangiare (tra pranzi, cene, caffè, street food,…). Sembrano pochi, vero? Sappiate che mangiare in Giappone non è costoso. Il pranzo di solito costa meno della cena (che solitamente costa il doppio) ma comunque mangiare al ristorante costa poco (si possono fare pasti completi con meno di 10 euro). Noi ci siamo riusciti e considerate che, anche in questo caso, non ci siamo fatti mancare niente! Abbiamo mangiato tantissimo e assaggiato tutto, anche alcuni piatti tipici giapponesi pregiati e costosi come il pesce palla e la carne Kobe. Per non parlare del favoloso brunch al 52° piano del Park Hyatt Hotel a Tokyo, dove è stato girato il film Lost in translation, che ci siamo regalati l’ultimo giorno prima di ripartire.

125€ – VISITE E INGRESSI

Sono inclusi tutti gli ingressi e le visite alle principali attrazioni e templi che abbiamo visitato in 15 città. Considerate che la maggior parte dei Must See sono gratuiti, e i biglietti per le attrazioni con ingresso a pagamento in Giappone non sono costose: mediamente considerate dai 300 Yen agli 800 Yen (circa 6 euro). In questo mio conteggio sono inclusi anche l’ingresso ad alcuni locali strani a Tokyo (come il bar dei gufi e il locale dove accarezzare i ricci) e il biglietto giornaliero agli Universal Studios Japan a Osaka (7.600 Yen, circa 55 euro) che falsano un po’ il totale.

110€ – TRASPORTI EXTRA

I trasporti extra (esclusi quindi dal JRP) sono i bus Nohi per raggiungere i villaggi delle Alpi Giapponesi (tratta Takayama-Shirakawa-go e tratta Shirakawa-go-Kanazawa), i pass giornalieri ad Hakone (Hakone Pass), a Nikko (Nikko Pass) e sul Koyasan (Koyasan Ticket), i bus di Kyoto e le corse non-Yamanote Line a Tokyo.

NOHI BUS:
BUS Takayama – Shirakawa-go: 2.470 Yen a tratta (circa 19 euro)
BUS Shirakawa – Kanazawa: 1.900 Yen a tratta (circa 14 euro)
Ticket online: japanbusonline.com

28€ – SIM DATI per 21 giorni

Trovate maggiori info in questo articolo.

90€ – SPESE VARIE

Tra le spese extra sono inclusi i taxi, i caffè (tanti caffè – di Leonardo – almeno 3 al giorno!), i lockers per lasciare i bagagli presso le stazioni, etc. I prezzi sono indicativi dal momento che molto dipende dal valore attuale dello Yen rispetto all’euro. Considerate che al momento del nostro viaggio (ottobre 2017) il cambio era davvero ottimo: circa 132 Yen per un euro.

Quanto costa il volo per il Giappone

A mio parere il volo aereo è la prima cosa da monitorare e prenotare. Solo sapendo quando si parte e quando si torna è possibile cominciare ad organizzare un itinerario di viaggio di massima.

Per rispondere alla domanda “Quanto costa un volo per il Giappone?” inizio dicendo che 450 – 550€ è un prezzo molto buono per un volo diretto A/R dall’Italia al Giappone (ad agosto e nei periodi di alta stagione i prezzi si alzano), ma si trovano anche offerte migliori. Il mio consiglio è quello di prenotare in largo anticipo. Si trovano molti voli diretti operati da Alitalia in partenza sia da Milano Malpensa sia da Roma Fiumicino con arrivo all’aeroporto di Tokyo Narita, mentre con almeno uno scalo è possibile raggiungere anche l’aeroporto di Osaka dall’Italia.

Noi, che partivamo i primi di ottobre, abbiamo iniziato a monitorare i voli su Beepry circa 9 mesi prima e 6 mesi prima della partenza abbiamo trovato una buona soluzione da Milano a Tokyo Narita: meno di 550€ a testa con volo diretto andata e ritorno, tasse incluse (e 12 ore di volo!).

TIPS: per risparmiare qualcosina sul volo potete valutare se acquistare un volo con scalo, che solitamente costa meno di un diretto. Oppure potete prenotare il volo di andata su Tokyo e quello di rientro da Osaka , o viceversa: cambiando aeroporto infatti è probabile che troviate tariffe migliori.

Come pianificare le tappe di un viaggio in Giappone fai da te

Come organizzare un viaggio in Giappone

Organizzare da soli il primo viaggio in Giappone fai da te può far andare nel panico. Lo so, ci sono passata. Ma se avete un po’ di esperienza come viaggiatori e soprattutto vi mettete sotto a leggere, informarvi e raccogliere informazioni e consigli di viaggio – come ad esempio questo articolo – riuscirete a pianificare tutto.

La prima domanda a cui dovete rispondere nella fase di organizzazione di un itinerario in Giappone è: “Quanti giorni in Giappone?“. In linea di massima, in base alla durata del vostro viaggio, suggerirei di dedicare dai 5 ai 7 giorni a Tokyo e almeno 3 giorni a Kyoto: due città che non possono essere escluse da un primo viaggio in Giappone. Ma valutate anche ulteriori mete per una gita giornaliera: da Tokyo si possono raggiungere in giornata le città di Nikko, Kamakura, Hakone o il Monte Fuji e da Kyoto le città di Osaka, Nara e Himeji.

Come organizzare un viaggio in Giappone

Se il vostro viaggio in Giappone è di una settimana difficilmente escluderete Tokyo e Kyoto e dintorni. Ma se avete più tempo, come due o tre settimane, potete organizzare davvero un bel giro. Qui trovate il nostro itinerario di tre settimane in Giappone durante le quali abbiamo visitato 15 città dalla regione di Kanto alle Alpi giapponesi al Kansai fino ad Hiroshima. Andate a dare un’occhiata.

TIP 1: se capite che da soli non riuscireste ad organizzare tutto e avete bisogno di aiuto per creare il vostro itinerario, scrivetemi. Inoltre vi consiglio i mitici Paola e Gianni di Viaggi di Nozze Low Cost che hanno dato una mano anche a noi nella fase di definizione iniziale del nostro itinerario.

TIP 2: se desiderate provare alcune esperienze autentiche e scoprire Tokyo, Kyoto o Osaka con un Local Host, ossia un italiano che oggi vive in Giappone, contattatemi e vi dirò come fare e chi contattare. Noi abbiamo fatto un paio di esperienze accompagnati dalle guide local di CityUnscripted e hanno dato senz’altro un valore aggiunto al nostro viaggio!

TIP 3: se cercate dei buoni libri o guide sul Giappone vi suggerisco i miei due “irrinunciabili”: Orizzonti Giappone di Patrick Colgan e la guida sul Giappone di ViaggiAutori.

 

Cos’è il Japan Rail Pass e come funziona

Come organizzare un viaggio in Giappone

Pianificare gli spostamenti durante un viaggio in Giappone fai da te è il primo passo per risparmiare un bel po’ di soldi.

Il Japan Rail Pass (JRP) è un pass ferroviario, valido per i turisti stranieri che si recano in Giappone, che consente di viaggiare in treno da una città all’altra del Giappone risparmiando sul prezzo elevato dei biglietti.

Con il JRP si possono utilizzare:

  • tutti i treni della compagnia ferroviaria Japan Railway
  • i treni proiettile Shinkansen (Hikari e Kodama, fatta eccezione per le due linee NOZOMI e MIZUHO)
  • il Narita Express da e per l’aeroporto Narita di Tokyo
  • alcune linee ferroviarie urbane (come l’utilissima Yamanote Line a Tokyo)
  • i bus della linea JR
  • il traghetto JR per raggiungere l’isola di Miyajima da Hiroshima e viceversa

Il Japan Rail Pass non è acquistabile in Giappone e va acquistato prima di partire. Il JRP si può prenotare online almeno una settimana prima dall’arrivo in Giappone (la consegna avviene in 1-2 giorni lavorativi) oppure presso gli uffici HIS di Milano e Roma.

NOVITA’: dall’8 Marzo 2017 al 31 Marzo 2019, in via sperimentale, è possibile fare il Japan Rail Pass direttamente in Giappone. Gli Uffici abilitati sono quelli di: Aeroporto di Tokyo Narita (terminal 1, 2, 3), Aeroporto di Tokyo Haneda (terminal voli internazionali), Aeroporto del Kansai, Aeroporto New-Chitose, Tokyo, Shinjuku, Yokohama, Nagoya, Osaka, Hiroshima, Takamatsu, Hakata, Sapporo, Sendai e Niigata. Il costo del JRP acquistato in Giappone ha un costo maggiorato (33.000 Yen per il JRP da 7 giorni) rispetto a quello acquistato dall’Italia prima di partire.

Il JRP è disponibile per 7, 14 o 21 giorni ad un costo (elevato) che è variabile in base al cambio. Al momento che scrivo questo articolo (Febbraio 2018) i prezzi sono rispettivamente di 216€, 345€ e 441€.

È utile il Japan Rail Pass?

Per il nostro viaggio itinerante di 3 settimane è stato fondamentale. Tutto però dipende dal tipo di viaggio che avete intenzione di fare.

  • Se pensate di fare un viaggio in Giappone lungo e con diverse tappe come il nostro, non abbiate dubbi: acquistate il JRP.
  • Se non prevedete di fare spostamenti (es. stare solo a Tokyo con escursioni a Nikko e Kamakura) oppure se dovete fare solo un trasferimento in treno veloce (es. andare da Tokyo a Kyoto, senza tratta di ritorno) allora non fate il JRP: non coprireste la spesa.

Come utilizzare il JRP

Una volta arrivati in Giappone è necessario attivare il JRP presso un ufficio della JR, presentando il vostro passaporto. Vi consiglio di farlo appena atterrate all’aeroporto di Tokyo Narita: anche la tratta Narita-Tokyo è coperta dal JRP e ad entrambi i terminal T1 e T2 dell’aeroporto si trovano degli uffici JR.

Come organizzare un viaggio in Giappone

Una volta pronto all’uso, potete utilizzare il vostro JRP su tutti i treni senza posto a sedere riservato semplicemente esibendo il pass all’addetto situato ai tornelli laterali della stazione.

Prenotazione treni col JRP

Vi basti sapere che la prenotazione sui treni in Giappone non vi servirà mai, a meno che non viaggiate sugli Shinkansen o sul Narita Express da/per l’aeroporto. Con il Japan Rail Pass inoltre la prenotazione del posto a sedere in treno è gratuita.

TIPS: due cose che vi consiglio se farete un viaggio con più tappe e spostamenti in treno sono:

  1. prima di partire controllate tratte, orari e costi dei treni sul sito www.hyperdia.com (è disponibile anche la app gratuita da scaricare e usare in viaggio)

  2. appena arrivate in aeroporto in Giappone o vi trovate in una stazione JR, prenotate subito tutti i treni del vostro viaggio e controllare orari e coincidenze dei vari spostamenti. Organizzandoci in questo modo noi abbiamo ottimizzato l’intera tabella di marcia delle nostre 3 settimane itineranti, senza doverci ricordare ogni sera di andare in stazione a riservare i posti in treno per l’indomani o dover controllare l’orario di partenza

Per riservare i treni o fare un check sugli orari di partenza dovete recarvi presso le biglietterie JR Ticket Office presenti in tutte le stazioni JR e dire all’addetto le tratte e l’orario dei treni che volete prendere.

Dove, come e quando prenotare gli hotel in Giappone

Come organizzare un viaggio in Giappone

Photo credits: Book and Bed


 
Gli hotel sono una spesa importante in un viaggio in Giappone fai da te. Il consiglio per risparmiare, una volta definito un itinerario di massima da seguire, è prenotare tutti i pernottamenti in Giappone direttamente dall’Italia. Che siano hotel o ryokan, prenotare prima conviene sempre.

Di seguito vi segnalo i siti che abbiamo utilizzato, e che vi suggerisco di usare:

  • BOOKING.COM: grazie alla cancellazione gratuita, Booking mette a disposizione ormai su quasi tutte le prenotazioni la possibilità di disdire, cambiare itinerario, meta, giorni e stanze. Per questo lo utilizzo e lo consiglio, specialmente se farete un viaggio itinerante come il nostro. Noi abbiamo prenotato su Booking la maggior parte dei nostri pernotti, ben 13 notti su 20 (tra cui l’esperienza di dormire in una libreria!).

TIPS: per risparmiare sui pernottamenti, prenotate su Booking il prima possibile e fermate la camera: mal che vada, se trovate qualcosa di meglio, potete sempre cancellare a costo zero la vostra prenotazione.

Tuttavia, sebbene su Booking si trovino infinità di soluzioni per dormire, la categoria principale è quella dell’hotel. Se desiderate provare l’esperienza di dormire in strutture tradizionali giapponesi (come il ryokan o qualcosa di ancor più particolare) esistono altri due siti che vi suggerisco di usare:

  • AGODA: è un sito decisamente più completo di Booking per quanto riguarda questo tipo di alloggi tradizionali e il Giappone in particolare. È qui che ho prenotato per dormire in un tempio buddista sul Koyasan.

Come organizzare un viaggio in Giappone

  • JAPANESE GUESTHOUSES: è un portale che consente di prenotare gratuitamente altri tipi di strutture tradizionali giapponesi, come ad esempio le antiche case Gassho Zukuri a Shirakawa-go.

TIPS: queste strutture tipiche hanno pochissimi posti letto e aggiudicarsene uno (o più) non è semplicissimo. I posti solitamente vanno a ruba! Poiché sono riuscita nell’impresa, posso dirvi che accettano prenotazioni a partire da 2 o 3 mesi prima del soggiorno: pertanto vi suggerisco di inviare una richiesta di disponibilità prima di questo timing, attendere la risposta e monitorare con eventuali recall.

 

Spero che questa guida di consigli pratici su come organizzare un viaggio nel Paese del Sol Levante da soli possa esservi utile per il vostro prossimo viaggio in Giappone. Se avete domande o curiosità, come sempre vi aspetto nei commenti qui sotto oppure contattatemi su Facebook.

 

Stai per partire per il Giappone e hai bisogno di aiuto per organizzare il viaggio?


 

Come organizzare un viaggio in Giappone fai da te ultima modifica: 2018-02-19T18:36:57+00:00 da Francesca Turchi
Ti è piaciuto questo post? Condividilo.

NEWSLETTER

Iscriviti e ricevi una mail quando c'è qualcosa di nuovo!

* indicates required

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.